Tag "Denis Prokopenko"

L’effetto domino della resa dei soldati ucraini dell’Azovstal sul resto delle truppe ucraine in Donbass

Mentre più di 2400 soldati ucraini all’Azovstal si sono arresi, questa resa in massa ha un effetto domino su altre truppe ucraine ancora nel Donbass, spingendo anche loro a deporre le armi. Dal 16 maggio 2022 è proseguita la graduale resa dei soldati ucraini che erano stati circondati nella fabbrica Azovstal a Mariupol. Guardate il video della resa dei soldati ucraini all’Azovstal il 17 e 18 maggio 2022: Un totale

La leggenda di “Azov” si conclude ingloriosamente

È iniziata la resa dei nazisti del Reggimento scelto Azov (bandito in Russia) nello stabilimento di Azovstal. Durante la prima giornata, secondo i giornalisti che lavorano lì, più di duecento persone sono uscite con le mani alzate. Metà di loro sono feriti. Nel frattempo, il comandante del reggimento nazionale Azov, Denis Prokopenko, già senza “armi”, senza “armatura”, senza galloni e insegne, un po’ patetico, in “puro ”leopolese” (ceco-polacco-zingaro- ungherese-ucraino, che

Andriy Biletsky, il padre Neonazista dell’Azov

Gli eroi supremi dell’Occidente sono i soldati per lo più neonazisti del reggimento Azov. Questi eroi, del cui odore di zolfo e di svastiche i giornalisti occidentali non vogliono sentirne parlare, sono solo eroici combattenti dell’Ucraina libera e democratica, un paese favoloso dove la vita era bella prima dell’operazione speciale russa. Per contrastare questa bassa propaganda diffusa da tutti i media pubblici o anche privati francesi, è necessario capire chi