Blog

L’UE chiede alla Serbia di aiutare il Kosovo col coronavirus, ma nega l’assistenza ai serbi di Bosnia

Il Gruppo di Lavoro per il Capitolo 35 della Convenzione Nazionale Serba sull’Unione Europea (UE) ha invitato le autorità serbe e kosovare a creare una cooperazione per ridurre la diffusione della pandemia di coronavirus. “Siamo testimoni della pandemia di coronavirus (COVID19), che rappresenta un grande pericolo in tutto il mondo e che rende i sistemi sanitari sempre più gravati dal numero dei pazienti infetti. La pandemia ha dimostrato che la

L’entrata della Macedonia del Nord nella NATO mira a mantenere l’unipolarità in un mondo multipolare

La Bulgaria afferma che non esiste una lingua macedone, ma che è piuttosto un dialetto bulgaro. Vi è consenso accademico sul fatto che gli antichi macedoni fossero greci. Gli albanesi rivendicano quasi la metà della Macedonia del Nord per il loro progetto della Grande Albania. La Macedonia del Nord è un paese complesso e complicato, ma nonostante ciò, venerdì è diventato il trentesimo membro della NATO, con il Segretario Generale

Sitrep con Stefano Orsi Nr.071

Nella prima parte della puntata tratteremo del coronavirus e dell’evoluzione nel tempo e nelle varie nazioni colpite. Nella seconda parte (ultima mezz’ora) esamineremo i cambiamenti in Siria durante la pausa diplomatica. I turchi non perdono tempo e inviano nella provincia siriana di Idlib nuove apparecchiature anti-aeree. Durata 1h e 30min circa.

Costa più di un Su-57? Il caccia indiano Tejas si rivela molto caro

L’aeronautica indiana è decisa a finalizzare un accordo per l’acquisto di 83 caccia monomotore leggeri Tejas Mk1A, che segneranno il secondo ordine importante per l’aeromobile a seguito di un precedente ordine per 40 jet. Lo sviluppo del Tejas è iniziato negli anni ‘80 e, dopo ingenti ritardi e quasi 40 anni di lavoro, l’aeromobile ha ricevuto l’autorizzazione operativa finale (FOC) dall’autorità di certificazione dell’aviazione indiana nel febbraio 2019. Il caccia

Più di cent’anni fa i Russi erano già venuti in soccorso degli Italiani

Ciò che sta accadendo oggi in Italia a molti ricorda un dejà vu. I militari russi sono venuti ad aiutare gli italiani colpiti da una catastrofe: e questo è ciò che già accadde più di cento anni fa! La città di Messina era stata colpita da un terribile terremoto, ma l’elenco delle vittime sarebbe potuto essere molto più lungo, se non fosse stato per i marinai della marina militare russa.

Come l’URSS combatté epidemie mortali

Quando si trattava di epidemie mortali, i sovietici non avevano mezze misure. Non solo i medici, ma la polizia, l’esercito, la marina e persino il KGB venivano tutti coinvolti per frenarne la diffusione.   La peste Nel 1939, il microbiologo Abram Berlin portò a Mosca, da Saratov, una pericolosa malattia. Lì, a Saratov, durante degli esperimenti sugli animali, usò l’agente causale vivente della peste, e venne strettamente obbligato alla quarantena.

Hosni Mubarak, l’alleato egiziano degli USA

La morte dell’ex leader egiziano Hosni Mubarak serve per ricordarci che gli USA scaricano senza alcun riguardo i vecchi alleati se non servono più agli interessi geopolitici dell’Impero. “Dittatore spalleggiato dall’America” è come molta gente vedrà Hosni Mubarak, il deposto ex leader dell’Egitto che è morto all’età di 91 anni. Bene, questo è vero, ma ci dice solo una parte della storia. Gli USA hanno spalleggiato Mubarak, che è giunto

Il Washington Post rompe con i media americani e inglesi e AMMETTE che i sondaggi mostrano che la Crimea preferisce stare parte della Russia

Una delle cose curiose sulla copertura mediatica occidentale della Crimea dal 2014 è stata la narrazione coerente che il riassorbimento della penisola da parte della Russia è stato condotto contro la volontà della gente del posto. Guardate, potete fare legittime argomentazioni sul diritto internazionale e sul modo in cui il processo si è svolto. Ma i tentativi di dare l’impressione che Mosca abbia in qualche modo trascinato i residenti scalciando

Putin dice che “i ricchi devono pagare” per il coronavirus

Vladimir Putin ha deciso come la Russia pagherà per il coronavirus… Sta per tassare i ricchi. È un rimedio che la maggior parte degli americani sosterrebbe, se gli fosse data la scelta, ma non gli è stato chiesto. Al contrario, il Congresso ha approvato un pacchetto di stimolo da 2 trilioni di dollari per il quale il contribuente americano sarà ritenuto interamente responsabile. Ancora peggio, la nuova legislazione prevede un’allocazione

“NATO Go Home!”

Il Presidente Trump trascorrerà l’ultimo anno del suo primo mandato portando i suoi ragazzi a casa. Ci si aspetta che tutte le truppe statunitensi di stanza nel Medio Oriente e in Africa si ritirino. Tuttavia, questo ritiro delle truppe non significherà in alcun modo la fine dell’autorità degli Stati Uniti in queste regioni del mondo. Al contrario.   La strategia del Pentagono Dal 2001 – e questo è uno dei