Breaking news
  • No posts where found

Posts From Elena

La 7a Flotta USA: “Mamma, chiama il Pentagono, siamo in avaria!” – ‘Scemo & più scemo’ sul cacciatorpediniere americano Fitzgerald

  All’inizio di novembre 2017, si è tenuta una conferenza stampa di un gruppo di ammiragli della Marina Militare statunitense, guidate dal Comandante in Capo della Marina degli Stati Uniti, John Richardson. Si trattava dei risultati delle indagini sulle cause dei due tragici scontri avvenuti la scorsa estate, che hanno coinvolto le navi da combattimento Fitzgerald (DDG 62) e John S. McCain (DDG 56). Ricordiamo che 17 marinai persero la

Volker e le prospettive del nuovo Maidan in Ucraina

  Kurt Volker ha deciso di fare un’inaspettata visita lampo a Kiev. Come comunicano fonti ucraine, egli “viene a valutare la situazione attuale”. Bisogna notare il divario tra l’agenda di Volker e la realtà politica in cui vivono i suoi assistiti a Kiev. Il rappresentante speciale del Dipartimento di Stato pensa ai colloqui con Surkov [consigliere di V. Putin] e alle discussioni sulla missione di mantenimento della pace in Donbass, mentre

Rinviata l’apertura della base russa a Osh?

«Il Kirghizistan continua le trattative con la Russia in merito al collocamento della seconda base militare russa nel Paese», — dichiara il primo ministro del Kirghizistan Sapar Isakov durante l’incontro con i rappresentanti dei media russi a Mosca. Secondo quanto ha rivelato, la decisione finale non è ancora stata presa. Ha specificato che le consultazioni per la costruzione della struttura militare russa sono state effettuate a livello dei «ministeri competenti,

L’Ucraina al centro dello scandalo internazionale sulla fornitura di armi in Africa e Medio Oriente

Secondo il Centro per lo Studio della corruzione e della criminalità organizzata (OCCRP), l’Ucraina è coinvolta nella vendita di armi di epoca sovietica da paesi europei all’Africa e al Medio Oriente. “I documenti ottenuti dall’OCCRP dimostrano che il governo e alcune società ucraine sono un elemento chiave in una rete che vende armi di epoca sovietica dall’Europa all’Africa e al Medio Oriente. Molte di queste armi sono fornite da paesi

ONU: nessun effetto positivo per Russia e Unione Europea dopo le sanzioni di 155 miliardi di dollari

Secondo la stima dell’ONU, in oltre tre anni di «guerra sanzionatoria» con le nazioni occidentali, la perdita economica della Russia è stata di 55 miliardi di dollari, mentre quella dell’Unione Europea ammonta a 3,2 miliardi di dollari al mese ovvero, calcolati sui tre anni, almeno due volte di più. Questi dati sono stati resi noti nel rapporto dell’esperto delle Nazioni Unite Idriss Jazairy, che in aprile si è recato per

Il “ladro di Tushino” a Lvov

  Il “secondo avvento” di Mikhail Saakashvili ha creato in Ucraina una situazione politica nuova. Questi sono i fatti, che prima o poi si disporranno in una catena logica: – I due grandi partecipanti al rocambolesco ritorno di Saakashvili in Ucraina (lui stesso e la leader del partito “Patria” Yulia Tymoshenko) hanno partecipato a consultazioni a Washington. Da notare che Saakashvili vi è andato già privo della cittadinanza ucraina. Non

Con il motore ucraino – Chi ha aiutato Kim Jong Un a costruire un missile capace colpire gli USA

La reazione di Kiev alla pubblicazione sui media occidentali di un possibile coinvolgimento della società ucraina Yuzhmash nel successo del programma missilistico della Corea del Nord è stata piuttosto emotiva. Questa è una grave ragione di preoccupazione per le autorità ucraine. La situazione attuale ricorda molto la faccenda della fornitura di armi all’Iraq del 2002, che ebbe gravi conseguenze per il paese.   15 anni dopo Lo scandalo della possibile

Il “Panama” afgano del Pentagono

Come è noto, l’attività missionaria “democratica” americana consiste di due fasi: prima si fa in qualche modo un colpo di Stato nel paese “non democratico”, poi entra in scena il capitale americano con il pretesto di “programmi umanitari”. Si presume che sotto la tutela americana, il paese in questione debba soddisfare tutti gli standard del “mondo libero”: dell’economia, dell’istruzione, della sanità, della sicurezza sociale e, naturalmente, dei diritti umani. Finora,

Le sanzioni senza precedenti degli USA contro la Russia: dettagli poco conosciuti, problemi reali, risposte del Cremlino e loro conseguenze

Il 25 luglio il Congresso americano ha votato il disegno di legge sull’introduzione di un pacchetto di sanzioni anti-russe. Tuttavia, molto prima di questo evento, la stampa liberale russa è stata investita da uno “tsunami” di disfattismo, mentre i media filo-americani annunciavano l’imminente resa di Mosca. Quanto sono realmente pericolose le sanzioni americane? Questo disegno di legge è in grado di fermare la costruzione dei gasdotti russi? Quali sono i

“Tutto è cominciato ad Odessa, tutto finirà ad Odessa”

La tragedia di Odessa del 2 maggio ha compiuto tre anni, ma nel frattempo nulla è cambiato: la città continua a vivere nella paura, i responsabili per le morti e gli istigatori del massacro non sono ancora stati puniti, e coloro che sono stati costretti a lasciare Odessa per motivi di incolumità personale non riescono a tornare in patria. Tuttavia gli abitanti non perdono la fiducia nella capacità di Odessa