Breaking news
  • No posts where found

MH17

Il processo MH17: il Buk russo fantasma in Ucraina

L’MH17 volava fuori dalla portata di tutta l’antiaerea nota all’intelligence militare olandese, mostrano documenti trapelati. Ciò può avere conseguenze per coloro che sono stati processati nei Paesi Bassi per aver abbattuto l’aereo passeggeri con un Buk russo. Nei Paesi Bassi, tre cittadini russi e un ucraino orientale sono sotto processo per aver abbattuto il volo malese MH17 con un’installazione antiaerea della Federazione Russa, il 17 luglio 2014 nella Repubblica Popolare

I procuratori olandesi rivelano cinque metodi per manipolare i testimoni per fabbricare il caso MH17

Tangenti; scarcerazione anticipata; minacce di morte; operazioni segrete all’interno della Russia, inclusi interrogatori segreti illegali; e intimidazione dei parenti. Questi sono stati cinque dei metodi previsti per ottenere le testimonianze per il processo della distruzione criminale del volo MH17 della Malaysia Airlines il 17 luglio 2014. Il processo si aprirà lunedì 9 marzo nei Paesi Bassi. L’accusa olandese sostiene che tre russi e un ucraino uccisero intenzionalmente i 298 passeggeri

Disastro dell’intelligence della NATO – le nuove intercettazioni rivelano che non ci sono state comunicazioni tra l’Ucraina e il Cremlino dopo lo schianto dell’MH17 – nessuna prova olandese, nessun crimine russo

L’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) e il governo olandese hanno rilasciato dati di intelligence altamente sensibili che confermano quelle che si dice siano comunicazioni telefoniche tra comandanti militari russi, il Ministero della Difesa russo e almeno un membro del personale del Cremlino in comunicazione con la Repubblica Popolare di Donetsk (DPR). Le presunte intercettazioni telefoniche risalgono a giugno e agosto 2014. Registrazioni su nastro e testi che traducono e

Il Saker intervista Max van der Werff sulla cospirazione dell’MH 17

Introduzione: l’MH 17 è per la Novorussia ciò che  il massacro di Markale [in inglese] (leggi anche qui) [in italiano] è stato per la Bosnia e ciò che il massacro di Racak [in inglese] (leggi anche qui) [in inglese] è stato per il Kosovo, cioè una tipica operazione “false flag” che aveva due scopi: primo, ovviamente, giustificare un’aggressione militare e, secondo, forzare tutti a scegliere una delle due opzioni, cioè

17 luglio 2014: Nessuno merita di morire così

17 luglio 2014 Parto sempre qualche giorno prima a pensare a questa data, un po’ come il 2 di maggio della strage di Odessa dello stesso anno, della stessa guerra, degli stessi autori. E siamo arrivati a 5 anni. 5 anni non sono molti, eppure nemmeno un servizio in coda ad un tg ricorda l’eccidio di tanti civili. Parlo del volo MH17 della Malaysian Airlines che sorvolava i cieli in

Mahathir apre un vaso di Pandora politico per l’Ucraina

Il Primo Ministro malese Mahathir Mohamad ha causato shock in un discorso pubblico in cui ha respinto il rapporto “ufficiale” olandese che accusa la Russia dell’abbattimento del volo malese MH17 nel luglio 2014, settimane dopo che un colpo di Stato guidato dalla CIA aveva fatto cadere il presidente eletto dell’Ucraina. Nonostante il ridimensionamento dei commenti del leader malese da parte dei media tradizionali occidentali, si stanno creando nuovi grandi potenziali

La Russia rivela la “pistola fumante” dell’MH17

Il Ministero della Difesa fornisce prove sul motore del missile che spostano la colpa sulle forze armate ucraine. Il Ministero della Difesa russo potrebbe aver finalmente svelato la “pistola fumante” in grado di risolvere il mistero che circonda il volo MH17 della Malaysia Airlines, abbattuto il 17 luglio 2014 sull’Oblast di Donestk, una provincia nell’est dell’Ucraina. L’incidente dell’MH17 ha provocato la morte di 283 passeggeri di 10 diversi paesi e

L’indagine su MH17 segue lo stesso schema del processo sull’avvelenamento Skripal

L’ultimo rapporto di un’indagine a guida olandese sull’abbattimento di un aereo di linea malese nel 2014, che getta la colpa sulla Russia, segue lo stesso dileggio riprovevole di un giusto processo della vicenda dell’avvelenamento Skripal. Nessuna prova credibile è mai stata presentata. Le accuse contro la Russia si basano in gran parte su accuse e insinuazioni. E nonostante le gravi implicazioni per gli imputati, alla Russia non è permesso accedere

Riaffiora la la Grande Menzogna dell’abbattimento dell’MH17

La Russia non ha nulla a che fare con l’abbattimento del volo MH17 della Malaysian Airlines il 17 luglio 2014 nello spazio aereo dell’Ucraina orientale. L’incidente è accaduto mesi dopo il colpo di Stato del febbraio 2014, messo in atto dagli Stati Uniti, che ha sostituito la democrazia in Ucraina con un governo golpista illegittimo infestato di nazisti. Il cosiddetto Joint Investigation Team (JIT) non è un ente imparziale –

Il volo MH-17: un anno dopo

È passato più di un anno da quando il volo MH-17 della Malaysia Airlines è stato spazzato via dai cieli da qualcuno, ma ancora non sappiamo la verità ed ogni sorta di ipotesi continua a circolare in Internet. In Occidente, l’Imperatore Barack ha decretato, il giorno stesso dell’evento, che i responsabili di questa atrocità erano, naturalmente, i novorussi. E questo è sia prevedibile che irrilevante poiché nessuna pezza d’appoggio è