Breaking news
  • No posts where found

Sfera di civiltà Russa

Putin si ricandiderà alla presidenza? Ecco perché probabilmente lo farà e perché dovrebbe

Nessun segno che qualcun’altro sia preparato per l’incarico, e con la situazione internazionale così tesa, Putin dovrebbe rimanere Col 2017 che si avvicina alla fine, e mentre le elezioni presidenziali del marzo dell’anno prossimo si avvicinano, la macchina del pettegolezzo a Mosca sta speculando sulle intenzioni di Putin. Mentre la maggior parte si aspetta che Putin si ricandidi, ci sono alcuni indizi che indicano che stia pensando di non farlo

Siberia, Mon Amour!

Il mistero e la magia. Le gelide nevi dell’inverno e il prezioso sole dell’estate. I vecchi riti degli sciamani e la modernità che avanza inesorabile. L’eroica epopea dei primi pionieri e i comodi viaggi in treno di oggi, che in “soli” 7 giorni permettono di percorrere tutto il tragitto della Transiberiana, da Mosca fino all’Estremo Oriente Russo. Articolo di Cesare Corda La mia vita è legata in modo indissolubile alla

L’amore della Russia per le criptovalute confonde molti

Qualche settimana fa sono stato intervistato da David Gilbert per la testata VICE sul tema della Russia e della sua relazione con i Bitcoin. Il mio articolo sulla “Russian Miner Coin” [in inglese] aveva attratto la sua attenzione, così come quella di molte persone. Quell’articolo è il secondo più visto del 2017 su questo sito. L’articolo di David ha avuto successo in rete e consiglio di leggerlo. Descrive in maniera

Storia Breve dei “Troll del Cremlino”

San Pietroburgo, Via Savushkina n. 55 è il palazzo di uffici più famoso del mondo, grazie alla instancabile promozione del governo degli Stati Uniti, della CIA, del FBI, e dei poteri che gestiscono l’intero complesso mediatico occidentale, finanziati dai governi occidentali. Voice of America, National Public Radio e Svoboda dal governo USA, la BBC dal governo del Regno Unito, la CNN dal governo dell’Arabia Saudita, la Detusche Welle dal governo

Messaggio alla comunità del Saker sulla Grande Rivoluzione Socialista d’Ottobre

Cari amici, ho ricevuto molte richieste di esprimere le mie opinioni sull’evento ufficialmente noto come la “Grande Rivoluzione Socialista d’Ottobre”. Su internet, vari autori stanno dando le loro opinioni e i loro pensieri su questo evento che ha cambiato il mondo 100 anni fa. Dopo aver riflettuto su questo problema, ho deciso di astenermi dall’entrare in questa discussione, e mi limiterò alla seguente breve dichiarazione. La “Grande Rivoluzione Socialista d’Ottobre”

Un esame delle radici marce della nostalgia rossa tra i russi

Gli occidentali hanno delle ragioni semi-legittime [come tutti i link dell’articolo, in inglese] per amare Lenin. I protagonisti cocciuti della Realpolitik e i vecchi noiosi russofobi potrebbero apprezzare il suo ruolo nel paralizzare la Russia rispetto a quello che avrebbe potuto essere nel XX secolo (cioè una sfidante a pieno spettro dell’ordine americano, invece di un Alto Volta con i missili). I crescenti ceppi popolari della giustizia sociale sinistroide americana sarebbero logicamente convinti che

Rivisitando la Rivoluzione d’Ottobre del 1917

Per alcuni la Rivoluzione d’Ottobre del 1917 in Russia è ancora, cento anni dopo, il singolo evento emancipatore più importante della storia umana. Per queste persone essa ha un’importanza maggiore rispetto alla Riforma Protestante o alle rivoluzioni americana e francese che l’hanno preceduta, in quanto è andata oltre l’emancipazione religiosa o politica, e ha generato emancipazione sociale; e con essa la fine dello sfruttamento dell’uomo da parte dell’uomo che descrive

Navalny contro Putin – È una barzelletta?

Il 23 ottobre, Politico ha pubblicato l’ultima sparata della beltway [in inglese “la tangenziale”, locuzione che sta ad indicare Washington, circondata, appunto, da una tangenziale] contro Putin, a firma di Susan B. Glasser. Prende una strada diversa dalla maggior parte dei discorsi contro Putin, sostiene che gli Stati Uniti hanno descritto il presidente russo come una minaccia più grande di quanto sia in realtà. (La beltway deve aver capito che

Che cosa c’è che davvero non va in Russia Today e Sputnik? (AGGIORNATO)

Oggi toccherò un argomento che sinceramente mi rattrista, ma che non posso ignorare, anche solo perché anche tanti altri lo hanno notato e mi hanno chiesto: che cosa c’è che davvero non va in Russia Today e Sputnik (RT&Sp)?! Sappiamo tutti che il governo degli Stati Uniti ha intrapreso una campagna per perseguitare queste due emittenti mediatiche russe negli Stati Uniti, costringendole ad essere gli unici media esteri a registrarsi

L’intervento di Vladimir Putin al Forum Valdai 2017

Errori (domanda di Sabine Fischer, Fondazione Scienze e Politiche, Berlino). Signor Presidente, Lei è stato molto critico verso le politiche dell’ Occidente a proposito delle sue relazioni con la Russia. A dire la verità, molti temi da Lei toccati richiedono una discussione critica approfondita. Allo stesso tempo sappiamo che in ogni rapporto (fra paesi come fra persone), entrambe le parti fanno errori. E dunque ho una domanda. Quali sono gli errori