Tag "Awacs"

Situazione operativa sui fronti siriani al 12-4-2018

I venti di guerra spingono gli eserciti gli uni contro gli altri e ad essi è appesa anche la nostra sorte. Potenze nucleari si stanno affrontando, tra esse anche la Francia e la Gran Bretagna (le stesse del disastro libico), si uniscono a Trump in questo gioco al dottor Stranamore. Basta un piccolo sbaglio a questo punto e la situazione potrebbe degenerare. Intanto, tra proclami di prove mai mostrate e

Dare un senso ai caccia di 5a generazione in Siria

Quando ho ricevuto un’e-mail da un amico che mi diceva che un paio di Su-57 erano stati visti atterrare nella base delle Forze Aerospaziali russe a Kheimim, in Siria, l’ho immediatamente respinta come falsa. L’elenco dei motivi per cui ciò non poteva essere vero avrebbe potuto riempire alcune pagine. Lo sapevo, quindi ho semplicemente risposto: “è falso” e me ne sono dimenticato. Nei due giorni successivi, tuttavia, questa storia è

L’ultima escalation in Siria – cosa sta succedendo veramente (AGGIORNATO)

Ormai la maggior parte di voi avrà sentito le ultime brutte notizie dalla Siria: il 18 giugno un F/A-18E Super Hornet americano (fabbricato nel 1999) ha utilizzato un AIM-120 AMRAAM (fabbricato nel 1991) per abbattere un Su-22 dell’Aeronautica siriana (fabbricato nel 1970). Due giorni dopo, il 20 giugno, un F-15E Strike Eagle americano ha abbattuto un drone delle Guardie Rivoluzionarie iraniane Shahed 129. La scusa utilizzata ogni volta era che

Trump: ballando coi lupi sul Titanic

Robert Fisk non poteva esprimersi meglio: “Trump sta per fare un vero casino in Medio Oriente” [in Inglese]. A seguito della sua decisione fantasticamente stupida di attaccare i militari siriani con missili da crociera, Trump, o per meglio dire dire, le persone che decidono per lui, probabilmente hanno capito che era “game over” per qualsiasi politica statunitense in Medio Oriente, così hanno fatto l’unica cosa che potevano fare: sono corsi

Le opzioni russe contro un attacco americano in Siria

Le tensioni fra Russia e Stati Uniti sono arrivate ad un livello senza precedenti. Sono pienamente d’accordo con i partecipanti a questo Cross Talk show [in inglese], la situazione è anche peggiore e molto più pericolosa di quella che si era verificata durante la crisi dei missili cubani. Entrambe le parti sono ora passate al cosiddetto “Piano B” [in italiano] che, in parole povere, significa, nel migliore dei casi, nessun negoziato e,

La guerra contro la Siria: entrambe le parti passano al “Piano B”

Dopo il totale fallimento della politica americana per il cambio di regime in Siria e il rovesciamento di Assad, è arrivato ora il momento per gli Stati Uniti di operare una scelta fondamentale: negoziare o raddoppiare la posta. Apparentemente, Kerry e gli altri, all’inizio hanno cercato di negoziare, ma il Pentagono ha deciso altrimenti; ha proditoriamente rotto i termini dell’accordo ed ha (illegalmente) bombardato le forze siriane. Al punto che Kerry, Powers

Una valutazione dell’esercito russo come strumento di forza

E’ trascorso solo un quarto di secolo dalla caduta dell’Unione Sovietica, ma il ricordo delle forze armate sovietiche è ancora vivo nelle menti di molti di quelli che hanno vissuto gli anni della Guerra Fredda o ricordano ancora la Seconda Guerra Mondiale. Le élites est-europee, sponsorizzate dalla NATO, continuano tutt’oggi a terrorizzare i loro concittadini, mettendoli in guardia sul pericolo dei “carri armati russi” che potrebbero sfilare nelle loro strade,

Heavy Metal – Domande e risposte

Saluti alla comunità Saker e ai suoi lettori. Partecipo con molto piacere a questa sessione di domande e risposte con voi. Dalla comunità sono arrivate domande molto interessanti e, per facilitare la lettura, le ho raggruppate per argomenti. Inoltre, alcuni dei lettori sono stati così gentili da rispondere essi stessi ad alcune delle domande. In questi casi ho solo corretto qualcosa e aggiunto i commenti, se necessario. Prima di incominciare,

Il volo MH-17: un anno dopo

È passato più di un anno da quando il volo MH-17 della Malaysia Airlines è stato spazzato via dai cieli da qualcuno, ma ancora non sappiamo la verità ed ogni sorta di ipotesi continua a circolare in Internet. In Occidente, l’Imperatore Barack ha decretato, il giorno stesso dell’evento, che i responsabili di questa atrocità erano, naturalmente, i novorussi. E questo è sia prevedibile che irrilevante poiché nessuna pezza d’appoggio è