12784659_763935680407314_1989648204_n

Cessate il fuoco

cessate il fuoco, la mappa 27-2-2016

cessate il fuoco, la mappa 27-2-2016

Qui la mappa dettagliata delle zone del cessate il fuoco riconosciute dalla coalizione russo-siriano-curda, le zone cerchiate sulla mappa, sono le aree dove verrà applicato il cessate il fuoco in quanto le formazioni in essi contenute hanno fatto regolare richiesta di adesione, e non sono risultate essere affiliate ad organizzazioni terroristiche riconosciute come tali, es. Al-Qaeda o ISIS.

Le zone interessate quindi sono nel nord di Hama, Dara’a, la pianura di Al-Ghaab, a nord di Homs, le famose sacche, e l’est di Qalamoun.

Ogni altra zona, vista la estrema diffusione di formazioni legate ed alleate ad Al-Nusra resta zona di combattimenti dove anche in questo momento sono in corso sia l’offensiva della coalizione siriano-russa, che degli alleati curdi.

Via dei rifornimenti per Aleppo

Via rifornimenti tra Hama e Aleppo 27-2-2016

Via rifornimenti tra Hama e Aleppo 27-2-2016

strada rifornimenti 27-2-2016

Via rifornimenti prima zona occupata 27-2-2016

Liberata totalmente, causando pesanti vittime, la zona occupata da ISIS e forze di Al-Nusra. Restano ora da affrontare le aree minori dove permangono alcuni Check points installati a sud lungo la M42 in direzione di Hama. Le forze siriane stanno inoltre allargando il corridoio di passaggio per creare una zona di sicurezza di maggiore efficacia, approfittando della relativa debolezza dei terroristi, causata dalle pesanti perdite subite.

Latakia

Latakia 27-2-2016

Latakia 27-2-2016

Latakia nord ovest 27-2-2016

Latakia nord ovest 27-2-2016

Proseguono incessanti le offensive siriane contro le forze di Al-Nusra che ancora occupano questo ultimo lembo della provincia,

Wadi ancora resiste, ma pare che ormai le possibilità di resistenza in quel settore dei terroristi stia drasticamente scemando, in maniera inversamente proporzionale alle loro perdite.

Nuovi villaggi e cime strategiche si sono aggiunte al novero di quelle liberate dai siriani: Qatl Al Burj, Karmel, Jebel Qalaat, questi sono sul lato nord dell’offensiva, proiettata verso il vicino confine turco.

Più a nord ovest le truppe siriane guidate dalla 103° brigata, si stanno proiettando sul punto di resistenza takfiro di Nawarah, sarà molto importante liberare questo villaggio.

Stefano Orsi