Seguiamo gli ultimi avvenimenti con molta preoccupazione.

Ci aggiorna Stefano Orsi:

È stato ucciso in un attentato presso il caffè Separ il Presidente della Repubblica Popolare di Donetsk Alexander Zakharchenko.
Con lui è rimasto gravemente ferito anche il vicepresidente del Consiglio dei Ministri Alexander Timofeev.
Attualmente la guida della Repubblica è stata assunta da Denis Pushilin che ha immediatamente dichiarato lo stato di emergenza su tutto il territorio della DNR.
Sono stati effettuati i fermi dei sospettati attentatori.
Le forze armate sono in stato di massimo approntamento alla guerra in caso di attacco ucraino.

Aggiornamento:
Sarà il vice premier Dimitrj Trapeznikov, non Pushilin, il reggente pro tempore della Repubblica di Donetsk.

Condivisione: