Tag "Daesh"

Situazione in Siria – Media briefing del 19/11/2015

Media briefing da parte del Capo di Stato Maggiore delle Forze Armate della Federazione Russa, Colonnello-Generale Andrei Kartapolov sulle operazioni militari russe in Siria. ***** Sottotitoli in Italiano a cura di Mario per SakerItalia.it

La Russia aumenta notevolmente le sue operazioni anti-Daesh

Come avevo già predetto un paio di settimane fa, la Russia ha aumentato notevolmente il ritmo delle sue operazioni contro il Daesh. Primo, la Russia ha utilizzato tutti i suoi più potenti bombardieri a lunga autonomia (Tu-22M3, Tu-95MC e anche il Tu-160) per colpire gli obbiettivi del Daesh con bombe a caduta e missili da crociera. Guardate questo filmato veramente molto esplicativo. Secondo, la Russia ha annunciato che 25 bombardieri

Sesta settimana dell’intervento russo in Siria: un primo importante successo per le forze armate siriane

Finalmente, dopo una settimana di feroci combattimenti, le forze armate siriane hanno liberato la base aerea di Kuweyres, nel nord della Siria. Questa è una grossa vittoria per i Siriani perchè, durante i due anni e mezzo dell’assedio, questa base è diventata un importante simbolo della determinazione siriana di resistere al Tafkirismo e, in particolare, al Daesh, che ha usato i suoi migliori uomini per mantenere l’assedio della base ed

Quinta settimana dell’intervento militare russo in Siria: i Russi si trincerano

Sia o non sia collegata direttamente alla guerra in Siria, non c’è dubbio che la catastrofe del Volo Kogalymavia 9268 è stata l’evento principale della settimana scorsa. Dal momento che ne ho già parlato in altra sede, non ne riparlerò in dettaglio qui. Ribadirò solo la mia personale conclusione, che questa tragedia non influenzerà le operazioni russe in Siria e non muterà la situazione politica all’interno della Russia. Per quanto

Situazione Militare in Siria al 9 Novembre 2015

– Stefano Orsi – Fronte est di Aleppo. E’ partita in queste ore l’operazione che porterà alla liberazione della base aerea di Kuweires, assediata da mesi dalle forze del califfato islamico. Terminata la conquista della roccaforte di Sheik Ahmad, le truppe congiunte dell’esercito siriano e dei suoi alleati non si sono fermate ed ora procedono verso il coronamento dei propri sforzi. Sono stati respinti tutti i tentativi dell’ISIS di rientrare

Risultati delle attuali operazioni militari russe in Siria

Nonostante il fatto che le operazioni militari della Russia in Siria siano iniziate solo un mese fa, i bollettini di guerra, regolarmente emessi dal Ministero della Difesa Russo, sono già diventati parte della vita di tutti i giorni. In mezzo a quella che in patria è una tempesta di emozioni, accompagnata da migliaia di articoli propagandistici sugli oppositori politici di Assad e da previsioni vittoriose o apocalittiche sulle prospettive dell’operazione

Qualche considerazione sulle voci riguardanti la caduta del Volo Kogalymavia 9268

Ho cercato di non scrivere su questo argomento, almeno fino a quando non fossero disponibili fatti più concreti. Visto però che la vicenda sembra trasformarsi in uno scontro politico fra, da un lato Russia ed Egitto, e dall’altro  Stati Uniti e  Regno Unito, penso di poter almeno contribuire con qualche considerazione di carattere generale. Tutto ciò che si sa fino ad ora è questo: il Volo Kogalymavia 9268 era partito

Se li bombardano, sono Daesh

Il Presidente Putin è un pirata, niente di più, niente di meno. Nel suo discorso all’ONU, si è impossessato del marchio di cui il Presidente Bush Jr. detiene il copyright dal 2001, la lotta contro il Terrore. Per questo motivo gli Americani sono stati sorpresi: il Presidente Russo ha ripetuto loro la metafora preferita dei loro presidenti. E’ stato un intelligente stratagemma: invece di sottolineare le discrepanze tra Russi e Statunitensi,