Posts From Raffaele Ucci

L’Ucraina trarrà vantaggio delle forniture di armi dagli USA e dagli Stati Baltici?

L’isteria sull’“imminente invasione russa” sta pagando i primi dividendi per la leadership ucraina – ha finalmente interrotto il tacito embargo sulla fornitura di armi letali alle autorità di Kiev. Se in precedenza era stato violato principalmente dagli Stati Uniti, ora diversi paesi della NATO stanno inviando armi moderne in Ucraina. La stessa gamma di “regali” si è notevolmente ampliata. Nel fine settimana è arrivato in Ucraina il primo carico di

L’(apparente) disaccordo tra Ze e “Biden”

Come ho detto ieri, Biden ha detto qualcosa di piuttosto strano ieri. Citazione: “La Russia sarà ritenuta responsabile se invade, e dipende da cosa fa – una cosa è se si tratta di una piccola incursione, e allora finiremo per dover litigare su cosa fare e cosa non fare, ma se faranno davvero quello che sono in grado di fare con le forze ammassate al confine sarà un disastro per

Un sacco di brevi ma importanti notizie: una grossa tempesta è in arrivo (+AGGIORNAMENTI)

L’ho appena sentito al telegiornale: (senza un ordine specifico, come sono arrivate) Blinken è a Kiev, e ha detto che gli Stati Uniti non daranno garanzie scritte di ALCUN tipo, e se la Russia attaccherà l’Ucraina, gli Stati Uniti paralizzeranno la Russia. I russi hanno affermato che gli Stati Uniti stanno preparando un attacco sotto falsa bandiera in Ucraina. Gli Stati Uniti hanno accusato la Russia dello stesso. Il Presidente

Vari argomenti durante l’attuale interludio (OPEN THREAD)

E quindi la Russia sta ancora aspettando la risposta scritta degli USA alle sue richieste. Gli Stati Uniti l’hanno promessa per la prossima settimana. Per quanto riguarda il miliardo di opinioni, previsioni, minacce e altre ipotesi, ritengono che tutto ciò sia aria fritta irrilevante, e hanno dichiarato che la Russia agirà solo sulla base di ciò che dirà la risposta scritta degli Stati Uniti. Abbastanza giusto. Tuttavia, ci sono alcuni

Caos in Kazakistan: un’opportunità, ma per chi?

Il Kazakistan ha subito gravi violenze a livello nazionale presumibilmente provocate da preoccupazioni sul prezzo del carburante. Tuttavia, è diventato subito chiaro che si è trattato invece di una destabilizzazione sponsorizzata dall’estero che, nella migliore delle ipotesi, ha utilizzato le legittime preoccupazioni dell’opinione pubblica come copertura per il tentativo di cambio di regime. Un dispiegamento guidato dalla Russia delle forze dell’Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva (CSTO) ha contribuito a

Il J-20 inizia a volare con l’innovativo motore WS-15: il caccia stealth cinese sarà leader mondiale nella potenza?

La prima immagine mostra presumibilmente un caccia cinese J-20 di quinta generazione [in inglese] che testa in volo il tanto atteso motore WS-15, a seguito di molteplici indicazioni che il nuovo motore entrerà in servizio entro il 2025. Il WS-15 era stato precedentemente testato su una serie di grandi cellule di velivoli non da combattimento, e la sua integrazione su un caccia indica che ha raggiunto uno stadio avanzato di

Vince il partito della guerra – la Russia ora è libera di agire unilateralmente

Innanzitutto, un rapido aggiornamento sul Kazakistan: la CSTO inizierà il suo ritiro domani, l’operazione sarà completata entro il 19 gennaio (non so se qualcuno informerà Blinken sulla rapidità con cui i russi se ne andranno). Questa operazione è stata davvero un trionfo per la Russia e i suoi alleati. Si dice che la speranza sia l’ultima a morire, e oggi sembra che qualunque speranza avessimo, sia morta. Apparentemente, una serie

Cosa è successo a Ginevra, ammesso che sia successo qualcosa?

Non ci sono ancora risultati ufficiali dall’incontro di Ginevra. Gli Stati Uniti hanno promesso di dare ai russi una risposta ufficiale per iscritto entro una settimana. I russi hanno dichiarato di aver spiegato la posizione russa alle loro controparti statunitensi nei minimi dettagli, senza lasciare ambiguità. Secondo fonti russe, la posizione degli Stati Uniti è stata “irriducibile/testarda”. Chiaramente, il Partito della Guerra negli USA, almeno finora, sta prevalendo. Quando ascolto

Chi ha “perso” il Kazakistan, e a favore di chi?

Cari amici, Cristo è nato! Glorificatelo! L’entità della crisi in Kazakistan ha sorpreso molti, me compreso. Alcuni hanno paragonato quello che è successo all’EuroMaidan a Kiev, ma è un pessimo paragone, se non altro perché l’EuroMaidan è avvenuto in una piazza di una città, mentre la violenta insurrezione (perché questo è stato!) in Kazakistan è iniziata nelle regioni occidentali ma si è diffusa rapidamente in tutto il paese (che è

La rivolta in Kazakistan prima dei colloqui di Ginevra: c’è qualche collegamento?

Il Kazakistan è diventato il luogo chiave degli intrighi geopolitici nello spazio post-sovietico Durante le feroci, sempre più vaste e sanguinose rivolte nella Repubblica del Kazakistan, il 6 gennaio è stata lanciata nel paese una missione di mantenimento della pace della CSTO, su richiesta delle sue legittime autorità. L’essenza e i compiti della missione sono stati descritti dal Segretario Generale dell’Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva Stanislav Zas: “Il primo