Tag "Dipartimento di Stato"

Come il Dipartimento di Stato si è ritrovato nei guai in relazione ai bio-laboratori del Pentagono in Ucraina.

Perché gli Stati Uniti hanno promosso un argomento che non gli è utile. Il rappresentante del Dipartimento di Stato George Kent ha detto che il politico all’opposizione Viktor Medvedchuk [in inglese] ha, secondo quanto riportato, “introdotto nel gioco la disinformazione russa in Ucraina” in merito ai “bio-laboratori americani” [in inglese]. Lo ha riportato [in ucraino] “Radio Svaboda” [in inglese], che viene finanziata [in ucraino] dallo stesso Dipartimento di Stato. Uno

Cosa fanno i biolaboratori segreti americani in Ucraina?

Il 23 aprile l’ambasciata degli Stati Uniti in Ucraina ha riconosciuto che ci sono laboratori biologici in Ucraina che operano sotto il controllo del Pentagono. La dichiarazione dei diplomatici è arrivata dopo una lettera aperta dei deputati del popolo sulle minacce poste agli ucraini da questi centri di ricerca. Tuttavia, gli americani negano la pericolosità, e affermano che il lavoro scientifico viene svolto a scopi esclusivamente pacifici. E il parlare

Le elezioni parlamentari ucraine invertiranno il colpo di Stato del Maidan e cacceranno i galiziani dal potere?

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, l’Istituto del Partito Repubblicano e Igor Kolomojskyj non possono sbagliare su ciò che la stragrande maggioranza degli elettori ucraini sta pensando – che c’è una guerra civile in Ucraina che non può essere vinta con le armi, i soldi e i putsch degli Stati Uniti a Kiev. La questione da decidere il giorno del voto, il 21 luglio, per la nuova Verchovna Rada

Mahathir apre un vaso di Pandora politico per l’Ucraina

Il Primo Ministro malese Mahathir Mohamad ha causato shock in un discorso pubblico in cui ha respinto il rapporto “ufficiale” olandese che accusa la Russia dell’abbattimento del volo malese MH17 nel luglio 2014, settimane dopo che un colpo di Stato guidato dalla CIA aveva fatto cadere il presidente eletto dell’Ucraina. Nonostante il ridimensionamento dei commenti del leader malese da parte dei media tradizionali occidentali, si stanno creando nuovi grandi potenziali

Presto America: prenditi l’Africa prima della Cina!

L’amministrazione Trump ha finalmente nominato un sottosegretario del Dipartimento di Stato per  la politica in Africa. Tibor Nagy, il nuovo assistente del Segretario di Stato, eredita un caos, causato dall’atteggiamento imperialista americano e dalla dominazione del grande business, che non porterà niente di buono agli africani. Mentre l’America e il mondo sono impegnati con il sovraccarico di informazioni, i legislatori americani stanno per conquistare l’Africa prima dei cinesi. Tutto proteso

Il presidente serbo accusa l’Occidente di “brutali interferenze” nelle elezioni in Bosnia ed Erzegovina

L’interferenza occidentale in tutto ciò che è bosniaco fa a malapena notizia. Non oggi, non ieri, non 26 anni fa, quando l’allora ambasciatore USA in Jugoslavia, Warren Zimmerman, incoraggiò il leader fondamentalista Musulmano bosniaco Alija Izetbegović a respingere un piano di pace [in inglese] – accettato, per inciso, dagli stessi leader serbo-bosniaci che presto sarebbero stati demonizzati dall’Occidente unipolare come “aggressori” della propria terra – che aveva buone possibilità di

Gli Stati Uniti riprendono ufficialmente i finanziamenti per i Caschi Bianchi in Siria

  Con una svolta alquanto sorprendente, ma non del tutto imprevedibile, il presidente Trump ha autorizzato nuovi finanziamenti per i Caschi Bianchi che erano stati precedentemente sospesi. Un comunicato stampa del Dipartimento di Stato Americano riporta la cifra iniziale di finanziamento di 6,6 milioni di dollari per continuare quelle che definisce “le operazioni vitali e salvavita della Difesa Civile Siriana, più comunemente conosciuta come i “Caschi Bianchi”. Sempre sul sito

Zio Sam, l’Ipocrita dei Diritti Umani

Quest’anno ricorre il 70-esimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani [in inglese]. Firmato dagli Stati Uniti e adottato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948, il documento fu un grande e luminoso passo avanti nell’articolazione del modo in cui gli esseri umani potrebbero organizzare i loro sistemi sociali e politici in accordo agli ideali di democrazia e di civiltà. Gli Stati Uniti hanno per lungo tempo maneggiato la

Cosa sta facendo davvero Washington in Armenia?

Negli ultimi giorni ci sono state molte speculazioni su se le recenti proteste in corso nell’ex repubblica sovietica dell’Armenia costituiscano un’altra destabilizzazione in stile rivoluzione colorata di Washington, o se rappresentino semplicemente la rivolta rabbiosa di cittadini stufi della profonda corruzione e della mancanza di sviluppo economico sotto il regime del Primo Ministro Serž Sargysan. Dopo giorni di grandi proteste, l’ex presidente è stato costretto a dimettersi il 23 aprile,

La guerra invisibile dell’Europa – la guerra civile in Ucraina

Il colpo di Stato del Maidan nel febbraio 2014, attentamente pianificato e orchestrato dall’imperialismo americano in combutta con i suoi tirapiedi neo-nazisti, ha messo in moto una miriade di forze centrifughe che hanno distrutto il paese. Uno sguardo superficiale alla stampa tradizionale europea rivela che l’attuale guerra civile in Ucraina è la guerra invisibile del continente. Non ci sono titoli che lamentano la morte e la distruzione che sopportano ogni