Tag "Chiesa Ortodossa"

Il vero Grigorij Rasputin

Non confidate nei potenti, in un uomo che non può salvare. Salmo 146: 3 Quando la Verità di Dio comincerà ad essere rivelata, allora in Russia tutto cambierà. Starec Nikolaj Gurjanov Prefazione Il mio interesse in Grigorij Rasputin venne scatenato per la prima volta da un programma televisivo cinquant’anni fa, il cinquantesimo anniversario del suo assassinio. Anche se, in quanto bambino, non potevo indagare sulle affermazioni fatte, capii d’istinto che

La processione della croce per tutta l’Ucraina: lo stadio finale

Gloria a Dio, la processione della croce per tutta l’Ucraina è già arrivata a Kiev e ha pregato sulla collina di san Vladimiro, e nonostante tutti i tipi di provocazioni e minacce, ha raggiunto il proprio obiettivo. Il presente resoconto descrive questo evento ormai storico, proprio quando la processione si avvicina a Kiev. Entrambe le ali, quella da est e quella da ovest, della processione pan-ucraina della croce si stanno

La processione della croce in Ucraina potrebbe innescare il rovesciamento di Poroshenko

L’autore è presidente del Centro di analisi e previsione dei sistemi. Un tempo era un prominente diplomatico e analista politico ucraino, ed è stato costretto a emigrare a causa del colpo di stato del Majdan. I preparativi per il rovesciamento di Petro Poroshenko sono in pieno svolgimento a Kiev. La svogliata campagna politica che sul tema delle elezioni legislative anticipate non ha fatto progressi per gli ultimi sei mesi, si

Opzioni americane in Ucraina: scatenare una guerra di religione?

Ascoltando i media imperiali si potrebbe quasi essere giustificati nel pensare che in Ucraina non stia succedendo nulla di drammatico e che la crisi si sia in qualche modo praticamente stabilizzata. Beh, perché no? Ci sono state recentemente delle elezioni e, apparentemente, sono andata bene, la Russia continua con il suo solito atteggiamento malevolo e minaccioso nei confronti dell’Europa, ma almeno Putin è stato costretto a rilasciare la Giovanna d’Arco

Uno sguardo negativo sul Cristianesimo e sulla religione in generale

Cari amici, Cristo è risorto! Ho goduto di una pausa tanto necessaria, ma non potevo dimenticare completamente il blog e alcuni eventi in corso. Molti di voi hanno chiesto la mia impressione all’incontro tra il Patriarca Kirill e Papa Francesco, ma al momento ho deciso di non commentare. Il momento non mi sembrava giusto, e non ero pronto per questo. Tuttavia, durante questa pausa la mia mente, naturalmente, è tornata sulle questioni spirituali,

Guy Mettan: le radici della russofobia

Guy Mettan, l’ex direttore della Tribune de Genève, ha visitato Mosca e ha presentato il suo nuovo libro La Russia e l’Occidente: una guerra di mille anni, che esamina il fenomeno della russofobia: le sue radici, la sua evoluzione storica e le sue incarnazioni moderne. Izvestia ha avuto la possibilità di intervistarlo. Cosa l’ha spinta a scrivere di russofobia? Ci sono due ragioni per cui ho iniziato questo lavoro. La

L’evangelismo occidentale invade l’ortodossia siriana

Quando chiudi la porta ad un male come Daesh lui troverà la strada dalla finestra, e se chiudi anche quella, passerà dal buco della serratura. Questa è la natura dei mali insidiosi. Ora, gli evangelici occidentali stanno spingendo per stabilire un avamposto in Siria. Si nascondono dietro offerte di appoggio e amicizia, e usano parole difficili da rifiutare, o perfino da criticare. Ma a che scopo vogliono aiutare la Siria?

Ivan Il’in sull’Ortodossia

Prefazione di Saker Oggi l’Ucraina occupata dai nazisti celebra “il giorno dell’indipendenza”. I festeggiamenti saranno incentrati su una parata militare in cui gli ucro-nazisti proveranno a scimmiottare la parata del Giorno della Vittoria russo, ma che sarà caratterizzata da Hummer dagli Stati Uniti, uniformi in stile NATO e dalla solita valanga di dichiarazioni russofobe piene d’odio. Il clou della sfilata sarà la marcia della squadra della morte, il battaglione Ajdar.

Putin, il Papa, lo Scisma, i Franchi ed i Romani

E così, il Papa e Putin si sono incontrati. E i media (quelli di regime e quelli liberi) sono pieni di opinioni di ogni genere, analisi, interpretazioni, ecc. Francamente, non ho nessun interesse a commentare la visita (anche se, naturalmente, ho una mia opinione a riguardo) o, ancora di meno, le analisi puerili o male informate che ne hanno parlato. Ciò che voglio proporvi è un punto di vista totalmente