Tag "Alexander Mercouris"

Vitalij Čurkin, ambasciatore della Russia alle Nazioni Unite, muore improvvisamente

L’esperto rappresentante della Russia al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, che ha più volte ha battuto Susan Rice e Samantha Power in intensi duelli verbali, è morto un giorno prima del suo 65° compleanno. Il ministero degli Esteri russo ha annunciato la notizia shock della morte di Vitalij Čurkin, ambasciatore veterano della Russia alle Nazioni Unite. Čurkin aveva poco meno di 65 anni. Nessuno ha ancora chiarito le ragioni

Il piano russo-turco per il cessate il fuoco in Siria (IL TESTO UFFICIALE E LA SUA ANALISI)

Anche se l’accordo russo-turco per il cessate il fuoco offre il miglior percorso verso la pace in Siria e, in teoria, dà all’esercito siriano lo spazio necessario a ricostituirsi e affrontare la guerra contro Al Qaeda e ISIS, i suoi risultati in definitiva dipendono troppo dall’impegno del Presidente turco Erdogan per riporre grandi speranze sul suo successo. Come riportato in precedenza dal mio collega Adam Garrie, il 31 dicembre del

Assad non se ne andrà, la Siria rimarrà unita con un piano di pace fra Russia e Turchia

Contrariamente agli articoli dei media simpatizzanti per la Turchia, non ci sono accordi segreti russo – turchi per “federalizzare” la Siria, per spartirla in “zone di influenza” o per una rimozione dal potere del presidente Assad. Il 28 dicembre 2016, il giorno prima che i ministri degli Esteri russo e turco comunicassero il loro piano di cessate il fuoco al Segretario Generale dell’Onu e al Consiglio di Sicurezza, è apparso

Impeachment: il nuovo piano per fermare la presidenza di Trump.

  Dopo il tentativo fallito di impedire la presidenza di Trump persuadendo gli elettori del Collegio Elettorale a modificare la propria preferenza, tra gli avversari di Trump si discute di utilizzare la Clausola sugli Emolumenti, contenuta nella Costituzione americana, per procedere all’impeachment del Presidente. Come previsto, la campagna contro la prossima presidenza di Donald Trump prosegue senza sosta, malgrado il fallito tentativo di convincere gli elettori repubblicani del Collegio Elettorale

AGGIORNAMENTO DALLA SIRIA: la resistenza jihadista ad Aleppo è prossima alla sconfitta

  L’esercito siriano avanza nella zona orientale di Aleppo, ed è sempre più vicino a tagliare in due la sacca della resistenza jihadista, portandola al collasso finale. Le ultime notizie sull’avanzata dell’esercito siriano fanno capire che i combattimenti ad Aleppo potrebbero essere vicini alla conclusione, dal momento che la resistenza jihadista, nella zona orientale di Aleppo, è prossima al collasso. Sembra che nella giornata di oggi le truppe siriane abbiano ricatturato

Considerazioni a caldo sull’arresto e la destituzione del Ministro russo per l’economia

L’ex ministro dell’economia Ulyukaev è stato rimosso dal suo incarico dopo essere stato arrestato con l’accusa di corruzione. Sebbene sembra che non ci siano motivi politici dietro l’arresto e la destituzione, tutto diventerà più chiaro quando Putin avrà nominato il suo successore. Subito dopo la notizia sensazionale dell’arresto del ministro dell’economia Alexey Ulyukaev, arriva la conferma della sua rimozione da parte del presidente Putin. Il comunicato del Cremlino [in inglese], che

La NATO ha appena tentato di sabotare l’Admiral Kuznetsov?

I russi rivelano che un sommergibile olandese di classe Walrus si è avvicinato alla portaerei Kuznetsov nel Mediterraneo orientale, facendo presumere che si è trattato di più di una semplice missione di spionaggio. Rapporti del ministero della Difesa russo, ieri, hanno rivelato uno strano incidente che ha coinvolto la flotta russa dispiegata nell’Est mediterraneo, flotta che comprende la portaerei Admiral Kuznetsov e l’incrociatore lanciamissili Pyotr Veliky. I russi rendono noto

Gli Stati Uniti implorano “pietà” alla Russia, rinunciano ad Aleppo, e ammettono che i siriani vinceranno

Le conferenze stampa di John Kerry e Boris Johnson che hanno seguito la riunione dei ministri degli Esteri occidentali a Londra confermano che le opzioni militari per salvare i combattenti jihadisti sono state abbandonate, e che le potenze occidentali hanno accettato che il governo siriano (con il sostegno russo) riconquisti Aleppo est. Alla fine – come ci si poteva aspettare – l’Occidente  ha dovuto pubblicamente accettare la sconfitta nella città

Trump e Putin combatteranno Al-Qaeda e ISIS insieme?

  Donald Trump dovrebbe seguire il suo istinto e chiudere l’accordo con Vladimir Putin per porre fine alla guerra in Siria, in modo che USA e Russia possano cominciare a combattere insieme il terrorismo jihadista.   Dal momento che Donald Trump eredita da Barack Obama una cornucopia di problemi in politica estera, un settore in cui potrebbe ottenere subito dei rapidi risultati – se si fiderà del suo istinto –

Cerchiamo di dare un senso all’unità operativa navale russa al largo delle coste siriane

  La macchina propagandastica dell’Impero Anglo-Sionista, altrimenti nota con il nome di media corporativi, si è trovata in grande difficoltà nel decidere che cosa dire sull’unità operativa navale russa che è stata inviata in Siria. Gli Americani hanno deciso di esprimere il loro tradizionale disprezzo per tutto quello che è russo, e hanno descritto questo gruppo navale come se esso fosse costituito solo dalla “geriatrica” [in inglese] portaerei Ammiraglio Kuznetsov,