Satira

Una mail trapelata rivela che la campagna russofobica è il preludio dell’invasione dell’Ucraina da parte degli Stati Uniti (<- Fake news!)

(Nota: questa email non è stata ancora verificata da WikiLeaks:) Data: 2017-06-14 Fonte: Pentagono Classificazione: SECRET/NOFORN/BLTPBJ S E C R E T SECTION 03 OF 1,242 WASHINGTON – 314159265 OGGETTO: Il Generale Maggiore protesta sulla decisione di continuare la campagna di russofobia CLASSIFICATION APPROVED BY: CLASSIFIED REASON: 1.4 (b), (d) Sollecito fermamente coloro che leggono questa email a constatare che è stata completata la fase di condizionamento della campagna russofobica.

Ecco il 2015 spiegato in anticipo

Non sapete quello che sta per accadere, ma sapete chi Washington sta per accusare. 25 Gennaio: In una università messicana spariscono 467 persone. Il Dipartimento di Stato americano accusa la Russia. 1 Febbraio: In Venezuela un colpo di stato militare depone il presidente Nicolàs Maduro. Washington condanna la mancanza di democrazia. 2 Febbraio: Gli Stati Uniti riconoscono il nuovo governo militare venezuelano, gli offrono 50 aerei da caccia e carriarmati.