Breaking news
  • No posts where found

Turchia

Quella turca di un Golpe

Molte parole sono state già dette nei giorni scorsi circa il colpo di Stato turco che non è riuscito a prendere piede, ma stranamente alcune cose piuttosto ovvie sono passate sotto silenzio, quindi cercherò di colmare qualche lacuna. In particolare, molte delle cose dette variano dallo stupido al del tutto assurdo. Se questa è propaganda, allora è pessima, debole propaganda. Tuttavia, non mancano le persone che ripetono all’infinito questi argomenti di

Il cambio in politica estera della Turchia è ormai in atto

La Turchia sta cambiando la direzione in cui si muove la sua politica estera. Invece di affacciarsi ad Ovest, verso la NATO e verso il sogno impossibile di un ingresso nell’Unione Europea, si è rivolta ad Est, verso una cooperazione più stretta con Russia, Cina ed Iran. E’ sua intenzione anche sviluppare le relazioni con gli stati dell’Asia Centrale: Turkmenistan, Kazhakistan, Uzbekistan e Azerbaijan. Per coprire la mossa, che era

Importanti sviluppi in Siria e Turchia

  Questa settimana è stata caratterizzata da due importanti avvenimenti: Stati Uniti e Russia si sono accordati per un piano comune di coordinamento militare in Siria e il fallito colpo di stato in Turchia è stato seguito da una massiccia purga delle élites turche. Siria: I Russi non avevano in realtà nessun’altra opzione se non quella di accettare di lavorare insieme agli Stati Uniti in Siria. In ogni caso, il

Il colpo di stato in Turchia mette i bastoni fra le ruote al piano “Pivot” dello Zio Sam

Un fallito colpo di stato in Turchia ha cambiato da un giorno all’altro il panorama geopolitico, riallineando Ankara con Mosca e mandando in frantumi il piano di Washington per ridisegnare la mappa del Medio Oriente. Se poi l’uomo forte turco Recep Tayyip Erdogan abbia o no pianificato lui stesso il golpe è di scarsa importanza nello schema complessivo degli eventi. Il fatto è che l’incidente ha consolidato il suo potere

Tutto compreso, anche un Colpo di Stato

I processi politici interni in Turchia cambiano la situazione nei Paesi limitrofi Si dibatterà a lungo su ciò che è accaduto davvero in Turchia tra il 15 e il 16 luglio, e queste dispute sono cominciate ancor prima che fosse tutto finito (almeno come fase attiva). Tenuto conto che si è trattato o di un tentativo di colpo di stato, o di una pericolosa ma riuscita provocazione per schiacciare l’opposizione

Il fallito colpo di stato in Turchia – Alcune considerazioni preliminari

Quando ho udito per la prima volta che in Turchia stava avvenendo un colpo di stato, il mio primo pensiero è stato che questo era il modo con cui gli Stati Uniti intendevano punire Erdogan per le sue improvvise scuse alla Russia. Si, certamente, mi rendevo conto che c’erano molte altre possibili spiegazioni, ma questa era quella in cui avevo sperato. Avevo anche detto alla mia famiglia che, se questo

L’Inferno non ha la furia di un Sultano di Teflon (Pepe Escobar sul colpo di stato in Turchia)

Quando il Presidente/Aspirante Sultano turco Recepp Taypp Erdogan è atterrato all’aeroporto Ataturk di Istanbul nelle prime ore di domenica mattina, ha dichiarato che il tentativo di colpo di stato contro il suo governo era stato un fallimento e “un dono di Dio”. Sembra che Dio usi Face Time. E’ stato attraverso quelle iconiche immagini da iPhone, riprese in una località sconosciuta, mostrate in diretta alla CNN turca da una perplessa

La Paura Causata Dal Golpe Fallito Spingerà Erdogan A Rapporti Più Stretti Con La Russia

Le forze armate turche sono sempre state anti-russe e pro-NATO e gli Stati Uniti non sono stati abbastanza rapidi nella denuncia del tentato putsch Pubblicazione originale  sulla Komsomolskaya Pravda. Tradotto da Julia Rakhmetova L’autore è un pubblicista antisionista israeliano di origine sovietica. Il sole sorgeva sul Bosforo quando i ribelli hanno deposto le armi. È così che si è concluso il drammatico golpe, che era iniziato con il tentativo di

SITREP sul colpo militare in Turchia

Il colpo di stato militare pro-NATO è fallito dopo poche ore. I ribelli hanno immediatamente chiuso a tutte le navi gli stretti  dei Dardanelli per fermare le navi russe che navigano verso e dalla Siria. Gli organizzatori del colpo volevano relazioni più strette con la NATO e Washington. I Turchi vogliono relazioni più strette con la Russia e niente Washington. I Turchi vogliono sopravvivere e mangiare e restare al caldo

Il colpo di stato in Turchia, sia atteso che inaspettato

Sia atteso che inaspettato. Inaspettato perché non lo aspettavo per oggi. Atteso perché il modo di procedere di Erdogan stava causando a molta gente un serio allarme in Turchia, e ci sono state voci di golpe da mesi. La questione principale adesso è se le intere forze armate stanno sostenendo il golpe. Tutte le informazioni che mi arrivano dicono di sì. Le altre grandi questioni sono (1) che succederà adesso in Turchia