Tag "Baltico"

La Russia celebra la Giornata della Marina Militare: un deterrente credibile per mantenere i nemici a distanza di sicurezza

Il 29 luglio, la Russia ha celebrato la Giornata della Marina. Dopo molti anni di abbandono, le forze navali stanno attraversando il periodo di rinascita per diventare una forza militare oceanica seconda a nessuno, equipaggiata con armi all’avanguardia. Oggi è molto più operativa [videoclip] di quanto lo sia stata da diversi anni. In alcune aree la Marina dimostra un vantaggio tecnologico notevole. Praticamente in qualsiasi parte del mondo, si può

Le repubbliche baltiche delle banane

Con l’elezione di Trump, le quotazioni della russofobia stanno calando drasticamente, gli stati che non sono in grado di produrre altro faranno la fine delle repubbliche delle banane sudamericane. Ruslan Ostashko, Politrussia.com. ***** Sottotitoli in Italiano a cura di Mario per SakerItalia.it

Una valutazione dell’esercito russo come strumento di forza

E’ trascorso solo un quarto di secolo dalla caduta dell’Unione Sovietica, ma il ricordo delle forze armate sovietiche è ancora vivo nelle menti di molti di quelli che hanno vissuto gli anni della Guerra Fredda o ricordano ancora la Seconda Guerra Mondiale. Le élites est-europee, sponsorizzate dalla NATO, continuano tutt’oggi a terrorizzare i loro concittadini, mettendoli in guardia sul pericolo dei “carri armati russi” che potrebbero sfilare nelle loro strade,

Perché non tutti gli abitanti dei Paesi baltici esultano per la presenza della NATO

Il 6 giugno nella città lettone di Daugavpils è successo un caso istruttivo: uno striscione esposto lungo la strada in cui doveva passare una colonna dei militari della NATO ha mostrato che qui non tutti danno il benvenuto ai militari stranieri: “NATO you are killers” e “Yankee go home”, era scritto sullo striscione. Questo caso ha riacutizzato una polemica di lunga durata sulla lealtà della popolazione e sul fatto che

USS Donald “Paperino” Cook

La reazione quasi isterica degli americani agli aerei da combattimento russi che sono andati a ronzare attorno ad un cacciatorpediniere statunitense questa settimana, è una riprova dei loro esilaranti doppi standard. Gli aerei da guerra russi hanno fatto sembrare la USS Donald Cook molto simile a un “Paperino Seduto” [gioco di parole intraducibile tra Donald Cook e Donald Duck: sitting duck, papero seduto vuol dire facile bersaglio, mentre Donald Duck è

Due Secoli di Sorprese Russe – Perché Ci Sorprendiamo?

Sottovalutare la Russia riserverà delle sorprese. Gli USA/NATO sono stati presi di sorpresa – o forse un termine migliore sarebbe storditi? – dall’operazione russa in Siria. Il fatto che sia intervenuta; la velocità con cui lo ha fatto; la segretezza con cui lo ha fatto; il numero di missioni effettuate; la precisione e l’efficacia degli attacchi. Ma specialmente dalla scoperta che delle insignificanti barche nel Mar Caspio – un posto

Si temporeggia nel Donbass. Che cosa sta per succedere?

  È chiaro oramai che l’Occidente gioca la partita finale contro la Russia. Quale sarà la reazione? Durante il mio viaggio a Donetsk la settimana scorsa ho potuto constatare che la Russia è completamente assente, in ogni aspetto: ovviamente non ci sono segni né di soldati né di materiale militare; ma non solo questo, la Russia non partecipa alla costituzione di un nuovo Stato a Donetsk in alcun modo. Non

Caccia italiani nel Baltico per operazioni Nato anti-Russia

Articolo di Antonio Mazzeo, 31-12-2014 Il 27 dicembre quattro caccia multiruolo Eurofighter “Typhoon” dell’Aeronautica militare italiana sono giunti nella base lituana di Siauliai per partecipare alla Baltic Air Patrol (BAP), l’operazione Nato di “pattugliamento” e “vigilanza” dei cieli del Baltico e di “difesa” aerea di Estonia, Lettonia e Lituania, partner orientali dell’Alleanza atlantica. I caccia, gli equipaggi e il personale impegnati nella missione che durerà sino all’aprile 2015 provengono dal 4°