Breaking news
  • No posts where found

Sfera di civiltà Russa

La storia di Aleksej Leonov, il primo uomo nello spazio aperto

Nel 1965, l’astronauta Aleksej Leonov divenne la prima persona nello spazio aperto, dimostrando ancora una volta la supremazia sovietica nella corsa allo spazio. Aleksej Leonov (1934-2019), cosmonauta sovietico che, nell’ambito della missione della navicella Voschod-2, ha condotto la prima passeggiata spaziale nella storia dell’umanità, è morto l’11 ottobre 2019. Il presidente russo Vladimir Putin ha espresso le sue condoglianze. “Si conoscevano bene, e Putin trattava Leonov con grande rispetto… Ha

L’unità russa “top secret” che “destabilizza l’Europa” è una ben nota base per l’addestramento con le armi leggere

Due giorni fa il New York Times ha pubblicato una storia sensazionale sulla presunta malvagità russa. Era intitolato: Unità russe top secret cercano di destabilizzare l’Europa, dicono i funzionari della sicurezza [in inglese]. Secondo la storia l’Unità 29155 del servizio di intelligence militare russo, il GRU, è responsabile dell’affare Skripal in Gran Bretagna, dei tentativi di uccidere un trafficante di armi bulgaro, di un fallito colpo di stato in Montenegro

Il problema dei rapimenti di russi

No, questo non sarà un articolo sui russi rapiti in Cecenia (è successo molto tempo fa) o da qualche parte in una zona di combattimento. Parlerò degli Stati Uniti e dell’Iran. Innanzitutto, ecco alcuni link per il contesto: A proposito della detenzione illegale da parte dell’FBI della parlamentare Inga Iumasheva “Immaginate se l’FSB interrogasse un senatore americano? Un agente dell’FBI mette in discussione il legislatore russo e offre un incontro “informale””

Come gli USA deportarono i loro radicali nella Russia sovietica

Diversi anni prima che i Bolscevichi espellessero l’intelligencija russa su navi dirette in Occidente, gli americani fecero lo stesso. Radunarono i loro radicali più indesiderati e li inviarono a Lenin come “regalo di Natale”. Molto prima della famosa isteria “arrivano i russi!” durante la Guerra Fredda, gli Stati Uniti furono colpiti dal panico “arrivano i Comunisti!” della fine degli anni ‘10. La Rivoluzione russa del 1917 non solo cambiò la

Vladimir Putin: la Russia è un Paese-Civiltà che ha preservato l’unicità e l’unità delle persone che ci vivono, e siamo fieri di questo!

Quest’anno il Valdai Discussion Club ha cambiato il suo formato – per la prima volta quattro leader in carica sono venuti a Sochi per partecipare contemporaneamente alla sessione plenaria principale. Grazie a questo quattro presidenti e un re si sono seduti sulle sedie bianche di Krasnaja Poljana, che di per sé suona come il nome di un romanzo di Dumas. Per questo motivo, prima della sessione plenaria Vladimir Putin ha dovuto

Lampi in Daghestan

Il Daghestan è una delle repubbliche che costituiscono la Federazione Russa: si trova nella parte caucasica dello stato e conta due milioni e mezzo di abitanti, circa l’80% dei quali di etnia Alana. La religione di gran lunga prevalente nell’area è quella musulmana sunnita. L’islam ha una storia molto antica in Daghestan, in quanto fu islamizzata tra la fine del VII e l’inizio del VIII secolo d.C., in piena espansione

5 volte in cui la Russia avrebbe potuto cessare di esistere

La Russia ha combattuto molte guerre e ha subito numerose invasioni, ma ci sono state 5 volte in cui lo stato fu a pochi centimetri dalla distruzione totale. Lo Stato russo si formò sotto il nome di Zarato della Moscovia nel XV-XVI secolo, e subito dopo cadde nella sua prima grande crisi politica. 1. Il Periodo dei Torbidi e l’invasione polacca Dopo che Fyodor I di Russia, il figlio di

La Russia dà il via all’esercitazione internazionale Centro-2019

L’esercitazione internazionale Centro-2019 è ufficialmente iniziata il 14 settembre. L’esercitazione si svolgerà dal 16 al 21 settembre, sotto la guida del Capo di Stato Maggiore delle forze armate della Federazione Russa – Primo Vice Ministro della Difesa della Federazione Russa Colonnello Generale Aleksandr Fomin. All’esercitazione parteciperanno circa 128.000 soldati, oltre 20.000 unità di equipaggiamento militare e oltre 600 velivoli. Alcune parti delle esercitazioni si terranno al di fuori della Russia,

Come Chisinuau si temprò: l’Operazione Iasi – Chisinau del 1944 divenne una delle più riuscite della Grande Guerra Patria

75 anni fa, la Moldavia fu liberata dai nazisti. Il periodo prebellico alla vigilia della seconda guerra mondiale fu molto difficile per la Moldavia, non solo per una parte della popolazione (coloro che vivevano a Chisinau), ma per l’intero paese nel suo insieme. Tutti, sia a destra che a sinistra, patirono la loro fetta di sofferenza nel turbolento vortice degli eventi che si avverarono. L’arrivo dell’Armata Rossa nel giugno del

Alle Origini della Nuova Guerra Fredda: il Caso Yukos

È opinione diffusa tra gli analisti di temi geopolitici che la Seconda Guerra Fredda che contrappone attualmente NATO e Federazione Russa si sia originata con la crisi Ucraina del 2014: rivolta di Euromaidan, secessione della Crimea e guerra civile nel Donbass. In realtà la radice del conflitto è da ricercare una decina di anni più addietro e in eventi di natura essenzialmente economica; d’altronde, se in occasione di Euromaidan i