Breaking news
  • No posts where found

America del Nord

Pompeo scappa senza neanche un graffio

I miei poliedrici feed di notizie sembrano bizzarri man mano che si avvicina l’ora della fine dell’amministrazione Trump. Gli Occidentali stanno in gran parte festeggiando l’uscita del Presidente Donald Trump; quelli, invece, che seguo sui social e che appartengono alle aree prese di mira dall’imperialismo americano, sono felicissimi di vedere andar via il Segretario di Stato Mike Pompeo. Mentre questa parte della nostra strana avventura collettiva giunge al termine, sembra

La zona B esiste, quindi c’è speranza, ve lo prometto!

Cari amici, Oggi sembra che il trionfo dei nostri avversari sia totale. Voglio pubblicare questo editoriale dicendo che non credo neanche per un secondo che questo sia vero. Tutto quello che voglio fare oggi è spiegare perché. Quindi, solo per rendere tutto chiaro a chi non è particolarmente dotato, questa non è un’analisi completa, e tralascerò molte cose. Quindi, eccoci qui: Per prima cosa, notate quanto sono totalmente paranoici i

2021: un mondo multipolare, ovvero perché la demolizione del poliziotto mondiale è vantaggiosa per i suoi padroni

“Dopo l’anno bisestile del 1940, le persone aspettavano con speranza il 1941…” Molti definiscono il 2020 uno degli anni peggiori della storia moderna. Allo stesso tempo, non c’è alcun segnale secondo cui il 2021 si rivelerà più semplice e spariranno magicamente da sole le crisi globali e l’instabilità regionale. L’anno 2020 è stato solo un preludio all’imminente sconvolgimento globale e al forte scontro per mercati e risorse, alla censura più

I documenti declassificati della Casa Bianca rivelano l’insicurezza dell’America in un potenziale conflitto militare con la Cina

Con Donald Trump pronto a lasciare l’incarico, dei documenti appena diffusi rivelano che la sua strategia verso Pechino è in gran parte fallita, e che gli Stati Uniti non sono sicuri di essere in grado di contenere la Cina in certe aree, in caso dovesse scoppiare un conflitto. Dopo l’uscita del vice consigliere per la Sicurezza Nazionale della Casa Bianca Matthew Pottinger e con l’amministrazione Trump che si avvicina al

La folla non ha vinto!

La folla non ha vinto! È così che la presunta conservatrice FoxNews ha celebrato la presunta sconfitta di una presunta folla. Guardate voi stessi: FoxNews alla fine ha mostrato il suo vero volto, durante il furto elettorale, quando ha dichiarato che Trump aveva perso le elezioni molto prima che si materializzasse qualsiasi prova a sostegno di questa tesi. È ora abbondantemente chiaro che, con poche eccezioni (in particolare Tucker Carlson),

Biden sfrutta il suo vantaggio del Campidoglio

Ciò che è accaduto il 6 gennaio al Campidoglio non sorprende. Si poteva evitare. Si sarebbe potuto impedire se l’Establishment democratico, che ha mantenuto le chiavi del potere durante tutto il mandato di Trump, avesse veramente voluto una transizione presidenziale senza problemi. Mesi prima delle elezioni, l’élite del Progetto per l’Integrità della Transizione aveva diffuso l’allarme, ripetuto a gran voce da parte dei media liberali, che Trump avrebbe perso e

La rivoluzione colorata dell’America

L’Establishment ha imposto una rivoluzione colorata al popolo americano. Ekaterina Blinova è una giornalista che ha capito che in America si è verificata una rivoluzione colorata mascherata da elezione presidenziale. https://sputniknews.com/us/202011221081242712-politburo-are-dems-striving-to-win-it-all–turn-us-political-landscape-into-one-party-system/ [in inglese] L’Establishment ha utilizzato i Democratici per i propri scopi perché Trump era in carica con la bandiera repubblicana. Trump, ovviamente, è un populista, ma non c’è alcun partito che rappresenti il popolo, quindi Trump ha corso con

Ipocrisia sconvolgente!

Ho appena sentito Trey Gowdy e alcuni altri pezzi grossi del Partito Repubblicano condannare le “terribili violazioni della legalità” fatte oggi dai manifestanti: mi tolgo il cappello difronte a queste persone, sono davvero degli ipocriti fenomenali. Quando i poliziotti e i sindaci si rifiutano di proteggere gli innocenti, la legalità va alla grande! Quando le agenzie dalle sigle incomprensibili spendono milioni in una classica caccia alle streghe, la legalità va

Una pandemia di “hackeraggio russo”

Le iperboliche e infondate notizie dei media sulla “nuova epidemia” di hackeraggio russo sembrano un evidente tentativo da parte dell’intelligence di ammanettare a una posizione anti-russa il Presidente-eletto Joe Biden, mentre si prepara ad entrare alla Casa Bianca. Biden avrebbe proprio bisogno di essere vaccinato contro la febbre russofobica. Ci sono delle chiare intenzioni di Biden che preoccupano le agenzie di intelligence, come il rinnovo dell’Accordo sul Nucleare Iraniano e

Il Deep State ha vinto le elezioni presidenziali del 2020: Stati Uniti R.I.P.

Bene, stavolta sembra proprio finita. Mitch McConnell si è congratulato [in inglese] con Biden e Harris, ciò significando l’accettazione ufficiale della sconfitta da parte del Partito Repubblicano (il quale, bisogna essere onesti, non è mai stato veramente pronto a combattere per Trump). Anche Vladimir Putin si è congratulato [in inglese] così, con questa dichiarazione ufficiale russa: Congratulazioni a Joseph R. Biden per la sua vittoria nelle elezioni presidenziali. Vladimir Putin