12714257_759524814181734_1461287427_n

 

Rapido esame dei principali fronti attivi oggi, il fronte di Aleppo al momento è in fase di assestamento delle posizioni per cui non verrà esaminato

Autostrada M42

Autostrada M42 17-2-2016

Autostrada M42 17-2-2016

Le forze congiunte siriane, guidate dalla 555^ Brigata della 4^ Divisione meccanizzata dell’esercito, è ferma da ieri nelle vicinanze di un importante centro petrolifero, ma non si è fermata perché le sia stato impedito, bensì per consolidare il territorio liberato finora, per cui si sta creando un adeguato e stabile settore nel mezzo del quale si muoveranno le sue truppe per le successive avanzate, ciò richiede tempo che verrà ampiamente ripagato in futuro.

Sono stati presi diversi siti in questo senso: Quota 587, la collina denominata 5, Bir Turaj, Djibab Marayta.

Deir Ezzour

Deir Ezzour 17-2-2016
Deir Ezzour 17-2-2016

Oggi i valorosi paracadutisti della 104^ brigata della Guardia Repubblicana hanno attaccato le forze ISIS che li assediano; l’attacco è avvenuto nel settore sud della base aerea e ha portato alla fuga dei terroristi sconfitti, le truppe siriane si sono quindi impossessate di posizioni più avanzate per la difesa della loro base assediata dal Califfato.

Latakia

Latakia, battaglia per Kinsibba 17-2-2016

Latakia, battaglia per Kinsibba 17-2-2016

La battaglia per Kinsibba è ormai in pieno svolgimento, Al-Nusra ha cercato in queste ore di richiamare quanti rinforzi ha potuto comprendono infatti l’importanza della posizione, che se persa rappresenterebbe la fine di questo loro settore, dovrebbero abbandonare anche il settore settentrionale del fronte.

Kuweires

Kuweires  battaglia per la centrale termica 17-2-2016

Kuweires battaglia per la centrale termica 17-2-2016

Forza Tigre continua ad essere impegnata nei durissimi scontri che infuriano per la conquista della centrale termoelettrica, il Califfato sta opponendo una dura resistenza, e non è ancora certo l’esito della battaglia, confidiamo nel giudizio e valore dei comandanti siriani che hanno finora impressionato sia per l’audacia sia per il grande pragmatismo.

Stefano Orsi