Blog

Con il suo attacco con missili da crociera Mosca ha inviato 5 messaggi

La scorsa settimana la Russia ha scioccato le aspettative occidentali usando la flotta del Mar Caspio per lanciare un attacco a sorpresa con missili da crociera contro terroristi in Siria. Gli Stati Uniti e i suoi alleati sono stati colti totalmente impreparati, e lo prova la loro lenta reazione. Non avendo in alcun modo previsto questo scenario in anticipo, hanno reagito iniziando una guerra psicologica debole e completamente prevedibile contro

Prima settimana dall’intervento militare russo in Siria

La velocità con cui è stata condotta l’operazione militare russa in Siria è stata una grossa sorpresa per tutta l’intelligence americana (e non posso dar loro torto, dal momento che è stata una sorpresa anche per me). Teniamo però a mente una cosa: il contingente militare russo in Siria è esiguo, almeno al momento, e non assomiglia neanche lontanamente a quello di cui si parlava, ma è soprattutto il modo

Minsk -2: un cadavere in putrefazione

di Christopher Black per the New Eastern Outlook L’accordo di cessate il fuoco di Minsk-2 è morto, ma nessuno vuole seppellirne il cadavere putrefatto. Sin da quando è stato siglato nel febbraio di quest’anno, i governi del Donbass e la Russia si sono impegnati al massimo per attenersi ai suoi termini, sperando che, contro ogni previsione, la giunta di Kiev avrebbe fatto lo stesso. Una vana speranza. Poroshenko e i suoi alleati fascisti,

La Russia ha “violato” lo spazio aereo turco perchè la Turchia ha “spostato” il suo confine

Le agenzie di stampa ci dicono proprio adesso che aerei russi in Siria “hanno violato lo spazio aereo turco”. Un precedente resoconto mostra però come questa affermazione sia falsa e come siano stati gli USA a far pressione sulla Turchia affinché diffondesse una simile propaganda. Reuters (Lunedi 5 ottobre 2015, 7,54 am BST): la Turchia afferma che caccia russi hanno violato il suo spazio aereo. “Un caccia russo ha violato

Cosa è successo davvero nella guerra dello Yom Kippur?

Qui a Mosca di recente ho ricevuto un fascicolo blu scuro datato 1975.  Contiene uno dei segreti meglio sepolti della diplomazia mediorientale e statunitense. Il documento segreto, scritto dall’ambasciatore sovietico al Cairo, Vladimir M. Vinogradov, apparentemente una bozza per una relazione indirizzata al Politburo sovietico, descrive la guerra dell’ottobre 1973 come un’impresa collusiva tra i leader di USA, Egitto e Israele, orchestrata da Henry Kissinger. Se siete un lettore egiziano,

Offensiva siriana

Le prime operazioni offensive di terra dell’esercito siriano contro le posizioni dell’ISIS fiaccate dai bombardamenti russi. Servizio di Evgeniy Poddubniy per il canale TV Russia24. ***** Sottotitoli in Italiano a cura di Mario per SakerItalia.it

L’ISIS è un reparto della CIA

Alexander Zhilin, colonnello dell’esercito ed esperto militare della Federazione Russa spiega quasi in termini legali quali siano gli interessi nazionali della Russia nel sostenere Assad. Zhilin chiarisce il perchè questo sia uno scontro praticamente obbligato per la Russia. Se la Siria dovesse cadere, si libererebbero terroristi dell’ISIS per nuove campagne in Cecenia, Daghestan, Tatarstan e tutto il Caucaso, a nord. ***** Sottotitoli in Italiano a cura di Mario per SakerItalia.it

Giocattoli per Poroshenko

In guerra i primi a soffrire sono sempre i bambini. Un altro bellissimo video di Artyom Grishanov sulle sofferenze della gente del Donbass. ***** Sottotitoli in Italiano a cura di Mario per SakerItalia.it