Breaking news
  • No posts where found

Interviste

Intervista a Franco Fracassi: il giornalista italiano sulla “lista nera” dei “nemici” del governo di Kiev

– Angelo Mandaglio – Il primo maggio abbiamo appreso la notizia che un nostro connazionale è stato arrestato e successivamente espulso dall’Ucraina apparentemente senza aver commesso alcun reato. Da un approfondimento più accurato abbiamo constatato che l’accusa che gli si contestava non poteva essere reputata un reato in nessun paese dell’UE, ma in Ucraina,  (futuro nuovo membro) è ritenuta tale, quindi abbiamo chiesto e ci è stato concesso di intervistare

Eurasia e Dintorni: la Rimozione delle Identità, Strumento del nuovo Imperialismo

In natura l’adattamento rappresenta una legge generale che garantisce il successo di una specie o la condanna all’ estinzione. La società globale pare voler rimuovere le identità, concepite come ostacoli ad una allocazione ottimale delle capacità e delle risorse umane. Non credi che effettivamente questo approccio sia sensato? Non credi che una umanità senza riserve identitarie potrebbe beneficiare di uno sviluppo economico e sociale più accelerato? Non credi che le

Sara Reginella e Angelo Mandaglio, italiani nel Donbass: cosa abbiamo visto

Sono Italiani spinti solo dalla ricerca della verità, non lavorano per il Cremlino, non hanno nulla da perdere e nulla da guadagnare nel dire quello che hanno visto. Sono tornati pochi giorni fa dal Donbass. Gli abbiamo chiesto perché ci sono andati, se hanno visto soldati russi, cosa pensa la gente del Donbass della guerra. Le risposte che hanno dato per i lettori di Saker Italia sono quanto di più

Ivan Prikhodko: la mia gente sotto le bombe

– Maria Nenasheva, Marco Bordoni – Amministrare un grande quartiere da 250.000 abitanti di una metropoli europea. Per tanti politici un posto allettante, ben retribuito, che offre la promessa di una luminosa carriera. Non per Ivan Prikhodko. Perché lui amministra i quartieri Kievskij e Kujbyshevskij di Donetsk, dove le bombe di Kiev sono piovute per mesi distruggendo completamente un terzo delle case, e danneggiandone seriamente un altro terzo. Un inferno

Eurasia e Dintorni: Religione e Modernità

Uno dei maggiori ostacoli ad una autentica rinascita della religiosità potrebbe essere la dilatazione della conoscenza dell’ambiente in cui viviamo che abbiamo ottenuto negli ultimi secoli. Già ai tempi di Dante la gente poteva porsi dei dubbi sulla “verità” di una rivelazione religiosa osservando l’estensione del mondo e la presenza di tanti popoli “infedeli”. Oggi conosciamo la natura e la dimensione dell’universo, la storia dell’evoluzione dell’uomo e l’origine biologica della

Eurasia e dintorni: il marxismo alla prova del XXI secolo

A metà dell’ottocento il movimento socialista aveva ben chiaro che la lotta del proletariato poteva avere successo solo in una prospettiva internazionale. Le istituzioni “borghesi” come le chiese e gli stati nazionali, sarebbero state travolte dalla rivoluzione proletaria che avrebbe ridefinito le scale di valori e creato nuove istituzioni emanazione della nuova classe egemone. Oggi pensatori che pure si ispirano al marxismo cercano convergenze con le chiese e con i

Intervista del Saker a Gilad Atzmon

Sono già passati 6 anni da quando ho intervistato Gilad per la prima volta, e quando un amico ha recentemente suggerito che era giunto il momento di una nuova conversazione, ho subito accettato, così come Gilad, che, a dispetto del suo stile di vita super-prenotato e frenetico, si è preso il tempo di rispondere alle mie domande. Gilad è, a mio parere, non solo il musicista jazz più originale e

Un regalo per i nostri lettori: USA e Getta, un libro di Jimmie Moglia

Lavorare per una piattaforma di controinformazione come Saker è una esperienza spesso esaltante e quasi altrettanto spesso frustrante. Problemi tecnici, attacchi informatici, defezioni: tutto era peraltro abbondantemente previsto, come prevista era la soddisfazione per la qualità del contributo editoriale e per i riconoscimenti. Quello che non era previsto, e che invece fa davvero la differenza, è la qualità delle persone che da tutto il mondo, seguendo i percorsi culturali e

Giulietto Chiesa a Saker Italia:”L’occidente fra due opzioni: lento declino o guerra mondiale”

Come avevamo preannunciato Giulietto Chiesa ha risposto alle domande della nostra comunità. Non vogliamo sottrarre troppo spazio a questa intervista che consideriamo molto importante per il numero dei temi trattati, la precisione di Giulietto Chiesa e la profondità delle risposte.     Ci limiteremo ad attribuire a questo evento corale tre motivi: partecipazione, generosità, serietà. La partecipazione è la vostra. Siamo una testata giovane ma abbiamo già un seguito robusto ed in