Tag "Corte Europea dei Diritti dell’Uomo"

Peggio dei Nazisti: due donne della DPR ed LPR raccontano come sono state torturate in prigione in Ucraina

In un briefing con la stampa congiunto con i capi dei gruppi interdipartimentali di nuova creazione della DPR e della LPR (repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk) istituiti per la ricerca di persone scomparse nel Donbass, i giornalisti di DAN hanno potuto parlare con Anna Orlova e Olga Maksimova [entrambi i link in russo], due residenti delle repubbliche che sono state torturate in prigione in Ucraina. Tre generazioni di donne

La Russia dovrebbe ammainare la sua bandiera in Abcazia e Ossezia del Sud?

In risposta alla richiesta dell’Occidente e dei suoi satelliti di revocare l’indipendenza dell’Abcazia e dell’Ossezia del Sud, la Russia dovrebbe incorporare l’Ossezia del Sud nella Federazione Russa, a beneficio del popolo osseto. 08/08/08: “Dove la bandiera russa è stata issata una volta, non dovrebbe mai essere ammainata”. Gli Stati Uniti, la Gran Bretagna, la Francia, la Norvegia, l’Irlanda, l’Estonia e l’Albania hanno invitato la Russia a ritirare l’indipendenza riconosciuta all’Ossezia

La Russia presenta un reclamo contro l’Ucraina alla CEDU per il Donbass, il Maidan e l’MH17

Per la prima volta nella sua storia, la Russia ha presentato una denuncia inter-statale alla CEDU (Corte Europea dei Diritti dell’Uomo) [in russo], in cui accusa l’Ucraina di aver violato la Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo dal colpo di Stato del Maidan nel 2014. La denuncia mira a trarre l’attenzione della Corte di Giustizia Europea e della comunità internazionale sulle gravi e sistematiche violazioni commesse dalle autorità ucraine. I dettagli

La LPR ha trovato le prove del coinvolgimento di Protasevich in crimini di guerra nel Donbass

Attraverso la cooperazione giudiziaria con la Bielorussia, la LPR (Repubblica Popolare di Lugansk) ha ottenuto prove del coinvolgimento di Roman Protasevich nei crimini di guerra commessi dal battaglione neonazista Azov nel Donbass nel 2014-2015. Allo stesso tempo, la DPR (Repubblica Popolare di Donetsk) ha avviato la propria indagine per verificare se Protasevich fosse coinvolto in crimini contro i civili nella Repubblica mentre prestava servizio a Shirokino, vicino a Mariupol. Come

In frantumi la credibilità della Corte Europea per i Diritti Umani dopo le rivelazioni sui legami dei giudici con Soros.

Uno studio effettuato dal Centro Europeo per la Legge e la Giustizia di Strasburgo ha evidenziato diversi conflitti di interesse tra la Corte Europea per i Diritti Umani ed organizzazioni non governative (ONG) finanziate da George Soros. Il Centro Europeo per la Legge e la Giustizia è una ONG che spesso si rivolge alla Corte per promuovere questioni di tipo sociale, religioso o relative alla famiglia. Sono orgoglioso di essere

Il caso Yukos contro la Russia sull’orlo del collasso

Il ritiro delle accuse fatte alla Russia da parte degli azionisti della Yukos segnala il dipanarsi del caso. I procedimenti intentati contro la Russia da parte degli azionisti della Yukos – la compagnia petrolifera di Michail Chodorkovskij messa in liquidazione – stanno arrancando verso la fine. Ci sono due importanti sentenze emesse da una corte. La prima è una sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, che ha concesso agli