Breaking news
  • No posts where found

Tag "Donald Trump"

L’inevitabile collasso dell’alleanza Israele-Arabia Saudita-Stati Uniti contro l’Iran e la resistenza

Fin dai primissimi anni del progetto sionista, i leader del movimento – che poi ha preso la forma nello Stato di Israele – avevano capito che le coalizioni regionali erano cruciali per il loro successo. Ma Israele è un progetto di occupazione coloniale, quindi era, ed è, ancora molto odiato dalle persone di quell’area geografica. Israele e i suoi leader hanno investito nella creazione e nella promozione di despoti corrotti

L’Iran sta per affrontare una grande guerra regionale?

La mattina del 10 novembre è stato annunciato che il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump non avrebbe partecipato all’incontro esclusivo con il suo omologo russo Vladimir Putin durante il summit dell’APEC in Vietnam. Questo annuncio è stato una grande sorpresa per Mosca, poiché in precedenza sia l’aiutante di Putin, Yuri Ushakov, che il Ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov avevano annunciato che l’incontro avrebbe avuto luogo regolarmente. Tuttavia, venerdì

Rivelati i piani sauditi per rinunciare alla Palestina a favore della guerra all’Iran

I despoti dell’Arabia Saudita hanno sviluppato un piano che svende la Palestina. Gli è necessario al fine di ottenere l’appoggio degli Stati Uniti per la loro fanatica campagna contro ciò che percepiscono come il nemico, l’Iran. Un rapporto interno saudita, trapelato al giornale libanese Al-Akhbar, rivela i suoi elementi principali. (Nota: la veridicità del rapporto non è stata confermata. In teoria potrebbe essere una “trappola” fatta da altri. Ma Al-Akhbar

Hezbollah non è una minaccia per l’America

Le accuse inventante contro l’Iran non funzionano I combattenti sostenuti dall’Occidente sono in ritirata, Bashar al-Assad rimane presidente, Hezbollah ha esteso la sua presenza nella regione, il potere di Israele è in declino [in inglese] mentre quello dell’Iran è in crescita. Non un bel risultato per l’investimento di molti miliardi di dollari fatto da Washington nel conflitto siriano, specialmente se la finalità era quella di cambiare la mappa della regione

Il Cremlino lancia un duro monito a Washington sugli aiuti al terrorismo in Siria

Il Cremlino utilizza, a volte, il programma settimanale di informazione di Dmitry Kiselyov sul canale televisivo statale Rossiya-1 per inviare notizie taglienti o avvertimenti pubblici a Washington senza troppi giri di parole diplomatici. La scorsa notte c’è stato uno di questi casi e dobbiamo sperare che il pubblico di Washington a cui era rivolto possa mettere da parte la propria attenzione sulle supposte bufale di Russia Today per prestare attenzione

Un attacco Sio-Wahhabita contro Hezbollah e Iran?

Israele e Arabia Saudita definiscono le condizioni per la guerra con Hezbollah: un’analisi critica SouthFront ha appena pubblicato un interessante analisi video che avverte della possibilità di una guerra che coinvolga Libano, Arabia Saudita e, forse, Siria, Iran e Israele. Ciò, ovviamente, significa anche che la Russia e gli Stati Uniti sarebbero coinvolti. Per prima cosa, guardate il video [in inglese] qui:   Quello che mi propongo di fare è

La Corea del Sud si sposta verso la Cina

La Corea del Sud impone limiti al THAAD, rifiuta l’alleanza tripartita con gli Stati Uniti e il Giappone, e inizia colloqui sulla Difesa con la Cina La grande notizia in Asia questa settimana non è l’imponente, ma in definitiva inutile, visita in Cina di Trump. Sono i passi silenziosi che la Cina e la Corea del Sud hanno cominciato a fare l’una verso l’altra. In un recente articolo per The Duran

Il riavvicinamento Germania-Russia è opportuno… e cruciale

La visita a Mosca di questa settimana del Presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier annuncia un progressivo riavvicinamento tra i due paesi. Questo non è positivo solo per i legami economici bilaterali. E’ la chiave per sbloccare la pericolosa crisi tra Est e Ovest. “Sono convinto che dobbiamo contrastare l’isolamento che è cresciuto tra i nostri paesi nel corso degli ultimi anni” ha affermato Steinmeier durante il suo colloquio con il Presidente russo

Svezia, sottomarini e propaganda

Nella più recente cooperazione militare con l’alleanza militare USA-NATO, la Svezia  ha ospitato le forze armate di molti paesi che hanno partecipato all’Esercitazione Aurora svoltasi a settembre. Come sottolineato da Euronews, “la Svezia sta intraprendendo la sua più grande esercitazione militare nella paura del rafforzamento dell’esercito russo”, mentre il quartier generale della NATO ha annunciato che “nell’attuale contesto di sicurezza, che ha visto accentuarsi la preoccupazione verso le attività militari

Navalny contro Putin – È una barzelletta?

Il 23 ottobre, Politico ha pubblicato l’ultima sparata della beltway [in inglese “la tangenziale”, locuzione che sta ad indicare Washington, circondata, appunto, da una tangenziale] contro Putin, a firma di Susan B. Glasser. Prende una strada diversa dalla maggior parte dei discorsi contro Putin, sostiene che gli Stati Uniti hanno descritto il presidente russo come una minaccia più grande di quanto sia in realtà. (La beltway deve aver capito che