Blog

Ehi, Obama, che dire della “integrità territoriale” della Serbia?

Articolo di Marko Marjanović: Gente di principio: hanno bombardato i serbi di Bosnia per impedire la loro secessione dalla Bosnia, poi hanno bombardato la Serbia per consentire la secessione del Kosovo albanese dalla Serbia All’inizio di questo mese Obama ha fatto un rimprovero a Putin (da una riunione del G7 svoltasi a 2.000 chilometri di distanza da Mosca) lamentando che in questi tempi non si può più andare in giro

Kiev: i castagni sbocciano di nuovo

Articolo di Israel Shamir: Ho dovuto farmi coraggio per andare in Ucraina. C’è stata una recente ondata di omicidi politici in quell’infelice e delizioso paese, e i colpevoli non sono stati arrestati; tra le vittime c’è stato Oles’ Buzina, noto scrittore e caro amico. Due anni fa, ben prima dei torbidi, abbiamo condiviso un drink sotto un albero di castagno in un bar lungo il fiume. Buzina era sulla quarantina,

La Germania sta perdendo un’altra guerra mondiale?

La dura retorica e l’espressione amareggiata sul viso della Merkel dopo il faccia a faccia con Putin alla conferenza stampa del 10 Maggio a Mosca hanno ben ragione d’essere. La Germania appare via via sempre più come la principale sconfitta negli intrighi geopolitici tra Russia e Stati Uniti. Questo se non consideriamo l’Ucraina, che al momento rappresenta il principale terreno di scontro. Non è un segreto che l’obiettivo principale della

L’opportunità sprecata dall’America in Siria

La CIA ha speso 5 miliardi di dollari per armare i gruppi separatisti che combattono il governo di Damasco Cominciamo con due questioni che sono venute alla luce la settimana scorsa. La prima riguarda il programma di destabilizzazione della Siria, di cui il Congresso sta votando la riduzione dei finanziamenti. Sembra che la CIA abbia avuto a disposizione un budget di 5 miliardi di dollari per armare i gruppi separatisti

Se foste Lavrov o Putin, chi scegliereste come interlocutore in occidente?

Il comunicato unitario del G7 – l’ennesimo esercizio di fantasia Non pubblicherò il testo integrale, che si può leggere qui, ma solo il passaggio sulla “politica estera” che ha a che fare con l’Ucraina: Trovare una Soluzione al Conflitto in Ucraina Rinnoviamo la nostra condanna alla annessione illegale della Penisola di Crimea da parte della Federazione Russa e riaffermiamo la nostra politica di non – riconoscimento. Rinnoviamo il nostro pieno

Vita politica di V.V. Putin – Ottava Parte – La nuova gioventù russa, il mulo del Monte Athos, gli Eroi della Cecenia, la rinascita delle Forze Armate

Ottava e ultima parte del documentario di Vladimir Solovyov sulla vita politica del presidente russo Putin, oltre le grottesche e volgari rappresentazioni occidentali che lo dipingono ora come un “dittatore”, ora come un “nuovo Hitler”, perché si rifiuta di svendere il suo Paese all’Impero. La crescita di una nuova generazione di russi, consapevoli e nuovamente orgogliosi di far parte di una grande nazione. Fra di loro gli eroi del 6°

Putin, il Papa, lo Scisma, i Franchi ed i Romani

E così, il Papa e Putin si sono incontrati. E i media (quelli di regime e quelli liberi) sono pieni di opinioni di ogni genere, analisi, interpretazioni, ecc. Francamente, non ho nessun interesse a commentare la visita (anche se, naturalmente, ho una mia opinione a riguardo) o, ancora di meno, le analisi puerili o male informate che ne hanno parlato. Ciò che voglio proporvi è un punto di vista totalmente

Tsipras: la Grecia “attraversa la tempesta per raggiungere porti nuovi e più sicuri”

Vorrei ringraziare gli organizzatori per il grande onore di invitarmi a partecipare a questo importante evento, il Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo. Molti di voi si chiederanno perché mi trovo qui, oggi, e non a Bruxelles a negoziare. Sia come sia sono qui, ed il motivo è che un Paese che vuole esaminare ed esplorare le possibilità di realizzare dei risultati, deve avere una politica multi dimensionale e intrattenere

Donetsk, manifestazione del 15 giugno 2015

Un servizio di Graham Phillips sulla manifestazione che si è tenuta nel centro di Donetsk il 15 giugno 2015 dalle persone che vivono costantemente sotto i bombardamenti dell’esercito ucraino. Le considerazioni su Poroshenko sono al min. 9,47. ***** Sottotitoli in Italiano a cura di Mario per SakerItalia.it