Breaking news
  • No posts where found

Sfera di civiltà Russa

“Splendore” e povertà dei media Liberali in Russia

Libertà di creatività, mancanza di censura e articoli veritieri – non è questo ciò che sognano i giovani ingenui laureati delle facoltà di giornalismo in Russia? Vogliono tutti gridare a gran voce la verità e stupire con le parole. Alla ricerca di un adeguato campo di lavoro per l’applicazione dei loro talenti, i giovani squali della penna si allontanano dai media statali, considerandoli di parte, a favore del Cremlino, e

Come la Russia divenne Ortodossa

Secondo la tradizione della Chiesa, il Cristianesimo arrivò per la prima volta nei territori delle moderne Bielorussia, Russia e Ucraina grazie a Sant’Andrea, il primo apostolo di Gesù Cristo. Egli attraversò il Mar Nero fino alla colonia greca del Chersoneso Taurico, l’attuale Cherson, in Crimea, dove convertì diverse migliaia di uomini alla nuova fede. Presumibilmente Sant’Andrea viaggiò anche a nord lungo il fiume Dnepr, dove intorno al V secolo sarebbe

Putin è il nuovo re del Medio Oriente?

“La Russia assume il ruolo di Mediatore Supremo in Medio Oriente”, ha proclamato il britannico Telegraph. L’articolo inizia dicendo: “Lo status della Russia come mediatore di potere indiscusso in Medio Oriente è stato cementato quando Vladimir Putin ha compiuto un tour trionfale nelle capitali tradizionalmente alleate con gli Stati Uniti”. “Donald Trump ha consegnato a Putin il Medio Oriente su un piatto d’argento” era il titolo di un editoriale del

Quando americani e sovietici si combatterono l’un l’altro

L’URSS e gli Stati Uniti non hanno mai intrapreso una grande guerra aperta tra loro. Tuttavia, ciò non ha impedito ai loro soldati di scontrarsi occasionalmente e brutalmente a terra e in aria. 1. L’intervento americano in Russia (1918-1920) Come altre nazioni alleate, gli Stati Uniti hanno inviato truppe nella Russia devastata dalla guerra civile, a sostegno delle forze Bianche anti-Bolsceviche. L’obiettivo non ufficiale era sfruttare la debolezza della Russia

La storia di Aleksej Leonov, il primo uomo nello spazio aperto

Nel 1965, l’astronauta Aleksej Leonov divenne la prima persona nello spazio aperto, dimostrando ancora una volta la supremazia sovietica nella corsa allo spazio. Aleksej Leonov (1934-2019), cosmonauta sovietico che, nell’ambito della missione della navicella Voschod-2, ha condotto la prima passeggiata spaziale nella storia dell’umanità, è morto l’11 ottobre 2019. Il presidente russo Vladimir Putin ha espresso le sue condoglianze. “Si conoscevano bene, e Putin trattava Leonov con grande rispetto… Ha

L’unità russa “top secret” che “destabilizza l’Europa” è una ben nota base per l’addestramento con le armi leggere

Due giorni fa il New York Times ha pubblicato una storia sensazionale sulla presunta malvagità russa. Era intitolato: Unità russe top secret cercano di destabilizzare l’Europa, dicono i funzionari della sicurezza [in inglese]. Secondo la storia l’Unità 29155 del servizio di intelligence militare russo, il GRU, è responsabile dell’affare Skripal in Gran Bretagna, dei tentativi di uccidere un trafficante di armi bulgaro, di un fallito colpo di stato in Montenegro

Il problema dei rapimenti di russi

No, questo non sarà un articolo sui russi rapiti in Cecenia (è successo molto tempo fa) o da qualche parte in una zona di combattimento. Parlerò degli Stati Uniti e dell’Iran. Innanzitutto, ecco alcuni link per il contesto: A proposito della detenzione illegale da parte dell’FBI della parlamentare Inga Iumasheva “Immaginate se l’FSB interrogasse un senatore americano? Un agente dell’FBI mette in discussione il legislatore russo e offre un incontro “informale””

Come gli USA deportarono i loro radicali nella Russia sovietica

Diversi anni prima che i Bolscevichi espellessero l’intelligencija russa su navi dirette in Occidente, gli americani fecero lo stesso. Radunarono i loro radicali più indesiderati e li inviarono a Lenin come “regalo di Natale”. Molto prima della famosa isteria “arrivano i russi!” durante la Guerra Fredda, gli Stati Uniti furono colpiti dal panico “arrivano i Comunisti!” della fine degli anni ‘10. La Rivoluzione russa del 1917 non solo cambiò la

Vladimir Putin: la Russia è un Paese-Civiltà che ha preservato l’unicità e l’unità delle persone che ci vivono, e siamo fieri di questo!

Quest’anno il Valdai Discussion Club ha cambiato il suo formato – per la prima volta quattro leader in carica sono venuti a Sochi per partecipare contemporaneamente alla sessione plenaria principale. Grazie a questo quattro presidenti e un re si sono seduti sulle sedie bianche di Krasnaja Poljana, che di per sé suona come il nome di un romanzo di Dumas. Per questo motivo, prima della sessione plenaria Vladimir Putin ha dovuto

Lampi in Daghestan

Il Daghestan è una delle repubbliche che costituiscono la Federazione Russa: si trova nella parte caucasica dello stato e conta due milioni e mezzo di abitanti, circa l’80% dei quali di etnia Alana. La religione di gran lunga prevalente nell’area è quella musulmana sunnita. L’islam ha una storia molto antica in Daghestan, in quanto fu islamizzata tra la fine del VII e l’inizio del VIII secolo d.C., in piena espansione