Tag "colpo di Stato"

E’ una “rivoluzione colorata” quella in corso in Armenia?

Electric Yerevan’  sta andando fuori controllo Gli armeni sono scesi in strada per protestare contro l’aumento programmato del 17-22% delle bollette dell’energia elettrica voluto dalla Armenian Electricity Network, in risposta al drammatico deprezzamento del dram armeno nel corso dell’ultimo anno (almeno pari in percentuale allo stesso aumento di prezzo). Anche se è comprensibile che in una nazione che economicamente non se la passa troppo bene, alcuni possano essere adirati per

La Germania sta perdendo un’altra guerra mondiale?

La dura retorica e l’espressione amareggiata sul viso della Merkel dopo il faccia a faccia con Putin alla conferenza stampa del 10 Maggio a Mosca hanno ben ragione d’essere. La Germania appare via via sempre più come la principale sconfitta negli intrighi geopolitici tra Russia e Stati Uniti. Questo se non consideriamo l’Ucraina, che al momento rappresenta il principale terreno di scontro. Non è un segreto che l’obiettivo principale della

Perchè Putin non riconosce la DPR e l’LPR come stati sovrani

Nikolai Starikov, scrittore, giornalista e noto opinion leader russo, in questa intervista, che è una vera e propria lezione di geopolitica, spiega come mai Putin non abbia ancora riconosciuto come stati indipendenti la DPR e l’LPR. Per facilitare i lettori nei passaggi più complessi, alleghiamo la trascrizione dell’intervista. Nikolai Starikov Prima di parlare di quello che sta per accadere, suggerirei di lasciare da parte i sentimentalismi, stiamo per parlare di

Obama ha mancato il suo colpo di stato in Venezuela

Ancora una volta, l’amministrazione Obama ha tentato di cambiare con la forza un regime politico che le resiste. Il 12 febbraio un aereo dell’Academi (ex Blackwater) mascherato con le insegne dell’esercito venezuelano, doveva bombardare il palazzo presidenziale e uccidere il presidente Nicolas Maduro. I cospiratori avevano pianificato di mettere al potere l’ex deputata María Corina Machado e di farla immediatamente acclamare da ex presidenti latinoamericani. di Thierry Meyssan Il presidente