Blog

9 Maggio 2015: il giorno in cui la Russia ha mostrato al mondo come uccidere le rivoluzioni colorate

Articolo di Andrew Korybko: Il 70° anniversario del Giorno della vittoria a Mosca è stato monumentale per alcuni motivi principali (il solenne gesto di Shojgu, l’amicizia russo-cinese), non ultimo tra i quali il fatto che ha simboleggiato la morte assoluta di qualsiasi speranza di rivoluzione colorata che l’Occidente possa ancora ancora avere in cantiere fin dai primi anni del 2000. La resistenza patriottica che è stata messa in mostra non

L’Ucraina sospesa fra Egemonia Culturale USA e Ragione Politica Russa

– Marco Bordoni – In un anno e mezzo la crisi Ucraina ha cessato di essere una emergenza per trasformarsi in una costante del panorama politico internazionale. Ciascun attore orami ha messo le carte in tavola e siamo in grado, quindi, di definire sinteticamente obiettivi e strategie. Gli Stati Uniti mirano ad azzerare la profondità strategica russa riducendo in questo modo i margini di azione politica del potere di Putin.

Rapporto speciale sull’inasprirsi della situazione in Macedonia

Prima di scrivere qualsiasi altra cosa, devo chiedervi di non trasformare questo articolo in un’altra roba del tipo “non è Macedonia, è FRYOM”. Questa faida sul nome dovrebbe essere l’ultima delle vostre preoccupazioni, sia che siate greci o macedoni. Perciò diamoci tutti una calmata. Io sono abituato ad usare il nome Macedonia e non ho un’opinione personale sull’argomento. Ad oggi, la maggior parte delle persone di qui hanno sentito degli

Svaniscono i ricordi di Chernobyl? Kiev finge di non vedere i rischi dell’accordo nucleare con gli Stati Uniti

Allo scopo di diminuire la dipendenza energetica da Mosca, il governo golpista di Kiev ha resuscitato un contratto con una compagnia americana per la fornitura di combustibile alle centrali atomiche ucraine. L’uso delle barre di combustibile americane era stato vietato nel 2012 a causa di una pericolosa incompatibilità. La competizione per l’approvvigionamento di combustibile nucleare all’Ucraina fra l’azienda russa TVEL e l’americana Westinghouse ha avuto uno sviluppo imprevisto quando nell’aprile

Il vero pericolo dell’Ucraina

L’uso di combustibile americano nelle centrali atomiche ucraine, costruite per usare quello russo, può essere potenzialmente molto pericoloso per l’Ucraina e per l’Europa Intera. ***** Sottotitoli in italiano a cura di Mario per Sakeritalia.it

Persino la Teoria dei Giochi lo conferma: soltanto la Russia può vincere in Ucraina

  L’analisi della Teoria dei Giochi conferma ciò che abbiamo sempre affermato: in Ucraina, la Russia ha tutte le carte in mano. L’obiettivo occidentale di un’Ucraina unitaria all’interno dell’Unione Europea e della NATO, e alleata contro la Russia, non si verificherà mai.   Leonid Bershidsky riassume con grande tecnica un documento che applica la Teoria dei Giochi al conflitto ucraino. Riassumendo, il documento afferma che la Russia può destabilizzare l’Ucraina

Il Comune di Alessandria partecipa alle celebrazioni del 9 maggio a Rjazanh

Ci è capitato, in passato, di criticare pesantemente l’atteggiamento della politica italiana nei confronti della Russia e della crisi ucraina. Per una volta vorremmo invece segnalare una iniziativa meritoria posta in atto da una amministrazione locale, che ne segue altre simili (come la dedica di una piazza e di un monumento in memoria dei martiri di Odessa a Ceriano Laghetto). Mentre in Lombardia è stata l’amministrazione della Lega a prendere l’iniziativa,

Leader tartaro: “Esiste un piano per destabilizzare la Crimea con il terrorismo islamico”

In un video Lenur Usmanov, rappresentante del Tartari di Crimea, denuncia i tentativi del governo di Kiev, dell’Arabia Saudita, e degli Stati Uniti, di destabilizzare la Crimea, il Caucaso e l’Asia Centrale utilizzando cellule islamiche fondamentaliste. L’increibile testimonianza, tradotta per Saker Italia da Eliseo Bertolasi, descrive nei dettagli i piani dei terroristi, che intendono infiltrare cellule nella Repubblica sul Mar Nero per innescare una nuova guerra civile nella regione. Lenur Usmanov

Il Gen. Tricarico: la guerra con la Russia “ipotesi demenziale”, le vere minacce sono altrove

Il Generale Leonardo Tricarico è un italiano in stellette che vanta una consolidata fama internazionale, oltre ad un curriculum invidiabile. Dal 2004 al 2006 è stato Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare Italiana. Ha comandato la forza aerea alleata della NATO a Vicenza durante la guerra Jugoslava nel 1999, segnalandosi all’ attenzione sia del governo italiano che di quelli alleati venendo nominato consigliere militare della Presidenza del Consiglio, incarico ricoperto

Ancora una enorme vittoria diplomatica per la Russia

A meno che non leggiate il russo o vi informiate attraverso Internet, potreste non averlo notato, ma in Russia è appena successo qualcosa di grosso: Kerry, Nuland e una cospicua delegazione del Dipartimento di Stato sono andati fino a Sochi, dove si sono incontrati con il Ministro degli Esteri Lavrov e poi con il Presidente Putin. Con quest’ultimo si sono intrattenuti quattro ore. Non solo, ma poi Kerry ha fatto