Tag "Crimea"

Kiev mina i ponti per la Crimea

Alina Belyanina di Russia Insider ha tradotto il seguente bollettino: Due ponti stradali sullo Stretto di Chongarsky che collegano la penisola della Crimea e la penisola ucraina del Chongar sono stati minati dalle forze dell’ordine ucraine, riferisce Interfax, citando i rappresentanti dei servizi di stampa dell’FSB russo che gestisce il confine della Repubblica di Crimea. Minare il ponte tra il confine di “Dzhankoi” (Russia) e “Conghar” (Ucraina), come la posa

Le sanzioni occidentali e le percezioni russe

  Ogni giorno analizzo i media russi (corporativi e sociali) e rimango sempre incredulo per la completa differenza nelle modalità di discussione rispetto alle sanzioni occidentali: penso sia importante e utile condividere queste informazioni con le persone che non conoscono il russo. Innanzitutto nessuno in Russia crede che le sanzioni verranno mai tolte. Nessuno. Ovviamente tutti i politici russi affermano che le sanzioni sono ingiuste e non permettono di progredire

Obama Ammette il Ruolo degli USA nel Colpo di Stato in Ukraina nel 2014

Gli Stati Uniti hanno partecipato colpo di stato del febbraio 2014 in Ucraina, che ha installato le autorità filo-occidentali – cosi’ ha dichiarato il presidente americano Obama  alla rete televisiva CNN domenica scorsa. Ecco le parole testuali, “E dal momento che il signor Putin ha preso le sue decisioni a riguardo della Crimea e dell’Ucraina – non come parte di qualche grande strategia, ma essenzialmente perché si e’ trovato sorpreso

Le guerre passate della Russia: un rapido sguardo alla storia

Il numero di commentatori, politici, blogger e osservatori ben informati che prevedono una guerra – o almeno di un grave rischio di guerra – tra la Russia e gli Stati Uniti è nettamente in aumento. Anche se io stesso sono piuttosto incline a credere che gli Stati Uniti utilizzeranno la giunta ucraina per attaccare la Russia piuttosto che rischiare un confronto diretto, non mi spingerei a dire che trovo impossibile

La Russia porge la mano a Kiev?

Nella totale indifferenza delle autorità e dei media occidentali la Russia ha compiuto nei giorni scorsi alcuni passi significativi verso una normalizzazione dei suoi rapporti con Kiev. Gli uomini di Mosca hanno evacuato l’istmo di Chongar, un lembo di terra che si stende fra il continente e la Crimea, occupato la scorsa primavera a causa della sua importanza logistica (la località ospita infrastrutture essenziali all’approvvigionamento idrico ed elettrico della penisola).

Nazi ucraini e Wahabi ceceni ora sembrano lavorare assieme

Notizie interessanti stamattina: Khasan Zakaev, uno dei terroristi che hanno organizzato e compiuto l’attacco del 2002 contro il teatro Dubrovka a Mosca e uno degli aiutanti di Shamil Basaev, é stato arrestato in Crimea mentre tentava di entrare dall’Ucraina con documenti falsi. Dubito davvero molto che Zakaev volesse visitare la Crimea per godersi i bei paesaggi, provare la cucina locale o rilassarsi sulla spiaggia. Non arrivando dall’Ucraina. Non con documenti

Perché l’Ucraina non riprenderà mai la Crimea (23 Settembre 2014)

Abbiamo l’onore di presentarvi alcuni tra gli articoli passati del Saker, tradotti dall’ottimo sito www.ortodossiatorino.net, vi invitiamo a visitarlo per meglio comprendere la Russia. Questo articolo è comparso sul blog The Vineyard of the Saker il 23 Agosto 2014 Scritto in particolare per Russia Insider ***** Il ministro della Difesa ucraino Valerij Geletej non è certo una figura credibile. Non solo ha dichiarato di recente che la Russia aveva minacciato