Ucraina

La mistica offensiva ucraina su Kherson non c’è stata e non ci sarà

Si è parlato molto nei media “occidentali” di un’offensiva ucraina nella regione meridionale di Kherson. Tuttavia, la maggior parte delle affermazioni sembrano sconnesse dalle realtà osservabili sul campo. Lo sguardo dettagliato che segue mostra il fatto che non esiste un’offensiva del genere e che ci sono poche possibilità che ce ne sarà mai una. La presunta offensiva è stata per mesi un punto di discussione centrale [tutti i link in

Perché non pubblico più mappe sulla situazione in Ucraina, e alcune altre questioni

Un lettore, di recente, mi ha chiesto perché non ho più pubblicato alcuna mappa sulla situazione militare in Ucraina, e questa è una domanda giusta a cui risponderò di seguito. Ci sono alcune ragioni, ma la principale, e più ovvia, è questa: a differenza del primo mese o due dell’Operazione Militare Speciale ci sono pochissime modifiche per cui valga la pena di mostrarle su una mappa. Questo NON vuol dire

Lo scaricabarile di Odessa aggiornato

Domenica, la Russia ha messo le cose in chiaro su quello che è successo a Odessa sabato. Dissipando le grandi bugie dell’interventista Blinken, di altri funzionari canaglia USA/occidentali, del burattino Zelenskyj e dei loro agenti della stampa tradizionale, il Ministero della Difesa russo ha spiegato quanto segue: “Nel porto di Odessa, sul territorio di un cantiere navale, una nave da guerra ucraina attraccata e un deposito di missili antinave Harpoon,

Cinque mesi di Operazione Militare Speciale – Un riepilogo

Nota: dopo esser stato lontano tre mesi, è un vero piacere tornare al blog. Detto semplicemente, mi siete mancati e mi mancava scrivere analisi. Sono quindi veramente deliziato di essere tornato e voglio ancora una volta ringraziare tutti coloro che hanno aspettato pazientemente che ricaricassi le batterie. Il vostro sostegno significa tutto per me. Grazie di tutto! Il Saker. . Cinque mesi fa, il 24 febbraio, la Russia ha cominciato

Le ultime notizie sull’Ucraina da Jacques Baud

Thomas Kaiser (TK): Nelle ultime due settimane, la narrazione dei media mainstream è leggermente cambiata. Si sente parlare sempre meno direttamente della guerra, non si parla più delle alte perdite dei russi e dei successi militari degli ucraini. Che cosa è cambiato? Jacques Baud (JB): In realtà non è cambiato nulla. Si tratta di un cambiamento di percezione. È noto da diverse settimane che la situazione dell’Ucraina e delle sue

Ucraina – la situazione (15 luglio 2022)

Le aspettative dell’Ucraina sugli HIMARS ricordano la fede tedesca nelle “armi meravigliose” dopo il fallimento della guerra di Hitler Riepilogo/panoramica Dopo il britannico Boris Johnson e il francese Emmanuel Macron, che ha perso le elezioni parlamentari, l’italiano Mario Draghi sembra essere la terza vittima delle conseguenze non intenzionali della guerra in Ucraina. Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj sta rapidamente perdendo alleati, per l’evidente gioia del russo Vladimir Putin. In Germania,

Un altro falso “la Russia ha bombardato un ospedale infantile”, stavolta a Vinnytsia

Falso: le forze armate della Federazione Russa hanno colpito un ospedale per la maternità e un centro medico a Vinnytsia. Di questo parlano Volodymyr Zelensky e i media ucraini. Verità: l’attacco è stato inflitto alla Casa degli Ufficiali, che, ai sensi della legge marziale, è stata trasformata in un punto di alloggio temporaneo per le truppe. I missili hanno colpito due ali dell’edificio, i punti di arrivo sono chiaramente visibili

Zelo indiretto: combattere fino all’ultimo ucraino

Mentre il sanguinoso conflitto in Ucraina continua, la retorica degli armigeri imperiali a Washington e di alcuni alleati si sta fissando sempre più con un obiettivo: la vittoria contro la Russia. Queste parole dovrebbero essere usate con parsimonia, soprattutto date le loro tendenze vincolanti e accecanti. Quando il termine “resa incondizionata” [in inglese] fu usato per la prima volta dal Presidente degli Stati Uniti Franklin D. Roosevelt alla Conferenza di

L’Ucraina mette al bando l’opposizione politica

Non solo i partiti politici filo-russi, ma anche i singoli dissidenti sono stati trattati duramente dalla legge e dalle folle ucraine. I media americani hanno dedicato almeno un po’ di copertura al recente bando ucraino di “Piattaforma d’Opposizione — Per la Vita”, che ha effettivamente eliminato la concorrenza elettorale nel paese. Ma la legge ucraina sulla sedizione del 9 marzo di quest’anno è meno nota. Il disegno di legge della

Ucraina – come l’Orso ha catturato il Kraken

Questa è la mappa che mostra lo sviluppo storico dell’Ucraina. La Russia, a mio avviso [in inglese], punta a prendere le parti rosa e gialle che hanno prevalentemente popolazioni di lingua russa. L’oblast’ rosa più a nord-ovest è quello di Kharkov, che è anche il nome della città principale dell’oblast’. Il 1 marzo la città era già sotto attacco. Ci sono stati numerosi impatti di artiglieria (punti rossi) su obiettivi