12825307_765916153542600_1517769835_n

 

Latakia

Latakia 2-3-2016

Latakia 2-3-2016

Annunciato ieri dalle nostre pagine, oggi ha avuto inizio l’attacco siriano contro le postazioni terroriste di Al-Nusra basate in Kabana, o Kabani, per controllare le alture che garantiranno l’accesso alla piana di Idlib e la presa di Sirmaniyah. La 103° brigata guida l’attacco che si sviluppa su due fronti principali: il primo frontale da sud, il secondo sul fianco aggirando le difese dei Takfiri. Prima di sera tutto sarà compiuto.

Kuweires

  • Sono riprese le operazioni siriane guidate da Forza Tigre.
  • Il villaggio di Fah è stato liberato dalla presenza ISIS.
  • Ricomincia quindi la marcia verso la roccaforte del Califfato a nord di Aleppo, Al Bab è nuovamente nel mirino.
  • Anche in Sirxan sono segnalati movimenti e combattimenti.
  • Nella mattinata un grosso convoglio di truppe ISIS si è mosso da Al-Bab per destinazione sconosciuta, ma è stato pesantemente martellato dalle forze aeree russe e siriane che non hanno fatto complimenti.

Idlib

Idlib 2-3-2016 a destra in alto a destra i territori liberi a sud di Aleppo

Idlib 2-3-2016 a destra in alto a destra i territori liberi a sud di Aleppo

Sono più di 20 i raid delle forze aeree russe compiuti contro obbiettivi importanti nella provincia di Idlib, l’avvicinarsi dell’ingresso dell’offensiva siriana in questa provincia entra ormai nel vivo delle operazioni; questi bombardamenti sono sicuramente preparatori e finalizzati a minare la capacità di resistere delle ingenti forze di Al-Nusra e delle molte sigle di terroristi ad essa collegati che hanno base in questa provincia, gli attacchi potrebbero provenire non solo da parte della 103° brigata, che guida una coalizione di forze che sta operando su terreno montagnoso. La piana di Idlib infatti appare idonea ad un uso intensivo e massiccio di forze corazzate che, unendo la 4° divisione meccanizzata alle forze speciali di Hezbollah, potrebbero irrompere tra le linee nemiche attaccando su Al-Barfoum e ricongiungersi alla sacca assediata di Al-Fu’ah.

Mentre dalla provincia di Latakia, le forze siriane muoveranno gradatamente fino a prendere Jisr Al-Shughur.

Ithriyah

I comandi militari siriani, hanno ordinato ai reparti speciali di Forza Tigre, che hanno combattuto per liberare con grande successo la via dei rifornimenti di Aleppo, ruolo di guida e combattimento svolto in maniera superlativa, di prendere posizione in Ithriyah, in vista di un delicatissimo quanto ambizioso incarico: guidare il contingente di vari reparti che comporrà la forza di attacco che dovrà penetrare nel cuore del Califfato.

La strada è già stata sondata ed in parte aperta dalla 555° brigata della 4° divisione meccanizzata, ma l’esperienza nel deserto ed il valore nel comando dimostrato dall’unità Forza Tigre sono davvero insostituibili per riuscire a concretizzare questo obbiettivo.

Palmira

Sono stati assegnati a questo fronte i reparti speciali siriani di Liwaa Suqour Al-Sahra, Falchi del Deserto, precedentemente impiegati sul fronte di Latakia.
Questo movimento non può essere visto disgiuntamente da quello di Forza Tigre più a nord.

Stefano Orsi