Briefing mattutino [in inglese]

  • Unità delle Forze Armate della Federazione Russa, proseguendo l’offensiva, hanno raggiunto il confine di Vodjanoe, Sladkoe, Stepnoe, Taramchuk e Slavnoe. L’avanzata di oggi è stata di 11 chilometri.
  • Il raggruppamento di truppe della Repubblica Popolare di Lugansk, dopo aver precedentemente bloccato Severodonetsk dalle direzioni orientale e meridionale, sta combattendo contro i nazionalisti alla periferia nord-orientale della città.
  • 💥Nella notte del 14 marzo, 4 velivoli senza pilota ucraini, tra cui un Bayraktar TB-2, sono stati abbattuti dall’aviazione e dalla difesa aerea delle Forze Aerospaziali Russe.
    ✈️💥L’aviazione tattica operativa, dell’esercito e senza pilota ha colpito 46 infrastrutture militari dell’Ucraina, tra cui: 2 posti di comando, 1 sistema missilistico antiaereo Buk-M1, 1 stazione radar di guida e designazione del bersaglio, 2 lanciarazzi multipli, 2 stazioni di guerra elettronica, 2 depositi di munizioni e carburante, 31 aree di concentrazione di attrezzature militari.
    💥In totale, durante l’operazione, sono stati disabilitati 3.920 oggetti delle infrastrutture militari dell’Ucraina.
    💥Distrutti: 143 veicoli aerei senza pilota, 1.267 carri armati e altri veicoli corazzati da combattimento, 124 sistemi di lancio multiplo di razzi, 457 cannoni da campo e mortai, oltre a 1.028 unità di veicoli militari speciali.

❗️Dichiarazione del Ministero della Difesa russo [in inglese]

  • Il 14 marzo, verso le 11:30 ora di Mosca, un missile tattico Tochka-U è stato lanciato contro un blocco residenziale della città di Donetsk dal territorio controllato dal regime nazionalista di Kiev.
  • Il bombardamento della città è stato effettuato dalla direzione nord-ovest, dall’area dell’insediamento di Krasnoarmejsk, che è controllata da unità nazionaliste ucraine.
  • A seguito dell’esplosione di una testata a grappolo nel centro di Donetsk, sono morti 20 civili. Altre 28 persone, compresi bambini, sono rimaste gravemente ferite e portate in strutture mediche.
  • L’uso di tali armi su una città senza postazioni di tiro delle forze armate, ovvero prendendo di mira deliberatamente i civili, è un crimine di guerra.
  • L’armamento della testata del missile Tochka-U con munizioni a grappolo dimostra che lo scopo dell’attacco dei nazionalisti alla città era quello di uccidere il maggior numero possibile di civili.

❗️Vorrei richiamare la vostra attenzione sul fatto che la decisione di utilizzare questo tipo di armi missilistiche è stata presa, perlomeno, dal comando del raggruppamento di truppe ucraino, dopo l’approvazione della leadership delle forze armate ucraine a Kiev .

  • Tutto ciò conferma ancora una volta la natura Nazista e antiumana del regime al potere oggi in Ucraina.

*****

Pubblicato su The Saker il 14 marzo 2022
Traduzione in italiano a cura di Raffaele Ucci per Saker Italia.

[le note in questo formato sono del traduttore]

Condivisione: