Cari lettori: questo è uno degli articoli più importanti che ho scritto, insieme a questo [in inglese]. Se resterà impunita la cospirazione del Russiagate contro Trump e la democrazia americana, negli Stati Uniti cesserà di esistere il governo tenuto a rendere conto delle proprie azioni. Le agenzie di sicurezza statunitensi sono state a lungo coinvolte in colpi di Stato contro governi stranieri. Questa volta sono coinvolte in un colpo di Stato contro l’America. C’è il grande pericolo che i repubblicani, da sempre considerati i tutori della   “sicurezza nazionale” e determinati a proteggere la reputazione del governo degli Stati Uniti, avvallino l’operato degli alti funzionari che hanno partecipato ad una cospirazione contro gli Stati Uniti. Per quanto riguarda il presidente Trump, gli manca un governo su cui può contare ed è minacciato dal complesso militare-sicurezza. La cospirazione potrebbe facilmente essere spacciata per un semplice caso in cui FBI e DOJ [Dipartimento della Giustizia] non hanno seguito le procedure corrette e la partecipazione dei media alla cospirazione verrebbe liquidata con un mea culpa per dei “resoconti non accurati”.

“Nel mantenere il silenzio sul male, nel seppellirlo così profondamente dentro di noi in modo che nessun segno di esso appaia in superficie, noi lo stiamo impiantando, ed esso sorgerà migliaia di volte in futuro. Quando noi non puniamo né rimproveriamo i malfattori, non stiamo semplicemente proteggendo la loro trascurabile vecchiaia, stiamo così invece strappando le fondamenta della giustizia dalle nuove generazioni ”. – Aleksandr I. Solzhenitsyn

—–o—–

Il popolo americano non si rende conto della gravità della cospirazione del Russiagate contro di loro e contro il presidente Trump. I sondaggi indicano che una larga maggioranza del pubblico non crede che Trump abbia cospirato con Putin per vincere illegalmente le elezioni presidenziali, e sono stanchi di sentire i giornalisti venduti ripetere la storia assurda giorno dopo giorno. Per loro la storia non ha assolutamente senso. Inoltre, le e-mail trapelate sono reali, non fabbricate ad arte. Le e-mail mostrano esattamente cosa hanno fatto Hillary e il Comitato Nazionale Democratico (DNC). Il pubblico sa che questi reati sono stati accuratamente tenuti lontani dai telegiornali mediante la falsa storia della cospirazione Trump-Putin. Il fatto che la gente si sia resa conto che la totalità della stampa e della TV degli Stati Uniti lavorasse in modo altamente partigiano per seppellire una storia vera e inquietante con una storia falsa – il Russiagate – è una delle ragioni per cui alcuni sondaggi mostrano che solo il 6% degli americani si fida dei media mainstream. Tutti i sondaggi dimostrano che la stragrande maggioranza degli indipendenti, dei repubblicani e dei giovani non si fida dei media tradizionali. In alcuni sondaggi circa la metà dei democratici si fida dei media, e questo ovviamente si spiega perché i media sono al servizio degli interessi del Partito Democratico

Il Russiagate è stato ed è un pugnale rivolto al cuore delle istituzioni governative americane. Una cospirazione che coinvolge alti funzionari del Dipartimento di giustizia di Obama, dell’FBI e di altre agenzie di “sicurezza” creata da Hillary Clinton e dal Comitato Nazionale Democratico, il cui scopo era sconfiggere Trump nelle elezioni presidenziali o, ove questo fosse fallito, rimuoverlo in alternativa dall’ufficio e screditarlo al punto da ridurlo ad un semplice prestanome. Questa cospirazione ha il pieno appoggio di tutti i media ufficiali.

In altre parole, è stato un colpo di Stato non solo contro Donald Trump, ma anche contro la democrazia americana e contro l’esito di una elezione presidenziale.

Non c’è alcun dubbio su questo. I fatti sono disponibili pubblicamente nel documento [in inglese] Top Secret Memorandum Opinion and Order of the FISA Court e nel rapporto [in inglese] declassificato dell’House Intelligence Committee a cui la stampa ha dato il nome fuorviante di “Memo di Nunes”, come se egli rappresentasse l’opinione personale di Nunes e non il risultato di mesi di lavoro di una commissione di supervisione del Congresso.

Tutte queste informazioni sono state pubblicate sul mio sito web per qualche tempo. Se avete difficoltà a seguire la mia spiegazione, l’ex procuratore statunitense Joe DiGenova spiega [in inglese] le azioni criminali dell’FBI e quelle del Dipartimento della Giustizia (sic!) di Obama.

In breve, l’Agenzia per la Sicurezza Nazionale ha scoperto che l’FBI e il DOJ stavano abusando del sistema di sorveglianza. Come favore verso un’altra agenzia governativa, il direttore amministrativo della NSA, Rogers, ha permesso all’FBI e al DOJ di andare subito alla Corte FISA per confessare i loro reati prima di avvisare la Corte stessa. L’FBI e il DOJ hanno finto che il loro inganno della Corte, attuato per ottenere dei mandati di sorveglianza con scopi politici altamente faziosi, non è avvenuto per loro scelta ma è dovuto ad errori procedurali. L’FBI e il DOJ hanno dichiarato alla Corte che stavano dando vita a procedure più restrittive in modo che ciò non si ripetesse. Il memorandum e l’ordine della Corte FISA afferma chiaramente:

“Il 24 ottobre 2016, il governo ha verbalmente informato la Corte di non conformità significativa con le procedure di minimizzazione dell’NSA riguardanti richieste di acquisizione dati ai sensi della Sezione 702 utilizzando identificatori di persona degli Stati Uniti. L’intero ambito delle pratiche di richieste non conformi non era stato precedentemente divulgato alla Corte.”

In gergo legale, questo significa che l’FBI e il DOJ hanno confessato di aver ottenuto dei mandati con falsi pretesti. Qui [in inglese] sono riportati i crimini commessi.

Il Memorandum and Order della Corte FISA è sulla risoluzione di queste carenze e sul ricondurre l’FBI e il DOJ alle legalità delle loro pratiche operative.

Ad esempio, il Memorandum and Order della Corte dice:

“Il 3 gennaio 2017, il governo ha presentato un’ulteriore domanda per accertare la portata e le cause di tali problemi di conformità e di discutere le potenziali soluzioni a riguardo. Vedere il 3 gennaio 2017, Nota integrativa degli incidenti di conformità riguardanti l’interrogazione dei dati acquisiti nella Sezione 701 (“Avviso del 3 gennaio 2017”).  La Corte non era convinta che il governo avesse sufficientemente accertato la portata dei problemi di conformità o sviluppato e messo in atto soluzioni adeguate per questo e ha comunicato una serie di domande e preoccupazioni al governo ”.

In altre parole, l’FBI e il DOJ stavano tentando di apportare correzioni ai loro “problemi di conformità” in modo da consentire loro di continuare a fuorviare la FISA Court, e la Corte non lo ha permesso.

Il Memorandum and Order della Corte FISA è stato rilasciato prima del rapporto del Comitato di Intelligence della Camera ed è stato completamente ignorato dai giornalisti venduti della stampa completamente corrotta.

Il Memorandum and Order della Corte FISA, basandosi sulle confessioni dell’FBI e del DOJ, conferma il rapporto del Comitato di Intelligence della Camera in cui si afferma che l’FBI e il DOJ hanno ottenuto illegalmente mandati di spionaggio per scopi politici di parte.

Adam Schiff, un democratico che è una disgrazia per gli elettori del suo distretto della California, per il Partito Democratico e per la Camera dei Rappresentanti, sa perfettamente che l’FBI e il DOJ hanno ingannato la Corte FISA. Schiff è così di parte che continua a mentire, anche di fronte a prove documentate sia dalla Corte FISA che dal suo comitato interno. Schiff è così totalmente privo di onestà e integrità da essere il leader perfetto per la fogna in cui lui e la sua gente stanno trasformando gli Stati Uniti.

La sinistra onesta – non quella di Identity Politics, che è una compagine di idioti squilibrati – non crede ad una parola sulla cospirazione inventata del Russiagate contro Trump. Essi si oppongono alla cospirazione del Russiagate non perché a loro piace Trump, cosa che sicuramente non è, ma perché capiscono che è una bugia diretta contro la verità. Comprendono che i media ufficiali americani hanno abbandonato i resoconti reali e veritieri e servono semplicemente come ministero della propaganda per lo stato di guerra/polizia in cui si sta trasformando l’America.

Per esempio, Eric Zuesse chiede [in inglese] a The Atlantic e alla sua prostituta giornalistica David A. Graham, di spiegare la loro menzogna sul rapporto del Comitato di Intelligence della Camera.

Andre Damon scrive [in inglese] sul World Socialist Web Site:

“Il Partito Democratico è stato messo in subbuglio venerdì dopo la pubblicazione di una nota segreta che affermava come una fazione abbia brigato per condurre le agenzie di intelligence ad investigare sulla presunta collusione dell’amministrazione Trump con la Russia. . . . Il rilascio del promemoria sottolinea ancora una volta il fatto che le agenzie di intelligence degli Stati Uniti sono intervenute massicciamente nella politica statunitense.”

La vera sinistra, al contrario di quella finta, capisce che la gente non ha più alcuna speranza quando i più alti funzionari del Dipartimento di Giustizia e le agenzie di sicurezza si uniscono in una cospirazione contro il risultato di un’elezione democratica. Quando le autorità di giustizia e di polizia non hanno alcun rispetto per la verità, come dimostra la cospirazione del Russiagate, la gente è condannata. Se la cospirazione della stampa corrotta dell’FBI-DOJ-DNC rimane impunita, la Menzogna avrà prevalso sulla Verità e tutti noi saremo in pericolo.

L’importante questione di fronte a noi è: i criminali sovversivi dell’FBI, del DOJ e del DNC saranno accusati e ritenuti responsabili? Oppure gli alti funzionari governativi riceveranno un lasciapassare, come capita alle forze dell’ordine che derubano e uccidono i cittadini senza mai affrontare la giustizia per i loro crimini?

Dall’aria che tira sembra che se la passeranno liscia. Il repubblicano Nunes si è sentito obbligato a dire in televisione quanto egli ammiri il vice procuratore generale Rod Rosenstein, il quale è un sostenitore dell’inganno della Corte FISA. Il presidente Trump dice che non licenzierà Mueller, il quale ha cospirato contro di lui, benché sia Trump che Mueller sanno che l’indagine del Russiagate guidata da Mueller è una cospirazione inventata contro la democrazia americana e il presidente degli Stati Uniti. Sembra così che gli alti funzionari del governo, come la polizia statale e locale e i dirigenti di “banche troppo grandi per fallire”, siano al di sopra della legge.

E a proposito della Corte FISA, chiedono i lettori, perché essa ha permesso all’FBI e al DOJ di farla franca con la loro acquisizione illegale di mandati di spionaggio? Una volta saputo, la Corte non ha permesso loro di farla franca, come è chiarito nel Memorandum and Order. Semplicemente la Corte FISA non ha potere giudiziario per incriminare e denunciare i criminali dell’FBI e del DOJ. Ciò deve essere fatto dal DOJ e il DOJ certamente non si auto-incriminerà.

L’ex procuratore degli Stati Uniti Joe DiGenova ritiene che la prosecuzione  delle indagini porterà all’incriminazione di alti funzionari, alla loro condanna e alla loro detenzione. Se gli Stati Uniti  vogliono avere un futuro come paese in cui il governo è responsabile nei confronti della legge, è essenziale che DiGenova abbia ragione. Tuttavia, ci crederò quando lo vedrò.

*****

Articolo di Paul Craig Roberts apparso su IPE il 5 febbraio 2018
Traduzione in italiano di Hajduk per SakerItalia

[le note in questo formato sono del traduttore]

Condivisione: