Breaking news
  • No posts where found

Europa

Il Ministro della Difesa tedesco avverte Trump di stare lontano dalla Russia e di impegnarsi completamente con la NATO

Il Ministro della Difesa tedesco, Ursula von der Leyen, è in modalità “panico”. La sua paura è che Trump possa veramente annunciare l’inutilità della NATO… e questo vorrebbe dire che la Germania e gli altri scrocconi della NATO dovrebbero sul serio pagare per la propria sicurezza. È per questo che, quando la von der Leyen avverte Trump di non pensare nemmeno ad una riconciliazione con la Russia, sta mostrando la paura

L’ITALIA TRADITA

Articolo di Cesare Corda Da Ciampi (e Amato) fino a Renzi e al suo Referendum Costituzionale: 25 anni di declino italiano. Secondo i dati diffusi dalla Banca Mondiale, nel periodo compreso tra i primi Anni Cinquanta e la fine degli Anni Ottanta, l’Italia si collocava al primo posto assoluto tra i Paesi Occidentali (e ad uno dei primi Posti a livello Mondiale) per crescita economica. Sempre secondo i dati diffusi

Hollande a Turchia e Russia: Smettete di combattere e fate come vi è stato detto!

Il Presidente francese Hollande, che non solo ha spinto il coltello ulteriormente nel cuore dell’economia francese, ma ha anche fatto sì che in Francia non rimarrà più alcuna traccia di libertà, ora critica la Turchia [in inglese] per la sua azione contro i fanatici curdi e le milizie curde sostenute dall’Occidente in Siria. Inoltre, Hollande ha consigliato alla Russia di non diventare un “protagonista” della guerra. Hollande ha dichiarato che “interventi

Milosevic: il Tribunale dell’Aja, dopo averlo ucciso in carcere, scagiona il Presidente jugoslavo

Il Tribunale Penale Internazionale per l’ex Jugoslavia (ICTY) dell’Aia ha stabilito alla fine, che il Presidente jugoslavo e serbo Slobodan Milosevic, non era stato responsabile per i crimini di guerra commessi durante la guerra in Bosnia nel 1992-1995.                                Con una sentenza conclusiva, la Camera di primo grado del TPI dell’Aja ha unanimemente sentenziato che Slobodan Milosevic non era parte di una “impresa criminale congiunta” per perseguitare musulmani

Una Scozia indipendente dovrebbe essere libera dall’UE e dalla NATO

Mentre si avvicina la ricorrenza dei due mesi dal voto sulla Brexit di giugno, la Gran Bretagna non è ancora vicina all’uscita effettiva dall’Unione europea (UE). L’articolo 50 deve ancora essere attivato, con il Primo Ministro che di recente ha affermato ancora una volta che questo non accadrà fino al 2017, al più presto. Le richieste di un secondo referendum da parte dei burattini dell’establishment continuano ad imperversare, e la

La possibilità perduta dell’Europa

Nei primi anni ’80 gli europei, sempre sospettosi l’uno dell’altro, durante l’evoluzione da 28 paesi bellicosi ad un’unione economica che avrebbe dovuto mantenere la pace e che avrebbe dato loro un sistema politico comune, hanno rifiutato l’idea di una federazione e si sono accontentati di una valuta unica, che si è rivelata impotente senza un governo condiviso. L’unico governo comune che ha l’Europa è quello che gli è stato fornito dagli Stati Uniti:

Il Kosovo potrebbe trasformarsi di nuovo nel problema chiave dell’Europa

La questione del Kosovo è da tempo scomparsa dai titoli dei giornali europei. Per molti, sembra che le cose nella regione siano diventate stabili e abbiano preso la via del negoziato politico. Tuttavia, ci sono ancora molte contraddizioni significative nella regione serba del Kosovo e della Metohija, che ha dichiarato l’indipendenza nel 2008. La maggior parte di queste contraddizioni sono fuori dal quadro del diritto internazionale. Inoltre, negli anni dell’”indipendenza” il Kosovo

Si avvicina un mandato d’arresto per un leader cipriota…

Alla fine di questo mese l’Alta Corte irlandese di Dublino prenderà in considerazione una richiesta di arresto del partner legale del presidente cipriota Nikos Anastasiadis (foto qui sotto, a sinistra), Theofanis Philippou, e un ordine di divulgare documenti aziendali prodotti da entrambi per conto del loro cliente, l’uomo d’affari russo in fuga ed ex senatore, Leonid Lebedev. Un ordine di messa in custodia e rinvio a giudizio, come viene chiamato [in

Angela Merkel passerà alla Storia

Articolo di Cesare Corda Seguendo il cammino politico della Cancelliera ripercorriamo gli ultimi dieci anni della UE. Esattamente un secolo fa si dissolse un grande Stato Europeo, multietnico e germano-centrico: l’Austria-Ungheria, erede del Sacro Romano Impero. Musil descrisse questo passaggio storico, la stagione convulsa e decadente in cui si svolse e gli insicuri e spesso inadeguati protagonisti che lo vissero in prima persona in un capolavoro che, pur rimasto incompiuto,

L’unione dell’Occidente sulla Russia rimane quantomeno dubbia

La parola “unione”, che fa presto a comparire spesso in tutti i documenti della NATO, è onnipresente nel comunicato [NdT: in inglese] finale del summit di Varsavia. Unione è diventato un motto ma, nonostante la voce grossa, l’Alleanza non è d’accordo su molte questioni, inclusa quella russa. Germania, Francia e Italia stanno mostrando segni di tentennamento riguardo la “unitaria” presa di posizione di durezza verso la Russia. Il Primo Ministro