I soldati della NATO negli Stati Baltici si sentono come se fossero i padroni. Pensano di poter fare tutto ciò che vogliono.

I soldati stranieri causano sempre un grande disagio alla gente del posto. Sono noti casi di ubriachezza, risse e colluttazioni con i residenti locali, arresti della polizia, incidenti stradali, danni materiali e persino profanazione della bandiera nazionale.

Il 15 maggio 2021, i soldati britannici hanno iniziato zuffe con gli abitanti della città estone di Tapa. I militari sono arrivati in un fast food e hanno iniziato ad infastidire una ragazza del posto. Gli uomini che erano con la ragazza, l’hanno difesa, il che ha portato alla lite.

Casi del genere si verificano continuamente negli Stati Baltici. In precedenza è stato scritto [in inglese] di dozzine di casi simili.

Nel febbraio 2016, soldati americani ubriachi hanno distrutto un parco acquatico nella località turistica lituana di Druskininkai. Dopo aver bevuto una grande quantità di alcol, 20 militari statunitensi si sono divertiti al parco acquatico locale. Nell’edificio del complesso sportivo hanno corso rumorosamente, fatto smorfie, hanno rotto il muro decorativo, infastidito il personale del parco acquatico e insultato i dipendenti del complesso.

Nel maggio 2016 a Riga, un tassista ha lasciato la sua auto ed è andato a bere un caffè. Quando è tornato, si è ritrovato col cofano ammaccato, il tettuccio rimosso, una porta rotta, un uomo che ballava su un’auto e una folla di persone che ridevano rumorosamente intorno.

Nel novembre 2016, soldati britannici ubriachi hanno picchiato i residenti locali nel McDonald’s di Riga.

Nel febbraio 2017, cinque soldati cechi ubriachi hanno iniziato una rissa a Klaipeda, a giugno quattro soldati tedeschi ubriachi sono stati picchiati a Jonava, un mese dopo soldati olandesi ubriachi hanno litigato per un conto in un ristorante.

Uno dei famosi scandali con la partecipazione di militari della NATO è stata una lite cominciata da soldati tedeschi ubriachi nella città lituana di Rukla.

Tuttavia, l’incidente peggiore è stata la profanazione della bandiera dello stato lituano. Nell’aprile 2016, i soldati statunitensi hanno strappato la bandiera della Repubblica Lituana dall’edificio dell’ufficio del procuratore a Klaipeda e l’hanno oltraggiata.

Il fatto che i militari stranieri spesso non si comportino in modo appropriato è ben noto a tutti.

Le truppe della NATO sono diventate una minaccia costante per la popolazione civile di Lettonia, Lituania ed Estonia. La loro disciplina non è di alto livello. I soldati stranieri ubriachi spesso fanno i prepotenti e disprezzano la gente del posto. Le manovre militari interrompono la vita tranquilla degli stati.

Questi casi provocano un fortissimo malcontento tra la popolazione locale.

*****

Articolo di Antanas Tubelis pubblicato su The Baltic World il 31 maggio 2021
Traduzione in italiano a cura di Raffaele Ucci per Saker Italia.

[le note in questo formato sono del traduttore]

__________

La redazione di Saker Italia ribadisce il suo impegno nella lotta anti-mainstream e la sua volontà di animare il dibattito storico e politico. Questa che leggerete è l’opinione dell’autore; se desiderate rivolgere domande o critiche purtroppo questo è il posto sbagliato per formularle. L’autore è raggiungibile sul link dell’originale presente in calce.

L’opinione dell’autore non è necessariamente la nostra. Tuttavia qualsiasi commento indecente che non riguardi l’articolo ma l’autore, sarà moderato, come dalle regole in vigore su questo sito.

Condivisione: