Blog

Le lunghe mani del gruppo Bilderberg

Tre italiani sono stati invitati quest’anno alla riunione del gruppo Bilderberg, svoltasi a Montreux in Svizzera dal 30 maggio al 2 giugno. Accanto a Lilli Gruber, la conduttrice televisiva de La7 ormai ospite fissa del Bilderberg, è stato invitato un altro giornalista: Stefano Feltri, vicedirettore del Fatto Quotidiano diretto da Marco Travaglio. Il «terzo uomo» scelto dal Bilderberg è Matteo Renzi, senatore del Partito Democratico, già presidente del Consiglio. Il

Il nuovo ambasciatore americano in Uzbekistan – non volete sapere chi è

L’influenza sempre crescente di Russia e Cina in Asia centrale sta tenendo gli Stati Uniti abbastanza agitati. Prevedibilmente, negli ultimi due anni, Washington ha intensificato i suoi sforzi per dominare la regione attraverso mezzi sia economici che militari. In questo contesto, l’enfasi che gli Stati Uniti hanno posto sullo sviluppo dei suoi legami con l’Uzbekistan merita una menzione a parte. La quantità di energia investita nell’approfondimento dei legami bilaterali è

Venezuela – Il sostegno all’opposizione si sgonfia, e gli USA colpiscono gli aiuti umanitari

I palloni gonfiati, usati in Venezuela dagli Stati Uniti per il loro tentativo di cambio di regime, non hanno svolto il lavoro assegnato. Il New York Time dichiara che il loro movimento si è “sgonfiato”: Undici ore dopo la pubblicazione della storia [in inglese] (e dopo la chiamata dalla Casa Bianca?), il titolo è cambiato [in inglese]: Pur continuando a ripetere le affermazioni della propaganda, l’articolo fa chiarezza sulla mancanza

Da buffone a pacificatore? Zelenskyj deve far seguire le azioni alle parole per porre fine al conflitto in Ucraina

Il Presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelenskyj, durante la cerimonia di inaugurazione di questa settimana, ha dichiarato che la sua prima priorità sarà porre fine alla guerra quasi quinquennale nella regione del Donbass. Il valore delle sue parole si vedrà abbastanza presto. Negli ultimi cinque anni, la maggioranza delle persone di lingua russa nell’Ucraina orientale ha dovuto subire bombardamenti e attacchi di cecchini da parte di forze militari fedeli al regime che

Zelenskyj nomina il generale responsabile del fallimento di Ilovajsk nuovo Capo di Stato Maggiore Generale

Il 21 maggio, in una delle sue prime azioni [in ucraino] come Presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelenskyj ha emesso un decreto con il quale ha licenziato il generale dell’esercito Viktor Muzhenko dalla carica di Capo di Stato Maggiore Generale – Comandante in Capo delle Forze Armate dell’Ucraina. Ha inoltre nominato il Tenente Generale Ruslan Khomchak Capo di Stato Maggiore Generale – Comandante in Capo delle Forze Armate dell’Ucraina. Muzhenko era il Capo di

Prospettive per la nascita di una vera opposizione in Russia

Come previsto, la popolarità di Putin è in crisi. Questo fatto non viene spesso discusso in Occidente, ma la popolarità di Vladimir Putin è in declino da quando, dopo la sua rielezione, ha mantenuto più o meno lo stesso (già impopolare) governo mentre quel governo ha tentato goffamente di “approvare di soppiatto” una riforma delle pensioni. Ora sono state pubblicate le ultime stime [in inglese] e non vanno bene: solo

Chi beneficierà dalle elezioni parlamentari in Ucraina

La Rada ha accettato di optare per un’elezione, alcuni deputati stanno per contestare la costituzionalità del decreto del presidente, e il parlamento ha rifiutato di cambiare le leggi elettorali. È divertente. I deputati non hanno mostrato nemmeno la resistenza condizionale in relazione al punto più basilare – la questione dello scioglimento. Ma si sono opposti rigidamente alle leggi elettorali che sono di secondaria importanza. Si può discutere quanto si vuole

La nave d’assalto dei nuovi crociati

Alla presenza del Capo della Stato Sergio Mattarella, del ministro della Difesa Elisabetta Trenta, del ministro dello Sviluppo Economico Luigi di Maio, e delle massime autorità militari, è stata varata il 25 maggio nei Cantieri di Castellammare di Stabia (Napoli) la nave Trieste, costruita da Fincantieri. È una unità anfibia multiruolo e multifunzione della Marina Militare italiana, definita dalla Trenta «perfetta sintesi della capacità di innovazione tecnologica del Paese». Lunga

La natura dell’Unione Europea

Thomas Fazi               @battleforeurope 00:39 – 26 mag 2019 La gran parte delle nazioni della Unione Europea voteranno domani [domenica 26 maggio 2019] per il Parlamento Europeo. Ma questa stessa istituzione è un insulto alla democrazia ed esiste solo per mettere il timbro sulle politiche neoliberali. Riassumo qui alcuni dei punti che faccio in questo articolo [in inglese] .     Thomas Fazi               @battleforeurope   Il Parlamento Europeo ha poteri molto

La Crimea, la Russia e la strategia di balcanizzazione della NATO

Nessuna persona ragionevole contesterebbe il fatto che la Crimea appartiene unicamente e giustamente alla Russia. La penisola di Crimea è stata per secoli parte integrante del territorio nazionale russo. La Crimea è russa per legami storici, geografia, economia, cultura, lingua, sangue e simpatia, e ora il ponte sullo Stretto di Kerch collega la Crimea alla maggior parte della Federazione Russa. Negli anni ‘60 Nikita Khruschev riassegnò la Crimea dalla Repubblica