Breaking news
  • No posts where found

Sfera di civiltà Russa

Nazi ucraini e Wahabi ceceni ora sembrano lavorare assieme

Notizie interessanti stamattina: Khasan Zakaev, uno dei terroristi che hanno organizzato e compiuto l’attacco del 2002 contro il teatro Dubrovka a Mosca e uno degli aiutanti di Shamil Basaev, é stato arrestato in Crimea mentre tentava di entrare dall’Ucraina con documenti falsi. Dubito davvero molto che Zakaev volesse visitare la Crimea per godersi i bei paesaggi, provare la cucina locale o rilassarsi sulla spiaggia. Non arrivando dall’Ucraina. Non con documenti

Oh, quanto sono odiati e temuti la Russia e Putin

Oggi un anonimo lettore mi ha mandato un link molto interessante. E’ un articolo scritto da Strobe Talbott per Reuters intitolato: “Nel 2015, Vladimir Putin potrebbe assistere al funerale del suo impero” articolo nel quale Talbott predice: Nel prossimo anno potremmo assistere allo scoppiare di una terza guerra cecena, la quale potrebbe rivelarsi il funerale della Federazione Russa nei suoi attuali confini. (…) Nei passati cinque anni la situazione è

Medvedev dichiara: stessa ricetta

Medvedev ha appena convocato una riunione di governo, con la maggior parte dei piu’ importanti amministratori di aziende russi, e con il direttore della Banca Centrale. Ha subito annunciato che non adotterà nessuna severa misura normativa  e che lascerà alle forze di mercato il compito di correggere la situazione. Per quanto riguarda l’ex ministro delle Finanze, tanto amato in Occidente, Alexei Kudrin, ha espresso il suo pieno sostegno per l’ultimo aumento

Colpo di stato contro Putin o colpo di stato di Putin?

Cari amici, Recentemente, un lettore del blog francese Saker ha posto una domanda molto interessante. Dobbiamo aspettarci un colpo di stato contro Putin o un colpo di stato di Putin? Dato il potere delle forze pro-USA ad alto livello, (intellettuali, ambienti finanziari e politici dei media), potrà Putin evitare di attuare il suo “18 brumaio”? E’ un’idea molto interessante perché, in un certo senso, potrebbe sembrare una soluzione, se non

Il New York Times allo scoperto: finalmente la verità sull’Ucraina e Putin

– Patrick Smith – Dopo una campagna propagandistica prolungata, una rara boccata di aria fresca dal Washington Post, Foreign Policy e Henry Kissinger Bene, bene, bene. Compiacersi è sconveniente, soprattutto in pubblico, ma per una volta me lo concederete, vero? Difendendo la versione reale degli eventi in Ucraina ho passato un inverno lungo e solitario, ma finalmente è uscito il sole. Abbiamo un riconoscimento nelle alte sfere che Washington è

Il mondo secondo il Presidente russo

Non un nuovo ordine mondiale , ma il rispetto per la Russia in quello attuale Vi è una diffusa consapevolezza tra le élite politiche e finanziarie russe che nel futuro prossimo il Paese continuerà ad essere in conflitto con l’Occidente. Gli incredibili dati dei sondaggi sul gradimento del Presidente Vladimir Putin dicono chiaramente che ha il sostegno dell’opinione pubblica. E questo dà fiducia sia a Putin che alla Russia. Per

La più grande minaccia per la Russia e per Putin

Traduzione a cura di Mario per sakeritalia.it Il recente discorso di Putin all’Assemblea Federale era costituito da due parti: una parte di politica estera a cui non mancava nulla di storicamente significativo, e una parte riguardante la politica economica interna che mi è parsa, come minimo, molto deludente. A essere onesti direi che era assolutamente spaventosa. Non voglio riportare qui il testo integrale, potete guadarvelo da soli cliccando qui. Ecco

In un confronto militare contro la Russia, la NATO avrebbe probabilmente la peggio

Traduzione a cura di D.D.M. per sakeritalia.it Articolo apparso su Russia Insider il 6 Dicembre 2014. ***** Di “Shellback” Esperto in: Storia russa, sovietologia, questioni militari, geopolitica, NATO Bio: “Shellback” è lo pseudonimo di una persona che iniziò a lavorare per la struttura militare della NATO durante gli anni della segreteria di Brezhnev. La sua idea è che la Guerra Fredda non fu poi così divertente tanto da meritare un

Rassicurante

di Boris Alexandrovich Roshin – traduzione a cura di Marinella Mondaini per sakeritalia.it ***** Riassumiamo in breve il “Discorso alla Nazione” di Putin. Molti si aspettavano delle svolte decisive, chi verso la “mobilitazione”, chi verso una brusca “liberalizzazione”, in realtà il contenuto del Discorso si è rivelato assolutamente “normale”. Eccone i tratti salienti: 1. La Crimea è della Russia e di ridarla non hanno alcuna intenzione. Ciò significa che la

“Ucrainismo”: il carcinoma del mondo russo

Saker lo ha scritto decine di volte nel suo blog: il fatto che pubblico un articolo non significa che ne condivida in tutto e per tutto il contenuto, ma solo che lo considero un utile contributo ad una discussione intelligente. Il blog, ha scritto presentando l’edizione italiana, è “una sfida per la ricerca della verità fattuale, ma anche di un senso più alto della giustizia, della moralità e dell’etica.”. Dopo