Breaking news
  • No posts where found

Attualità

Gravi Scontri a Kiev un Morto ed oltre Cento Feriti (Aggiornamenti)

Nella giornata di oggi il Consiglio Supremo di Kiev, su iniziativa del Presidente Poroshenko, ha approvato in prima lettura una modifica costituzionale relativa alla concessione dell’autonomia ai territori del sud est controllati dalle Repubbliche secessioniste. L’emendamento è passato con i voti favorevoli della maggioranza parlamentare (formata dai partiti di Petro Porosenko e del duo Oleksander Turchinov e Arsenj Yatsenyuk) e dal Blocco di Opposizione (votato nelle regioni russofone).  Hanno votato

Libertà di Parola per Elena

Aveva preso parte in videoconferenza da Leopoli al dibattito La Guerra Taciuta organizzato in Italia, a Falconara, il 23 luglio, con Eliseo Bertolasi, corrispondente dal Donbass per Sputnik Italia, e con Sara Reginella, psicologa e autrice di video informativi sulla guerra nel Sud Est Ucraina. Aveva raccontato la difficoltà di fare giornalismo indipendente nell’Ucraina “europea”, in particolare in una regione, la Galizia, in cui movimenti come Settore Destro hanno la loro roccaforte.  Ma

L’Ucraina non paga il gas? Il conto va all’Unione Europea

Secondo Reuters Maroš Šefčovič, vicepresidente slovacco della Commissione Europea e Commissario all’Energia, avrebbe notato che gli attuali stoccaggi di gas immagazzinati nei depositi sotterranei ucraini non sono sufficienti a garantire il fabbisogno del Paese per il prossimo inverno. Sempre secondo l’agenzia tedesca, che avrebbe esaminato i documenti della delegazione di Berlino alla Commissione Europea, il Commissario avrebbe ceduto alle richieste russe, accettando di garantire il pagamento del gas per il

9 maggio a Kiev: si annuncia uno spettacolo imperdibile

Psicodramma a Kiev: il settimanale di moda Elle esce con una copertina dell’attrice Michelle Williams che indossa un abito con colori arancio nero (quelli, per intenderci, del nastro di San Giorgio, insegna del patriottismo nel mondo russo). Di bene in meglio: a quanto pare le strade di Kiev sono tappezzate della pubblicità del giornale. Scoppia la polemica. Nella gara a chi si rende più ridicolo l’ex deputato del partito Bat’kovshina,

Bat’ka non va Mosca il 9 maggio. Una notizia che non deve sorprendere.

Durante il fine settimana è giunta la notizia che il Presidente Bielorusso Aleksandr Lukashenko non parteciperà alla parata di Mosca il prossimo 9 maggio. Una decisione seguita da vicino ad una sensazionale dichiarazione della portavoce del Dipartimento di Stato Marie Harf: “per questa parata militare specifica (si tratta di un evento, uno solo) abbiamo considerato attentamente quello che sta accadendo in Ucraina e stiamo incoraggiando gli altri paesi a fare

Ucciso a Kiev Oles’ Buzina

E’ stato ucciso questa mattina a Kiev Oles’ Buzina, intellettuale, giornalista, blogger. I lettori di Saker Italia hanno avuto un saggio della sua profonda conoscenza della storia e della cultura ucraine per aver letto una recente intervista tradotta in Italiano sul nostro sito. Oggi i media occidentali lo descrivono come “filo russo”, ma questa banalizzazione delle sue posizioni non gli fa onore. Oles’ Buzina era, prima che filo russo, filo

Venti di Guerra in Ucraina

Durante un colloquio con il Presidente della Romania Klaus Werner Johannis, Petro Poroshenko ha annunciato una iniziativa congiunta dei due governi per cancellare la Repubblica Moldava di Pridnestrove: “Abbiamo deciso di coordinare le nostre azioni sulla Transnistria” ha detto Poroshenko “al fine di contribuire a sbloccare il conflitto e per aiutare lo stato sovrano della Moldavia a ripristinare la sua integrità territoriale reintegrando la regione della Moldovia oltre il Dnester”. Si ricorda

Risposta a un russofobo bigotto

In questi giorni ricevo molte lettere di insulti. Quando ho iniziato questo blog, ho ricevuto un bel po di e-mail che mi accusavano di essere un antisemita, ma a poco a poco quella marea si è esaurita. Al suo posto sono arrivate lettere di vari tipi che odiano gli ebrei e che avevano sperato che anch’io odiassi gli ebrei, solo per rendersi conto che non li odio. Questo li ha

70esima commemorazione dell’Olocausto di Dresda

Dalle informazioni YouTube: Morirono più persone nei bombardamenti incendiari di Dresda, avvenuti tra il 13 Febbraio e il 14 Febbraio del 1945, rispetto all’ammontare complessivo delle perdite umane durante i bombardamenti nucleari di Hiroshima e Nagasaki. Olocausto (definizione): “Distruzione di grande proporzioni il cui risultato è la morte di un gran numero di persone, specialmente a causa del fuoco.“ Commento del Saker: Non penso che qualcuno possa sospettarmi seriamente di

10 anni fa Obama visitava la fabbrica devastata dal missile Ucraino

Si chiama “Fabbrica Nazionale di Prodotti Chimici di Donetsk” (DKZKI) e produce proiettili di artiglieria, funzionando anche da deposito di munizioni obsolete, la struttura colpita presumibilmente da un missile balistico l’8 dicembre. La terribile esplosione che ne è seguita è stata documentata dal nostro sito che ha pubblicato i video nelle ore immediatamente successive. E proprio da quella fabbrica vengono le immagini che vi proponiamo oggi: Ovviamente le immagini non