Tag "Alexander Lukashenko"

L’attuale impasse in Bielorussia e l’alternativa di pace

Negli anni ‘70, la sinistra e persino molti Liberali erano chiari sul fatto che il napalm di Nixon sui villaggi vietnamiti era un abominio. Negli anni ‘90, alcuni pensavano che il bombardamento della Jugoslavia da parte di Bill Clinton fosse, forse, umanitario. Avanzando rapidamente fino al presente, c’è la sensazione che gli Stati Uniti abbiano una “responsabilità globale di proteggere” le terre meno illuminate in nome della “democrazia”. Alcuni della

Le bugie nel caso Navalnyj

Il rapporto tra Germania e Russia ha raggiunto il suo punto più basso da quando Berlino ha sostenuto il colpo di Stato filo-occidentale in Ucraina sei anni fa, e la Russia ha successivamente annesso la Crimea. Il governo tedesco accusa apertamente lo stato russo di aver avvelenato il politico dell’opposizione Aleksej Navalnyj, che attualmente si trova all’Ospedale Universitario della Charité di Berlino. Secondo quanto riferito, lunedì si è svegliato dal

La Chiesa Cattolica come motore delle proteste in Bielorussia

Molte persone parlano del ruolo di diversi Paesi nelle proteste bielorusse, ma molto più significativo è il fattore dell’attività della Chiesa Cattolica sia in Bielorussia che all’estero. Sono i “Santi padri” che, sotto le spoglie di predicatori, approfittano del loro status speciale nella società, interagiscono attivamente con chi protesta, incitano all’intolleranza sociale e all’odio per le autorità. Guardiamo come si è sviluppata la situazione, e quali sono le prospettive. Molto

La lobby della NATO riconosce che la sua rivoluzione colorata è fallita

Il 15 agosto abbiamo spiegato perché la rivoluzione colorata in Bielorussia sarebbe fallita [in inglese]. Il Presidente Aleksandr Lukashenko aveva offerto al presidente russo Vladimir Putin di attuare finalmente lo Stato dell’Unione, a lungo ritardato, che unirà la Bielorussia alla Russia. In cambio, ha chiesto il pieno appoggio russo per fermare la rivoluzione colorata guidata dagli Stati Uniti contro di lui. Putin ha accettato l’accordo. Conseguentemente: Lukashenko e la sua

Intervista del Presidente Vladimir Putin sul canale TV Rossiya

Vladimir Putin ha risposto alle domande di Sergei Brilyov, giornalista della VGTRK e conduttore del programma Vesti v Subbotu (Notizie della domenica). Sergei Brilyov: Buon pomeriggio, Signor Presidente. Vladimir Putin: Buon pomeriggio. Sergei Brilyov: Indipendentemente da cos’altro stia succedendo e di quale aspetto della vita si discuta, questo odioso coronavirus incombe sempre da qualche parte sullo sfondo. Vladimir Putin: Vero. Sergei Brilyov: Che cosa pensa della seconda ondata che spaventa

Il ruolo della Polonia nelle proteste in Bielorussia: il carlino non vede l’elefante

La Polonia non ha il potenziale per condurre una propria geopolitica, ma svolge un suo ruolo distruttivo in Bielorussia: questo ritiene il pubblicista e politico polacco Mateusz Piskorski.     Tre aspetti della partecipazione della Polonia alla rivoluzione colorata in Bielorussia La Polonia funge da subappaltatore per gli Stati Uniti e il Regno Unito nei loro progetti geopolitici. Uno di questi progetti è destabilizzare la Bielorussia. Questa è la ragione

Ultim’ora: Il Presidente Putin dice che la Russia aiuterà la Bielorussia (AGGIORNATO!)

Il Presidente Putin ha appena rilasciato una intervista al giornalista russo Sergei Brilev in cui ha affermato che: Russia e Bielorussia sono alleati nella CSTO [Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva] Russia e Bielorussia sono anche Stati dell’Unione [Russia-Bielorussia] La Russia ha degli obblighi nei confronti della Bielorussia Lukashenko si è appellato a quegli obblighi Putin ha concordato di creare “una forza di riserva di sicurezza” che è pronta ad

La Bielorussia potrebbe diventare la prossima Siria?

Ok, lo ammetto, il titolo è piuttosto esagerato 😊 ma ecco cosa intendevo dire: ci sono segnali che la Russia stia intervenendo nella crisi bielorussa (finalmente!) Prima di tutto, possiamo vedere un cambiamento veramente radicale nella politica di Lukashenko: se il suo istinto iniziale era quello di scatenare una repressione brutale sia sui rivoltosi violenti che sui dimostranti pacifici, ora ha fatto dietro front, e il risultato è piuttosto sorprendente:

La Bielorussia diventerà il prossimo Banderastan?

La situazione in Bielorussia si sta evolvendo rapidamente e non per il meglio, per non dire altro. Tante cose sono successe ma questo è, secondo me, un breve sommario degli sviluppi più cruciali: La scorsa domenica c’è stato un successo importante per l’opposizione bielorussa: in numerose città sono scese in piazza grandi folle e, nella maggior parte dei casi, le manifestazioni sono state pacifiche. Ora la Bielorussia ha il proprio

Il “colpo di Stato russo” in Bielorussia è stato architettato dall’Ucraina

A metà giugno abbiamo riferito [in inglese] che gli Stati Uniti stavano preparando una “rivoluzione colorata” in Bielorussia. Oggi è stata rivelata una parte di quell’operazione. È stata progettata per denigrare la Russia agli occhi della popolazione bielorussa e del suo presidente. Negli ultimi anni il presidente Aleksandr G. Lukashenko ha cercato di prendere le distanze dalla Russia e di ottenere alcuni benefici dall’Occidente: Ma avvicinarsi all’“Occidente” ha anche un