Breaking news
  • No posts where found

Tag "Al-Qaeda"

Situazione operativa sui fronti siriani del 13-10-2017

Oggi devo scrivere una breve sitrep sulla situazione in Siria: i fatti che stanno accadendo meritano un maggiore approfondimento, quindi mi limiterò a elencare le attuali novità e sviluppi e a rimandare, magari alla Videositrep, l’eventuale commento e analisi. Fronte di Deir Ezzour Deir Ezzour 13-10-2017 La città, nella parte occupata, è sempre più stretta dall’assedio siriano. Isis ha richiamato tutte le truppe dalla sacca a nord della città lasciando

“Putin è il nuovo padrone del Medio Oriente”

Con l’amministrazione Trump che si è di recente concentrata principalmente sulla politica interna – anche se l’inchiesta russa di Mueller continua a pendere sulla testa di Trump – il potere e l’influenza degli Stati Uniti in Medio Oriente sono in ritirata, a seguito delle politiche senza successo e/o fallite realizzate dall’amministrazione Obama, che hanno portato ad un vuoto di potere che deve essere riempito, ed è emerso un paese disposto

Siria – il comando centrale americano dichiara guerra alla Russia

Ieri, tre alti ufficiali russi sono rimasti uccisi in un “attacco dell’ISIS” nella Siria orientale. È probabile che siano stati uccisi dalle forze speciali americane, o da ribelli controllati dalle stesse. L’incidente sarà interpretato come una dichiarazione di guerra. Il Comando Centrale USA in Medio Oriente brama il controllo dei giacimenti petroliferi della Siria orientale attraverso le proprie forze delegate, allo scopo di stabilire e controllare un mini-Stato curdo nell’area.

Situazione operativa dai fronti siriani del 28-9-2017

  Eccoci ad una nuova SITREP, questa la dobbiamo aprire con la triste notizia della morte del comandante delle forze russe, gen. Asapov, ucciso in battaglia a Deir Ezzour. Aggiornamento flash dai fronti siriani 24-9-2017 Nei giorni scorsi, abbiamo ampiamente dibattuto del come un’avanzata in territorio ISIS, da parte di SDF-YPG, fosse avvenuta nella totale assenza di resistenza, fino alle porte della città di Deir Ezzour. Oggi il ministero della

Situazione operativa sui fronti siriani del 20-9-2017

Abbiamo atteso alcuni giorni prima di riassumere qualche aggiornamento significativo per questa grande battaglia, decisiva per il prosieguo della guerra in Siria, che non riteniamo sia prossima alla fine come molti credono: ISIS verrà sicuramente sconfitta, ma le carte servite in tavola ci propongono uno scenario poco rassicurante nel breve medio periodo di tempo. Vediamo ora come si è evoluta e valutiamo le eventuali prossime mosse delle controparti. Iniziamo quindi

Ascoltando The Donald all’ONU

Nella tarda mattinata di oggi sono iniziate ad arrivarmi in gran quantità e-mail indignate. I miei corrispondenti riferivano di “essere nauseati” e di provare “dolore al cuore”. La causa di tutto questo? Avevano appena guardato il discorso di Trump all’ONU. Ho sospirato, e ho deciso di guardare il discorso completo. Sì, è stato doloroso. Qui potete leggere il testo completo (non ufficiale) oppure guardare qui il video [in inglese]. La

Lettera ai miei amici americani

Introduzione del Saker: durante l’evacuazione dalla Florida dovuta all’uragano, ho avuto il piacere di vedere alcuni buoni amici (emigrati russi bianchi ed ebrei americani che adesso si considerano americani e che aderiscono completamente alla propaganda ufficiale sugli USA) che pensano sinceramente di essere liberali, progressisti ed anti-imperialisti. Si tratta di persone gentili, dignitose e sincere, ma nel corso dei nostri incontri hanno fatto un certo numero di affermazioni che contraddicevano

Corea, Afghanistan e la trappola della Guerra Infinita

Mentre la saga “Hunger Games” [“Giochi della Fame”] appoggiata dagli USA procede in Corea del Sud, una “nuova strategia” per l’Afghanistan è di fatto tutta incentrata sul business. Ma la Cina è già lì. Ci sono molti più parallelismi di quanto sembri tra un guerra non finita negli anni ’50 nel nord est dell’Asia e una guerra in corso da 16 anni  negli incroci tra l’Asia Centrale e del Sud.

L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

  Nel Golfo Persico si annidano una serie di segreti estremamente compromettenti. Uno dei più grossi è la ratline dell’eroina Afghana – con gli Emirati Arabi Uniti (UAE) al centro di un’operazione di riciclaggio di denaro internazionale da mille miliardi di dollari. In questa Guerra dell’Oppio del XXI secolo, i raccolti dell’Afghanistan stanno essenzialmente alimentando il mercato dell’eroina non solo in Russia e in Iran, ma soprattutto negli Stati Uniti.

Situazione operativa sui fronti militari siriani al 9-9-2017

La Grande Battaglia per Deir Ezzour Riprendiamo la narrazione ed il commento dei fatti che avvengono nel nostro Medio Oriente, che ormai ci è sempre più familiare, impariamo a conoscere le città la loro posizione ed importanza; un giorno sarebbe davvero interessante vedere come ricostruiranno tutto e si cancelleranno i segni di tanta distruzione. Prima di leggere, una considerazione: nel momento in cui il serpente sembra chiuso all’angolo e sul