Breaking news
  • No posts where found

Tag "civili"

La famiglia di Omran rompe il silenzio; sono sostenitori del governo siriano

Omran Daqneesh è stato usato per evidenziare la brutalità del governo siriano dopo che filmati del bambino, seduto insanguinato dentro una ambulanza, filmato dai White Helmets, sono divenuti virali. Dopo mesi passati ad evitare i media, la famiglia di Omran ha rotto il silenzio e raccontato la sua storia. Nonostante sia stata vittima di un attacco aereo del regime, la famiglia Daqneesh ha dichiarato di essere pro-governo. Diversamente da altri

Washington uccide più civili che terroristi in Medio Oriente

Secondo quanto dichiarato dall’agenzia di stampa turca Andalou il recente attacco lanciato dalla coalizione a guida USA circa 20 miglia ad ovest di al-Raqqah ha causato la morte di centinaia di civili, colpendo una ex scuola usata come rifugio per i profughi. Si è saputo anche che il bombardamento ha colpito più di 50 famiglie che erano fuggite dalle città di Hamas, Homs e al-Raqqah, nel tentativo di salvarsi la

Mosul verso la catastrofe umanitaria

Mentre ad Aleppo la vita sta ritornando lentamente alla normalità, a Mosul, assediata ormai da quattro mesi dalla coalizione filo-americana, la situazione umanitaria è prossima alla catastrofe, nel silenzio totale dei media occidentali. ****** Sottotitoli in Italiano a cura di Mario per SakerItalia.it

Aleppo è finalmente libera, ma le ferite sono ancora aperte (+21)

La battaglia per la liberazione di Aleppo è finita (almeno così sembrerebbe), ma alla città occorrerà molto tempo prima di ritornare ad avere una parvenza di vita normale. Attenzione, contiene immagini grafiche, non adatte ai minori ed alle persone impressionabili. ***** Sottotitoli in Italiano a cura di Mario per SakerItalia.it

Aleppo, 15 dicembre – I terroristi finalmente abbandonano la città

Dopo qualche ulteriore scontro a fuoco, il 15 dicembre, ad Aleppo, i terroristi accettano le condizioni del governo siriano e si ritirano dagli ultimi quartieri ancora sotto il loro controllo. Il servizio di Anna News. ***** Sottotitoli in Italiano a cura di Mario per SakerItalia.it

Aleppo: i terroristi cercano di fuggire mescolandosi ai profughi

Aleppo, 10 dicembre 2016. Mentre la zona controllata dagli insorti si fa sempre più piccola, siamo al “si salvi chi può”. Per cercare di mettersi al sicuro gli insorti si tagliano la barba e si mescolano ai profughi, ma non è così semplice come sembra…. Servizio di Anna News. ***** Sottotitoli in Italiano a cura di Mario per SakerItalia.it