Breaking news
  • No posts where found

Blog

Russia e Cina costruiscono una nuova geografia economica

L’8 novembre il grande gruppo minerario russo Norilsk Nickel ha annunciato di aver iniziato le operazioni in un nuovo impianto di estrazione e lavorazione all’avanguardia a Bystrinskij, nella provincia russa del Territorio della Transbajkalia. A rendere degno di nota il progetto è la partecipazione della Cina, così come il fatto che quattro anni fa le enormi riserve di rame, oro e magnetite di Bystrinskij erano inaccessibili a qualsiasi mercato e

Il Kosovo verrà liberato (AGGIORNATO)

Il Generale Ratko Mladić, ora 75enne, è stato condannato la settimana scorsa al carcere a vita dal tribunale illegale della NATO, noto come Tribunale Penale Internazionale per l’Ex-Jugoslavia (ICTY). Vale la pena ricordare qui che, proprio come il Presidente Serbo-Bosniaco Radovan Karadžić e il Presidente serbo Slobodan Milošević, Mladić è stato arrestato e consegnato ai suoi tormentatori della NATO dalle autorità serbe. Questo ci dice tutto ciò di cui abbiamo

Situazione operativa sui fronti siriani del 8-12-2017

Attendavamo ormai da settimane di poter annunciare la completa liberazione della parte occidentale della valle del fiume Eufrate, finalmente possiamo farlo. Con la liberazione di Al Jalaa, ultimo villaggio di una certa dimensione in mano all’ISIS (gli altri più piccoli non sono stati in grado di opporre resistenza),  l’attenzione siriana ora si sposta principalmente sui fronti di Idlib e secondariamente su quelli del Golan siriano e di Daraa. Israele ha

L’inevitabile collasso dell’alleanza Israele-Arabia Saudita-Stati Uniti contro l’Iran e la resistenza

Fin dai primissimi anni del progetto sionista, i leader del movimento – che poi ha preso la forma nello Stato di Israele – avevano capito che le coalizioni regionali erano cruciali per il loro successo. Ma Israele è un progetto di occupazione coloniale, quindi era, ed è, ancora molto odiato dalle persone di quell’area geografica. Israele e i suoi leader hanno investito nella creazione e nella promozione di despoti corrotti

Il Medio Oriente: il declino della potenza americana

Il Leader Supremo iraniano Ayatollah Ali Khamenei ha affermato che la cooperazione tra Mosca e Teheran, assieme alla fine dei pagamenti reciproci in dollari USA, potrebbero isolare gli Stati Uniti e “respingere le sanzioni americane”. Il Leader Supremo ha aggiunto: “È possibile cooperare con la Russia nel trattare questioni su vasta scala che richiedono impegno e determinazione e cooperare con essa logisticamente”. In questo contesto, non dobbiamo dimenticare che la

Il premier britannico difende l’ordine mondiale liberale

La Russia deve essere vincente alla grande nella nuova guerra economica e mediatica che infuria da ovest ad est. Il modo in cui la portavoce della Regina Madre ha battuto i suoi vecchi tacchi davanti al mondo, riscalda i cuori dei fan di Putin. Theresa May sembra aver acceso un fuoco sotto il suo ampio didietro, poiché i pappagalli dell’AFP hanno annunciato [in inglese] orgogliosamente la determinazione del Primo Ministro britannico a

Un commento sull’espulsione della Russia dalle Olimpiadi

E quindi, finalmente, la suspense è finita, e il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha sospeso il Comitato Olimpico Russo (ROC) dalle Olimpiadi del 2018 [in inglese], stabilendo che gli atleti russi “puliti” possono competere in Corea del Sud a febbraio solo sotto una bandiera neutrale. Dato che mi verranno fatte domande su questo argomento, posso dirvi la mia reazione a questo ultimo sviluppo. Innanzitutto, non mi interessa davvero dello sport o

“Siamo vittime della propaganda?”: la domanda di una giornalista norvegese dopo aver visitato la Crimea

Questo autunno ho visitato la Crimea. Ho ascoltato quello che i locali avevano da dire sugli eventi della primavera del 2014 e sulla loro vita adesso. Ecco cinque esempi che ci dicono che la loro versione è diversa dalla nostra, occidentale: Quella che viene ritratta come l’“annessione russa” della Crimea viene chiamata dai locali “riunificazione con la Russia”. Secondo la NATO e 100 paesi membri dell’ONU, il referendum del 2014

Eventi recenti in Libia: una sfida non affrontata alla sicurezza internazionale

Il conflitto in Siria sta volgendo al termine, con i leader di Russia, Turchia ed Iran, i veri mediatori del potere in Siria, vicini a trovare i termini per una soluzione pacifica. Questi paesi, non la coalizione guidata dagli Stati Uniti, hanno la chiave per la risoluzione del conflitto. Con l’attenzione mondiale focalizzata sulla Siria, la situazione in Libia è radicalmente cambiata. Con una superficie di quasi 1,8 milioni di