Posts From Marco Bordoni

Nobiltà decaduta: l’Economia francese fra Ambizioni tedesche e Realtà mediterranea

“Europa a guida franco tedesca”: quante volte abbiamo sentito questa espressione, diventata ormai un luogo comune, un assioma che non necessita di dimostrazione. Da un certo punto di vista in questa “visione” c’è del vero: il progetto europeo  nasce, infatti, dall’incontro dei due maggiori  rivali continentali dai tempi del Sacro Romano Impero  ad oggi. E sicuramente, nella fase cruciale  più vicina ai giorni nostri, il rapporto Kohl – Miterrand è

Dell’Euro e di altri Demoni

Nel dibattito economico di questi ultimi anni l’attenzione si è concentrata, da un lato, sull’entità del debito pubblico (il famoso “fardello sulle spalle delle future generazioni”), dall’altro sulla questione Euro Si – Euro NO (con tutti i suoi corollari riguardanti “le regole” e “l’austerità). Questa focalizzazione non è stata casuale. Battere il tasto del “debito insostenibile” (vedasi pregiudizi assortiti sugli “italiani spendaccioni e pigri”) infatti (ne abbiamo parlato qui e qui)

La Guerra Fredda Nascosta

Il 20 Ottobre di quest’anno il Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump ha dichiarato di voler ritirare il proprio paese dal trattato INF del 1987 per la riduzione degli armamenti atomici. Senza troppi preamboli storici, basti ricordare che il trattato INF produsse l’eliminazione fisica di 846 missili americani e 1846 sovietici precedentemente dispiegati sul territorio del continente europeo. Gli USA sostengono che la Russia non stia rispettando il trattato,

Chi è il Grande Malato del Commercio Mondiale?

La crescita dell’interconnessione fra le varie economie del pianeta nota come globalizzazione potrebbe essere arrivata al traguardo, e non mancano segnali che il processo sia, anzi, sul punto di invertirsi. Se questo fosse vero, in tutto o in parte, sarebbe molto utile “fare il punto” esaminando i rapporti di debito e credito che intercorrono fra le maggiori economie mondiali alla vigilia di una svolta tanto importante. Tale rapporto è espresso

Evgeny Pashentsev: la Cooperazione fra Stati Nazionali per risolvere i Problemi comuni

Il Prof. Evgeny N. Pashentsev, dell’ Istituto di Studi Contemporanei Internazionali della Accademia Diplomatica del Ministero degli Esteri della Federazione Russa, autore di numerosi saggi e monografie aventi ad oggetto i sistemi politici russo ed europeo ed il ruolo della comunicazione nelle relazioni strategiche, ha visitato l’ Italia per un ciclo di conferenze, in occasione delle quali ha presentato il suo ultimo libro: Strategic Communication in EU-Russia Relations: tensions, challenges and

Crisi, 10 Anni dopo: l’ 1% ha vinto ancora

Nel messaggio economico mainstream (quello dei giornali e delle televisioni facenti capo ai grandi gruppi editoriali, per intenderci) sentiamo parlare continuamente di “crisi” e “ripresa”. Al singolare. Come se questi fenomeni macroeconomici fossero equivalenti per ogni singola persona coinvolta.  Ma questa rappresentazione è una immagine fedele ed esauriente della realtà? Espansioni e contrazioni sono veramente “democratiche” e “uguali per tutti”? Per provare a scoprirlo concentriamoci sul paese chiave, gli Stati

La RAI si scusi per aver calunniato la Russia

Aderendo a questa Lettera Aperta la nostra Redazione ed il nostro gruppo di lavoro chiedono alla RAI, alla redazione del Programma Ulisse, il Piacere della Scoperta, ed al dott. Alberto Angela, di dare prova di professionalità e correttezza dando pubblicamente atto dell’errore compiuto nell’attribuire ai “Russi” la corresponsabilità nello sterminio del popolo ebraico.  Lo scorso sabato 13 ottobre  è andata in onda su RAI1 una puntata del programma “Ulisse, il

Chi ha paura dello Spread?

Sopra il 3% il bilancio pubblico italiano diventa insostenibile, titola l’ Economist. Proseguendo poi con il consiglio, rivolto a chi non crede in rotture dell’ eurozona, di comprare, dando per scontato che gli altri paesi saranno costretti a intervenire. Lasciamo però perdere questa seconda affermazione, non del tutto scorretta, e concentriamoci sulla prima. E’ vero che sopra il 3% andiamo incontro al baratro finanziario, a meno che qualcuno ci salvi?

Non chiamateci PIGS. Cosa temono (davvero) i “Mercati”

Italia spendacciona. Italia che ha vissuto sopra le proprie possibilità. I mercati ci puniscono perché, se non seguiamo le raccomandazioni, il nostro debito è insostenibile. Il pensionato norvegese finanzia lo stipendio della maestra italiana. Questi alcuni assiomi del “pensiero” liberale in materia di debito pubblico, poi ripetuti come fossero mantra da chi, fino a ieri, confondeva spread con spritz o da volonterosi studenti di economia che si illudono di essere

L’autocefalia della Chiesa Ortodossa Ucraina: cosa dicono i canoni

A proposito del recente scontro all’interno della Chiesa Ortodossa, che ha visto contrapposti il Patriarcato di Costantinopoli e il Patriarcato di Mosca sul tema dell’autocefalia della Chiesa Ucraina, sono stati scritti diversi articoli, anche in italiano, ma tutti si sono concentrati sull’aspetto politico-ideologico della controversia: il Patriarca Bartolomeo di Costantinopoli schierato su posizioni filo-occidentali e quindi interessato a dividere la Chiesa Ucraina da quella Russa, il Patriarca Kirill di Mosca