Breaking news
  • No posts where found

Sfera di civiltà Russa

Valutando gli sforzi della contro-propaganda russa (sfogo del Saker)

Nel 2016 ho scritto un’analisi che ho chiamato “Contro-propaganda, al modo russo” e, circa un anno dopo, un’altra che ho chiamato “Rivisitando i metodi di contropropaganda russi”. Vi chiedo per favore di leggerli prima, soprattutto se avete intenzione di postare un commento! Quello che ho cercato di mostrare in questi articoli è che, in totale contrasto con l’agire come la cattiva vecchia propaganda sovietica, la moderna contro-propaganda russa fa l’esatto

Le 5 donne più importanti che governarono la Russia

Per due secoli di seguito il paese venne governato da uomini. Tuttavia, non fu sempre così, e la Russia ricorda i giorni di gloria (e turbolenti) delle donne al potere. 1. Olga di Kiev L’Olga del X secolo è famosa soprattutto per la leggendaria vendetta che si prese dopo che il marito, Igor, venne assassinato. Secondo le prime cronache russe, il principe Igor di Kiev era nipote di Rjurik, il

Quali sono i motivi dell’intervento militare russo?

Alcuni anni fa ho discusso [in inglese] della possibile rilevanza della teoria della prospettiva per l’annessione russa della Crimea. La teoria della prospettiva suggerisce che è più probabile che gli esseri umani decidano di correre dei rischi per evitare una perdita che per ottenere un guadagno. Ciò si adatta alla ben nota inclinazione psicologica dell’avversione alla perdita. Perdere cose ci infastidisce molto di più che non riuscire a guadagnare cose.

Analisi dei risultati delle elezioni russe

I risultati delle elezioni della scorsa settimana alla camera bassa del Parlamento russo, la Duma di Stato, sono arrivati. I grandi vincitori? Il partito al governo Russia Unita (UR) che ha ottenuto il 50% dei voti. Il secondo è stato il Partito Comunista della Federazione Russa al 19%; il successivo con il 7,5% è stato il Partito Liberal-Democratico di Russia (LDPR) di Vladimir Zhirinovsky e Russia Giusta; e l’ultima a

La Kalashnikov sta sviluppando un nuovo fucile d’assalto controllato da rete neurale

La Russia sta sviluppando un nuovo fucile d’assalto che utilizzerà un’IA dotata di rete neurale, ha affermato Sergej Urzhumtsev, capo progettista della Kalashnikov Concern JSC. “Abbiamo già creato singoli elementi del sistema. Li abbiamo mostrati per la prima volta, anche al ministro della Difesa della Federazione Russa, come parte di una mostra chiusa al forum tecnico-militare internazionale Army-2021, che si è tenuto di recente a Kubinka”, ha affermato. Si tratta

L’ingerenza di Mosca è cattiva, l’interferenza occidentale è buona: ad un mese dalle elezioni russe, l’ipocrisia è di nuovo in primo piano.

Negli ultimi anni i media sono ossessionati dalla presunta interferenza russa nelle elezioni statunitensi. Mentre le affermazioni si sono rivelate del tutto prive di fondamento, l’Occidente stesso si impegna apertamente negli sforzi per influenzare le elezioni altrui. La differenza è che quando l’America o i suoi alleati lo fanno, si chiama “promuovere la democrazia”. Ora, una campagna per minare la legittimità delle elezioni parlamentari russe, che si terranno il mese

I liberali russi speravano in una rivoluzione di strada contro Putin.

Ora potrebbero rendersi conto di aver sprecato anni in una strategia destinata a fallire. I Liberali russi sperano da tempo in una rivolta di massa contro il governo di Vladimir Putin. Ma, poiché il sostegno del presidente mostra pochi segni di cedimento dopo quasi 18 anni in carica, la rivoluzione non si vede da nessuna parte. Ora, una serie di sviluppi, incluso un saggio sul quotidiano di tendenza liberale, Novaja

La Russia dovrebbe ammainare la sua bandiera in Abcazia e Ossezia del Sud?

In risposta alla richiesta dell’Occidente e dei suoi satelliti di revocare l’indipendenza dell’Abcazia e dell’Ossezia del Sud, la Russia dovrebbe incorporare l’Ossezia del Sud nella Federazione Russa, a beneficio del popolo osseto. 08/08/08: “Dove la bandiera russa è stata issata una volta, non dovrebbe mai essere ammainata”. Gli Stati Uniti, la Gran Bretagna, la Francia, la Norvegia, l’Irlanda, l’Estonia e l’Albania hanno invitato la Russia a ritirare l’indipendenza riconosciuta all’Ossezia

Ritorno a Stalingrado? Secondo discussi sondaggi DUE TERZI dei russi vogliono che Volgograd torni al nome usato durante la leggendaria battaglia

Un controverso sondaggio ha rivelato che la maggioranza dei russi è a favore del ripristino del nome della dodicesima città più grande del paese in “Stalingrado”, 60 anni dopo essere stata ribattezzata Volgograd a causa del programma sovietico di destalinizzazione. Il sondaggio, commissionato dal partito politico di centrosinistra “Russia Giusta” e reso pubblico giovedì, ha rivelato che il 68% dei russi è favorevole al ritorno al titolo che aveva dal

Panoramica di un salone MAKS-2021 unico in Russia

https://southfront.org/wp-content/uploads/video/30.07.2021_IMR_MAKS2021.mp4 Il Salone Internazionale dell’Aviazione e dello Spazio di Mosca MAKS 2021 è iniziato il 20 luglio, e già nei primi giorni è stato un successo clamoroso. MAKS-2021 è diventato un luogo per proiezioni in anteprima di livello mondiale. Il presidente russo Vladimir Putin ha personalmente dato un’occhiata ai promettenti velivoli domestici, in particolare l’aereo multiuso leggero LMS-901 Baikal, l’elicottero Ka-62, un elicottero specializzato per operazioni in alto mare Mi-171A3,