Breaking news
  • No posts where found

Tag "Boko Haram"

Terrorismo islamico: il nostro alleato per 38 anni

  Caro diario, non posso mostrare questa lettera alle persone innocenti dell’America e del mondo, quindi è solo tra te e me. Immagina lo shock e l’oltraggio se dico che dobbiamo abbracciare il terrorismo islamico! L’uomo della strada non capisce cosa ci sia in gioco e di come a volte le élite devono contare sul “caos controllato” per un bene superiore. I terroristi islamici sono strumenti meravigliosi nelle guerre per

Il governo camerunense affronta disordini crescenti

I giovani educatori estendono lo sciopero nel bel mezzo di un conflitto con le regioni un tempo controllate dai britannici In tutto lo stato dell’Africa occidentale gli insegnanti sono in sciopero e protestano contro il mancato pagamento degli stipendi. Gli educatori più giovani che hanno iniziato a lavorare negli ultimi sette anni affermano di non aver mai ricevuto lo stipendio. Una riunione speciale convocata dagli alti funzionari governativi alla fine

Come la carestia è diventata un’arma che il ricco e potente usa contro il povero

Quando la carestia in alcune regioni del mondo è provocata da calamità naturali, questi eventi attivano automaticamente un senso universale di compassione, e il desiderio di fornire ogni possibile mezzo di assistenza a quelle povere anime che muoiono di fame. Ma quando la fame è il risultato diretto di giochi politici di gruppi finanziari e militari occidentali, scatenano la rabbia verso queste manovre disumane. I continui tentativi dei particolari gruppi

Sono i Sauditi, stupido!

[Sto ancora recuperando dal tour di presentazione del libro (che è andato bene), perciò ecco una replica tempestiva. Trump ha appena vietato l’ingresso ai migranti da un elenco di paesi “terroristi” che era stato ideato dall’amministrazione Obama. Manca dalla lista il paese terrorista numero uno: l’Arabia Saudita. Ma sarebbe troppo sperare che Trump modifichi la lista di Obama; non importa chi è il presidente, Stati Uniti e Arabia Saudita sono praticamente

Il Capo del GRU accusa gli Stati Uniti ed i loro alleati di creare una rete terroristica transnazionale “Islamista”

Cari amici, oggi pubblico il discorso del Colonnello-Generale Igor Sergun, Capo del Direttorato Generale per l’Informazione (GRU) del Quartier Generale delle Forze Armate Russe. Dire che quest’uomo, o il GRU, siano riservati sarebbe dire poco. Tutte le informazioni pubbliche su Sergun si trovano nella breve biografia (a cura di Scott) che ho lasciato alla fine di questo post. Come regola generale, il GRU non rilascia mai dichiarazioni pubbliche e neanche