Posts From Fabio San

Zombie senza cervello e Ipocriti

E così, fino a 3 milioni di persone sono scese nelle strade di Parigi, inclusi 40 capi di stato, per denunciare l’assassinio delle 17 vittime di una serie di attacchi terroristici takfiri avvenuto la scorsa settimana. Dove erano? Dove erano questi 3 milioni e 40 capi di stato quando il miserabile terrore takfirista si è scatenato contro la gente dell’Afganistan? Da nessuna parte. Dove erano questi 3 milioni e 40

Lettera aperta del Saker a tutta la Community e i suoi sostenitori

Cari amici, sta succedendo qualcosa di straordinario, assistiamo addirittura a un ampio “11 settembre francese”.  In questo momento non sto affermando che lo Stato francese lo abbia organizzato né reso possibile. È però sicuro che come minimo lo Stato francese e i mass media ‘corporativi’ strumentalizzino al massimo i vari omicidi per promuovere i loro interessi. Sappiamo tutti cosa successe l’ultima volta che accadde (cliccate qui se lo avete dimenticato

Il libretto del Collasso Imperiale

  Alcune persone amano avere il Grande Quadro appeso davanti a loro, il più grande possibile, quello sugli avvenimenti dell’intero mondo, ed io sono felice di accontentarle. Lo sviluppo maggiore del 2014 è di gran lunga questo: finalmente gli Anglo-Imperialisti stanno per essere espulsi dall’Eurasia. Come possiamo dirlo? Bene, c’è il Grande Quadro, il più grande che io abbia potuto trovare. L’ho trovato grazie a  Nikolai Starikov e ad un

Il rapporto di “Fine Anno” 2014 ed uno sguardo a ciò che il 2015 potrebbe portare

Introduzione: In base a qualsiasi metodo di misura, il 2014 è stato un anno davvero storico, che ha visto enormi sviluppi, direi persino tettonici. L’anno si conclude con instabilità molto elevata, e il futuro sembra difficile da indovinare. Non ritengo che nessuno possa tranquillamente prevedere cosa accadra’ l’anno prossimo. Allora, quel che mi propongo di fare oggi è molto più modesto. Voglio esaminare alcuni degli eventi chiave del 2014 e

Qualcuno mi può trovare… un banchiere centrale da amare?

L’11 di dicembre, la banca centrale della Russia ha alzato il suo tasso di sconto dell’un percento, dal 9,5% al 10,5%.  Come fondamento logico della mossa, il governatore della banca, Elvira Nabiullina, ha offerto quello della interruzione della discesa del valore del rublo. Ma nessuno ha riso. Allora è stata offerta una spiegazione ancora più comica: il rialzo del tasso avrebbe aiutato a contenere l’inflazione. Vediamo perché è divertente: supponiamo

La verità riguardo al volo MH 17 sta lentamente uscendo allo scoperto negli organi di informazione ufficiali. La pressione aumenta

  Ricordatevi che gli articoli seguenti sono apparsi sui media ufficiali e quindi contengono un miscuglio di verità e di finzione. Il volo Malaysia Airlines MH17 abbattuto da un caccia ucraino, per assassinare il leader russo Vladimir Putin: http://au.ibtimes.com/articles/575087/20141207/malaysia-airlines-mh17-putin-assasination-ukraine-russia.htm#.VIVQeSfTzjD Il volo MH17 è stato abbattuto in un tentativo fallito di assassinare Putin: fonti giornalistiche vicine al Cremlino fanno il nome di un pilota dell’aviazione ucraina che, secondo loro, avrebbe abbattuto

Sconfitta è Vittoria

Nel romanzo 1984 di George Orwell, sul muro del Ministero della Verità c’erano tre slogan: GUERRA È PACE LIBERTÀ È SCHIAVITÙ IGNORANZA È FORZA Mi è venuto in mente che si applicano fin troppo bene al modo di operare delle istituzioni di Washington, DC. La guerra è certamente pace: basta guardare a come sono diventati pacifici Iraq, Afganistan, Yemen, Libia, Siria e Ucraina grazie ai loro sforzi pacificatori. Il solo

Un’altra guerra in Europa? Non in nostro nome!

Fonte: http://www.zeit.de/politik/2014-12/aufruf-russland-dialog Traduzione a cura di Roberto Quaglia e Alessandra Secci, con revisione di Pino Cabras  per alternativa-politica.it ****** Nessuno vuole la guerra. Ma il Nord America, l’Unione europea e la Russia vi si stanno dirigendo senza scampo se non si adopereranno per porre fine alla deleteria spirale di minacce e controminacce. Tutti gli europei, inclusa la Russia, condividono la responsabilità per la pace e la sicurezza. Solo chi non

Mikhail Khazin, Domande e Risposte con la Saker Community

Traduzione a cura di Fabio San per sakeritalia.it Articolo apparso su vineyardsaker il 27 Novembre 2014. ***** Cari amici, è un grande piacere, ed onore, per me presentarvi oggi le domande e risposta fra Mikhail Khazin e la Saker Community. Per chi non lo conosce, qui c’è la sua biografia: http://sakeritalia.it/biografie/biografia-di-mikhail-khazin/ Questo è stato uno sforzo veramente massiccio, non solo da parte del signor Khazin a cui sono immensamente grato

Biografia di Mikhail Khazin

Traduzione a cura di Fabio San per sakeritalia.it *****   Mikhail Khazin è nato a Mosca nel 1962. Ha completato il corso integrale di studi matematici a Mosca. Nei successivi dieci anni ha condotto seminari matematici in varie scuole ed insegnato agli studenti dei corsi di matematica. Non riuscendo a guadagnare l’ammissione alla facoltà di Meccanica e Matematica dell’Università Statale di Mosca per i profili etnici in vigore nel periodo,