Stati Baltici

Il prigioniero segreto: il caso Paleckis può “esplodere” ben oltre i confini della Lituania

Sebbene siano terminate le indagini preliminari sul caso, nessuno lascerà andare Algirdas Palecki [in inglese]. Ma sempre più persone, più o meno favorevoli a lui, stanno cercando di capire questa storia. Se è chiaro alle persone sane di mente che c’è un inasprimento politico contro chi si oppone al regime, e che i “patrioti” vogliono il sangue, un gruppo di persone – che firmarono l’Atto di ripristino dell’indipendenza della Lituania

Gli stati baltici si allineano con USA e NATO contro la Russia?

Nel 2017, la RAND Corporation ha pubblicato sul suo media associato Small Wars Journal un articolo dei ricercatori Marta Kepe e Jan Osburg, che delineava un piano di difesa strategica per i paesi baltici in caso di invasione russa. Gli autori affermavano che l’Estonia, la Lituania e la Lettonia gestiranno le loro debolezze per affrontare i russi, supereranno i loro deficit di popolazione e militare attraverso la partecipazione dei civili

La “derussificazione” delle repubbliche baltiche ha fatto aumentare povertà e spopolamento

L’UE non ha migliorato gli standard di vita nel Baltico. I pensionati negli Stati baltici di Lettonia, Lituania ed Estonia sono più esposti al rischio di povertà rispetto ai pensionati in altri paesi dell’Unione Europea (UE), secondo i dati Eurostat per il 2018 pubblicati la scorsa settimana. La media dell’UE era del 15%, ma il 54% dei cittadini over 65 in Estonia è a rischio di povertà, con il 50%

Centenario del Trattato di Tartu: l’Estonia apre il Vaso di Pandora

Il 2 febbraio l’Estonia ha celebrato con un fasto senza precedenti il 100° anniversario del Trattato di Pace di Tartu con la Russia Sovietica. Il livello di queste celebrazioni è evidenziato da un elenco tutt’altro che completo di eventi dedicati all’anniversario: conferenze, lezioni online, concerti, messe, raduni. L’Estonia ha emesso una moneta da 2 € e una medaglia commemorativa in onore dell’anniversario, ha presentato sculture parlanti e un tappeto intessuto

I residui dell’indipendenza: a che punto sono arrivati gli stati baltici dopo 30 anni di autonomia economica

All’inizio degli anni ’90 le repubbliche baltiche avevano delle moderne industrie manifatturiere e di energia, strade di qualità e porti marittimi ben attrezzati. Il 27 novembre è stato il 30°anniversario dell’adozione della Legge sull’Indipendenza Economica delle repubbliche di Estonia, Lettonia e Lituania. Di fatto, è stato l’inizio dell’indipendenza dei tre paesi o, piuttosto, l’inizio della fine. Ora i paesi baltici stanno ostinatamente cercando di dimenticare la loro eredità sovietica. Ma

Il ministro degli esteri estone: non abbiamo chiesto noi ai russi di liberarci da Hitler

A Tallinn è esploso lo scandalo per la dichiarazione rilasciata dall’ambasciatore russo sull’espulsione dei Nazisti dagli Stati baltici Le figure politiche estoni non hanno apprezzato le parole dell’ambasciatore russo Aleksandr Petrov – che ha affermato che gli abitanti della repubblica ricordano e onorano l’impresa dei soldati sovietici durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale. Il Ministro degli Esteri Urmas Reinsalu e l’ex primo ministro Mart Laar si sono esibiti in

Elezioni in Svezia: la crescita della destra nazionalista spinge verso un riallineamento politico

L’ondata di sostegno alla destra nazionalista dei Democratici Svedesi sta spingendo verso un massiccio riallineamento politico nel Parlamento svedese. Questo è il motivo per cui i Democratici Svedesi sono stati i VERI VINCITORI nelle elezioni di ieri [del 19 settembre 2018]. Ieri abbiamo avuto le elezioni nazionali Svedesi, e i risultati sono, con la maggior parte dei voti contati, che il partito nazionalista populista dei Democratici Svedesi è cresciuto al

L’esercito lettone ha giurato al suono della marcia della Legione lettone delle “Waffen SS”

La pagina Facebook della TV di Stato lettone ha pubblicato un video del giuramento dei riservisti, che, venerdì 24 agosto, è stato presieduto personalmente dal Ministro della Difesa Raimonds Bergmanis. Nei commenti è stato fatto orgogliosamente notare che anche tre giornalisti-colleghi di “LTV” hanno seguito l’addestramento presso la base dell’esercito lettone ad Alūksne (una piccola città nel nordest della Lettonia). Fin qui tutto può sembrare normale, ma al momento 0:52

I lettoni ricordano i tempi migliori dell’Unione Sovietica

Il mito della “occupazione sovietica” ha iniziato a mostrare crepe nel momento in cui l’euro-integrazione ha spopolato la Lettonia della metà dei suoi abitanti. E non sono nemmeno i russi etnici a essere desiderosi di distruggere il mito, ma i lettoni. Recenti dibattiti tra i lettoni su Facebook sono stati scatenati dal post di Inara Ballade, che incolpa i “patrioti” lettoni di avere fatto il lavaggio del cervello alla popolazione.

La distruzione delle banche lettoni – guerra finanziaria di Washington contro la Russia

Washington ha iniziato una nuova fase della sua guerra finanziaria geopolitica nella piccola repubblica baltica della Lettonia. In pochi giorni è riuscita a costringere il governo lettone e la Banca Centrale Europea a sciogliere la terza banca della Lettonia senza nemmeno un accenno ad un processo legale. Qualunque sia la vera relazione tra l’ABLV Bank AS lettone e il riciclaggio di denaro sporco, in Corea del Nord o in Russia,