Posts From Fabio San

Ma Putin cosa vuole? Una importante analisi di Rostislav Ishchenko

Introduzione del Saker: L’analisi che segue è, di gran lunga, la migliore che io abbia visto dall’inizio del conflitto in Ucraina. Ho già pubblicato con regolarità le analisi di Ishchenko su questo blog perché lo considero uno dei migliori analisti della Russia. Ma stavolta Ishchenko ha prodotto un vero capolavoro: un resoconto globale della posizione geostrategica della Russia ed una chiara e, credo, assolutamente accurata analisi dell’intera “strategia di Putin”

Sì, la Russia è *ancora* pronta per la guerra, perfino quella nucleare

L’anno scorso, il primo di marzo, scrissi un articolo intitolato “Obama ha reso le cose in Ucraina molto, molto peggiori, adesso la Russia è pronta per la guerra” [NdT:in inglese] in cui scrissi questo: “Spero e prego che Obama ed i suoi consiglieri si fermino e pensino attentamente al loro prossimo passo, perché non devono sbagliarsi sul fatto che LA RUSSIA È PRONTA PER LA GUERRA”. Usando il grassetto e

I risultati del sondaggio sul futuro del blog!

Cari amici, il sondaggio adesso è chiuso e sono felice di constatare che 1.067 di voi hanno risposto alle domande. Oggi quello che voglio fare è pubblicarne i risultati, domanda per domanda, insieme alle mie valutazioni. Ma per prima cosa, voglio ringraziarvi della partecipazione a questo sondaggio che per me è molto importante ed interessante. Alcuni risultati mi hanno sorpreso e mi sento molto meglio ora che so cosa ne

Russofobia a più livelli

La russofobia è una cosa molto interessante da osservare. Per primo, diamo uno sguardo alla parte alta dello spettro. In un articolo dell’Atlantic Council intitolato “La Russia pianifica una offensiva primaverile in Ucraina, avverte l’ex capo della NATO Wesley Clark” [in inglese, NdT], il generale Wesley Clark, il moderato democratico che cercò di far scoppiare la Terza Guerra Mondiale, dichiara che i russi stanno preparandosi a lanciare un’offensiva primaverile fra

Un piccolo potpourrì di notizie relative al blog

Cari amici, Oggi voglio solo dirvi un po’ di cose relative al blog. Per primo, voglio accennare alla gente di Vox Populi Evo che ha iniziato a condividere con noi più video sottotitolati in inglese, come i due recenti su Mozgovoi e Givi. Meglio ancora, si sono poi trovati d’accordo a sottotitolare in inglese l’intera intervista del famoso autore ucraino Oles Buzina sulla storia del suo Paese. Questo è un

Lo straordinario rinascimento della Russia

Qualcosa di notevole sta accadendo in Russia, ed è alquanto differente da ciò che potremmo attenderci. Invece di sentirsi umiliata e depressa, la Russia sta subendo, come nazione, quello che potrei chiamare un certo tipo di rinascimento, una rinascita. E questo nonostante che l’Occidente, o a causa di ciò, guidato dai cosiddetti neo-conservatori a Washington, stia tentando in ogni modo, compresa una guerra alla sua porta di casa in Ucraina,

La NATO attraverso lo specchio: un viaggio personale dall’ingenuità alla lucidità

Era una fredda sera di marzo del 2004 quando io ed un insegnante russo di inglese uscimmo dalla University Embankment nella notte dell’isola Vasilevsky, a San Pietroburgo. Eravamo colleghi nella stessa scuola linguistica, che collaborava con la facoltà di Filologia della Università Statale in quella città. Il marciapiede era affollato di studenti, di altri insegnanti e personale amministrativo, perché i corsi erano molto popolari e venivamo buttati fuori alla 9

Cambiamenti del blog, donazioni, miglioramenti tecnici, moderazione e chiacchierate!

Oggi, un sacco di notizie sul blog. Ve le presenterò una alla volta. Un nuovo formato per la pagina principale: Molti di voi si sono lamentati della presentazione “tematica” della pagina principale del nuovo blog. Come ho già accennato in precedenza, c’è un semplice rimedio: segnalibro su http://thesaker.is/latest-articles/ al posto di http://thesaker.is/. In questo modo vedrete sempre una presentazione “cronologica” di ogni singolo articolo pubblicato. Ma dopo averlo chiesto al mio

Oggi è stato un giorno molto triste per l’America

Bene, oggi ho trovato incredibilmente triste assistere ai nostri parlamentari che, nella nostra Camera del Congresso, hanno tributato una ovazione al leader straniero di una nazione mendicante (al ritmo di 4 miliardi di dollari all’anno), come se lui avesse risolto tutti i problemi dell’America. Ma il problema è stato che Netanyahu è venuto a fare un discorso che era in diretto conflitto con quello del Presidente Americano. Io non sono

Revanscismo e russofobia: le oscure correnti sotterranee della guerra in Ucraina

La situazione in Ucraina è più o meno calma adesso, e questo è il momento giusto per allontanarsi dal flusso quotidiano di notizie e dare un’occhiata alle correnti sotterranee, quelle più profonde. La domanda che mi voglio porre oggi è una a cui non ho risposta, lo ammetto.  Quello che voglio chiedermi è questo: è possibile che uno dei fattori chiave che motivano il desiderio occidentale, apparentemente illogico ed autodistruttivo,