Posts From Marco Bordoni

Cattive Notizie dalla Russia e dalla Novorussia

Ragazzi, oggi [16 dicembre 2014 n.d.t.] è di sicuro una brutta giornata. In primo luogo la Banca Centrale russa ha improvvisamente alzato i tassi di interesse dal 10,5% al 17%. Dubito del fatto che questo sortirà qualche effetto positivo per il rublo (attualmente in caduta libera per molte e diverse ragioni), ma al contrario tira i freni a una economia come quella russa che ha invece bisogno di accelerazione! Non

Nazi ucraini e Wahabi ceceni ora sembrano lavorare assieme

Notizie interessanti stamattina: Khasan Zakaev, uno dei terroristi che hanno organizzato e compiuto l’attacco del 2002 contro il teatro Dubrovka a Mosca e uno degli aiutanti di Shamil Basaev, é stato arrestato in Crimea mentre tentava di entrare dall’Ucraina con documenti falsi. Dubito davvero molto che Zakaev volesse visitare la Crimea per godersi i bei paesaggi, provare la cucina locale o rilassarsi sulla spiaggia. Non arrivando dall’Ucraina. Non con documenti

Putin, sulla difensiva, costretto ad investire molto del suo capitale politico

Iniziamo con quella che personalmente considero una brutta notizia: o Putin crede davvero nelle politiche liberali di mercato o, perlomeno, afferma di crederci. Nella sua conferenza stampa ha esordito e concluso con una affermazione categorica di pieno supporto per le politiche della Banca Centrale e della sua Presidentessa Nabiulina, e con una non meno assertiva dichiarazione di appoggio del Governo e del suo Primo Ministro Medvedev. Peggio: Putin ha dichiarato

Appello importante per tutti i russofoni!

Cari amici e lettori, oggi vi scrivo per chiedere il vostro aiuto. Credo che ormai sia chiaro a tutti che ciò che accade sotto i nostri occhi non è semplicemente una “Guerra Fredda 2.0”, ma una guerra totale su larga scala che coinvolge non solo la Russia e gli Stati Uniti, ma l’intero Impero Anglosionista e la Resistenza (capitanata dalla Russia e dai BRICS). Non lasciatevi ingannare. Qui la posta

Putin va in India con proposte che non tollerano rinvio

La Russia seguita a rianimare con determinazione i legami, distrutti dalla caduta dell’URSS, con gli stati non europei. E’ il turno dell’India. Cosa aspettarsi dalla visita di Vladimir Putin a Delhi?  Pochi tra quelli nati in epoca sovietica non hanno letto “Starik Hottabyĉ”, e quelli che lo hanno letto certamente ricordano la frase “Hindi-rusi bhai-bhai”, che tradotta significa “Gli Indiani e i Russi sono fratelli”.  “Se prima i funzionari potevano

Il Rublo, il petrolio, lo shale gas, I derivati e l’egemonia americana

Federico Pieraccini (da Fractions of Reality) Ci sono due nodi centrali relativi alla svalutazione del Rublo e nel deprezzamento del dollaro da tenere in considerazione: la conservazione dell’egemonia Americana e la bolla speculativa dei derivati legati all’industria dello Shale Gas. Senza questi elementi interconnessi tra loro, risulta impossibile comprendere quali siano le motivazioni e le conseguenze di queste azioni economiche artificiali. Questa vicenda va quindi necessariamente affrontata da prospettive diverse, una geopolitica

Cartoline dal Donbass: la bonifica della fabbrica tessile di Gorlovka

Guerra, bombardamenti, povertà. Nello scontro fra Occidente e Russia il Donbass è prima linea. E’ toccato al Donbass il poco invidiabile ruolo di Sebastopoli, di Port Arthur, di Brest, di Leningrado e Stalingrado di questa guerra: insomma il ruolo di fortezza che resiste oltre ogni ragionevole limite. Mentre la guerra infuria, però, la vita non si ferma: le persone continuano ad avere bisogno di assistenza medica, di cibo, di servizi

L’ascesa dell’imperialismo tedesco e la pretesa “minaccia russa”

Il principio ideologico di base che assicurò al nazismo il massiccio supporto politico-finanziario da parte dei maggiori comparti industriali tedeschi, fu la minaccia comunista e sovietica. Il maggiore impegno militare nazista, in cui furono impiegati i due terzi delle truppe migliori a disposizione, fu diretto a oriente verso la conquista e la distruzione della Russia. La “minaccia russa” giustificò la conquista e l’occupazione tedesca dell’Ukraina, dei Balcani, dell’Europa dell’Est e

Arrestata spia Russa a Kiev (Ucraina)

“La Guerra è la salute dello Stato” ha scritto il critico sociale Randolph Bourne in un saggio divenuto ormai un classico su come l’America è entrata nella prima guerra mondiale: “Attiva automaticamente nella società un irresistibile tendenza all’ uniformazione, alla cooperazione entusiastica con il governo, alla coercizione nei confronti degli individui e delle minoranze che sfuggono alle logiche del gregge. Altri valori come la creatività, la conoscenza, la ragione, la

Il New York Times allo scoperto: finalmente la verità sull’Ucraina e Putin

– Patrick Smith – Dopo una campagna propagandistica prolungata, una rara boccata di aria fresca dal Washington Post, Foreign Policy e Henry Kissinger Bene, bene, bene. Compiacersi è sconveniente, soprattutto in pubblico, ma per una volta me lo concederete, vero? Difendendo la versione reale degli eventi in Ucraina ho passato un inverno lungo e solitario, ma finalmente è uscito il sole. Abbiamo un riconoscimento nelle alte sfere che Washington è