Tag "Damasco"

Erdogan, Salman e l’imminente guerra “sunnita” per il petrolio

Stiamo per cacciarci in un’altra guerra per il petrolio in Medio Oriente, questa volta anche con possibili sviluppi nucleari. Guerre per gli idrocarburi ce ne sono state da più di un secolo, fin dagli albori dell’era petrolifera, ai tempi della Prima Guerra Mondiale. Quella attuale promette però di essere di un ordine di grandezza tale da cambiare l’aspetto politico del mondo in modo assai spettacolare e distruttivo. In un certo

Situazione militare in Siria al 12-14 Dicembre 2015

Occorre dare conto in questo aggiornamento sia degli sviluppi della situazione militare (specialmente delle complesse manovre in corso a Latakia) sia degli attacchi terroristici contro la popolazione inerme che continuano ad insanguinare la Siria. A Damasco sono caduti su aree residenziali diversi colpi di mortaio, purtroppo ci sono state sei vittime e 43 feriti. A Homs una autobomba è esplosa nel centro cittadino [ieri 12 dicenbre 2015, Il governatore di

Situazione militare in Siria al 9-10 Dicembre 2015

Fronte sud di Aleppo Proseguono intensi i combattimenti sul fronte sud di Aleppo. Le brigate della 4° divisione meccanizzata, schierate di in questo settore,  proseguono incessantemente l’attacco sulle posizioni dei terroristi asserragliati a Zerben. Nello stesso tempo i takfiri tentano di muovere verso da sud  El Eis, che però è ben difesa dall’esercito siriano. Importantissimo l’impegno degli uomini di Hezbollah in questo settore: si distinguono sempre per il coraggio unitamente ad

In realtà la Russia sta vincendo in Siria

Anche se non ci sono stati passi da gigante, la Russia sta facendo progressi nel raggiungimento dei suoi obbiettivi, sia militari che diplomatici.   Fin dall’inizio dell’intervento militare russo in Siria c’è stato un costante martellamento di critiche. Molte di queste si basano su una sorta di principio di “equivalenza”, asserendo che quello che la Russia sta facendo è uguale, se non peggio, di tutto quello che gli Stati Uniti

Situazione Militare in Siria al 16 Novembre 2015

Fronte nord di Latakia. Pochi giorni fa avevamo comunicato la liberazione di Ghmam, località strategica perché spalanca le porte della zona settentrionale della provincia. Ieri sera le truppe siriane della 103° brigata della GR (Guardia Repubblicana) assieme alle milizie siriane NDF e ad altre formazioni di combattenti siriani locali, hanno ingaggiato battaglia con le forze terroriste aprendosi la strada con aspri combattimenti e conquistando diverse alture strategiche che dominano alcune

Quinta settimana dell’intervento militare russo in Siria: i Russi si trincerano

Sia o non sia collegata direttamente alla guerra in Siria, non c’è dubbio che la catastrofe del Volo Kogalymavia 9268 è stata l’evento principale della settimana scorsa. Dal momento che ne ho già parlato in altra sede, non ne riparlerò in dettaglio qui. Ribadirò solo la mia personale conclusione, che questa tragedia non influenzerà le operazioni russe in Siria e non muterà la situazione politica all’interno della Russia. Per quanto

Situazione Militare in Siria al 3 Novembre 2015

– Stefano Orsi – Fronte sud  est di Aleppo. L’offensiva siriana di cui abbiamo parlato nel precedente resoconto del 1 novembre ha avuto esito positivo su tutti i punti di pressione. Il fronte nemico arretra costantemente. I terroristi takfiri hanno perso il controllo su tutti i villaggi cui abbiamo accennato.  Inoltre l’esercito siriano, unitamente alle forze in campo di Hezbollah e degli altri alleati, sta liberando anche l’importante cittadina di

Situazione militare in Siria al 26 Ottobre 2015

Fronte di Damasco: Proseguono i combattimenti attorno alle sacche terroriste che lambiscono la capitale e occupano anche qualche quartiere periferico a nord della città. Trattandosi di ambiente urbano o densamente abitato i progressi non possono che essere lenti. I motivi della natura statica di questa fase del conflitto sono molteplici. Prima di tutto va valutato il logorio delle forze armate dell’esercito arabo siriano, quello del presidente Assad per intenderci, che in

Situazione militare in Siria al 17-19 Ottobre 2015

Situazione militare in Siria del 17-10-2015 Mentre proseguono incessanti ed efficaci i bombardamenti delle forze aerospaziali russe, sul terreno le forze armate siriane, con i numerosi alleati tra cui ricordiamo Hezbollah, esercito libanese (che controlla la fascia al confine del loro Paese, Iran, numerose formazioni di volontari civili Sciiti, volontari pachistani, forze speciali russe, e altri ancora, si muovono su diversi fronti. A nord di Hama: non cessa la pressione

Finalmente un po’ di chiarezza riguardo ai piani della Russia in Siria

Articolo originariamente scritto per Unz Review: http://www.unz.com/tsaker/finally-some-clarity-about-the-russian-plans-in-syria/ Tante cose sono accadute nelle ultime ore. Putin ha parlato all’ONU, il Parlamento russo ha approvato l’uso della forza da parte dell’esercito russo, e Sergei Ivanov ha dato ai media russi una spiegazione dettagliata delle ragioni per cui il Cremlino ne ha richiesto l’autorizzazione. Adesso il quadro è molto più chiaro. Cosa non succederà: Non ci sarà la “La più attesa delle rese dei