Breaking news
  • No posts where found

Blog

Sitrep con Stefano Orsi Nr.015

Abbiamo contattato nuovamente Stefano per aggiornarci su tre dei fronti attivi in Siria: Abukamal, Idlib e Daraa. Parleremo di Turchia, Iran e Israele. Durata circa 1h e 2min Buona visione!

Il Ministero dell’Interno della LPR dice di aver sventato un tentativo di far tornare la repubblica sotto il controllo del governo di Kiev

  Il Ministero degli Affari Interni della Repubblica Popolare di Lugansk (LPR) ha rilasciato diverse dichiarazioni riguardo al fatto che proseguiranno le indagini sul coinvolgimento di persone vicine al Capo della Repubblica Plotnickij nell’assassinio dell’ex Primo Ministro della LPR Gennadij Cypkalov. Secondo il Ministro degli Interni della LPR Igor Kornet, era in corso un piano per restituire l’LPR all’Ucraina, ma è stato sventato. Durante la riunione del Consiglio dei Ministri

Siberia, Mon Amour!

Il mistero e la magia. Le gelide nevi dell’inverno e il prezioso sole dell’estate. I vecchi riti degli sciamani e la modernità che avanza inesorabile. L’eroica epopea dei primi pionieri e i comodi viaggi in treno di oggi, che in “soli” 7 giorni permettono di percorrere tutto il tragitto della Transiberiana, da Mosca fino all’Estremo Oriente Russo. Articolo di Cesare Corda La mia vita è legata in modo indissolubile alla

Parte 3 – Navi per il soccorso ai sottomarini nella Marina russa

Sto scrivendo mentre è in corso una ricerca internazionale per il sottomarino argentino ARA “San Juan”. Segnalato l’ultima volta 250 Km al largo della costa della Patagonia, il “San Juan”, un classe TR-1700 costruito in Germania, era già scomparso da 48 ore quando le autorità navali hanno fatto un annuncio pubblico. Questo accade nel momento in cui, la settimana precedente, i sommozzatori della Marina Russa sono riusciti a immergersi fino

L’amore della Russia per le criptovalute confonde molti

Qualche settimana fa sono stato intervistato da David Gilbert per la testata VICE sul tema della Russia e della sua relazione con i Bitcoin. Il mio articolo sulla “Russian Miner Coin” [in inglese] aveva attratto la sua attenzione, così come quella di molte persone. Quell’articolo è il secondo più visto del 2017 su questo sito. L’articolo di David ha avuto successo in rete e consiglio di leggerlo. Descrive in maniera

Perché no il Petroeuro? O la tensione storica della Francia per un’Euro-zona anti-austerità

La linea di fondo è: affinché l’UE funzioni – affinché sia di beneficio per il cittadino medio – deve seguire il progetto storico francese. È sempre stato così, e non è mai stato così: rimane una pecca nel piano, rappresentata dall’egoistica Germania Ovest (oggi Germania e basta). Questa è una realtà nota a tutti nell’Euro-zona, almeno lo è di sicuro in certe nazioni più piccole dell’Euro-zona come la Grecia. Ma

Rapporto sui progressi della guerra USA-Russia

Mi viene spesso chiesto se gli Stati Uniti e la Russia entreranno in guerra tra loro. Io rispondo sempre che sono già in guerra. Non una guerra come la Seconda Guerra Mondiale, ma comunque una guerra. Questa guerra è, almeno per il momento, per circa l’80% informativa, per il 15% economica e per il 5% cinetica. Ma in termini politici l’esito per il perdente di questa guerra non sarà meno

Situazione operativa sui fronti siriani del 1-12-2017

I giorni trascorrono e purtroppo non riusciamo a mettere la parola fine sulla storia del Califfato in Siria ed in Iraq. Possiamo ammettere chiaramente che, essendo alle battute finali, l’esercito siriano con i suoi alleati si stia concentrando maggiormente sulle prossime operazioni nella sacca di Idlib. Dobbiamo però notare come i combattimenti sul fronte di Al AbuKamal siano decisamente rallentati. Passiamo ora a vedere quanto accaduto sui fronti, daremo anche

L’Iran sta per affrontare una grande guerra regionale?

La mattina del 10 novembre è stato annunciato che il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump non avrebbe partecipato all’incontro esclusivo con il suo omologo russo Vladimir Putin durante il summit dell’APEC in Vietnam. Questo annuncio è stato una grande sorpresa per Mosca, poiché in precedenza sia l’aiutante di Putin, Yuri Ushakov, che il Ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov avevano annunciato che l’incontro avrebbe avuto luogo regolarmente. Tuttavia, venerdì

PARTE 2 – Verso una marina russa “corvetta-centrica”

Nel precedente articolo “Parte 1: fregate della marina russa”, abbiamo visto come il ridimensionamento delle navi da combattimento negli ultimi 30 anni sia il risultato di un enorme balzo in avanti tecnologico e progettuale. Sostanzialmente, la moderna capacità navale russa è quella di avere una capacità effettiva di lancio di missili di circa 600-1000 Km dal luogo in cui si trova la nave, appoggiata da una serie sovrapposta di sistemi