Tag "Donald Trump"

Una pandemia di “hackeraggio russo”

Le iperboliche e infondate notizie dei media sulla “nuova epidemia” di hackeraggio russo sembrano un evidente tentativo da parte dell’intelligence di ammanettare a una posizione anti-russa il Presidente-eletto Joe Biden, mentre si prepara ad entrare alla Casa Bianca. Biden avrebbe proprio bisogno di essere vaccinato contro la febbre russofobica. Ci sono delle chiare intenzioni di Biden che preoccupano le agenzie di intelligence, come il rinnovo dell’Accordo sul Nucleare Iraniano e

Un omicidio in Iran: chi ci guadagna dall’ennesimo assassinio?

Non succede spesso di essere d’accordo con le dichiarazioni dell’ex direttore della CIA John Brennan. Tuttavia, il suo tweet [in inglese] sull’omicidio dello scienziato iraniano Mohsen Fakhrizadeh, secondo il quale si è trattato di “un atto criminale e del tutto insensato. Espone al rischio di ritorsioni letali e di un altro conflitto regionale. I vertici iraniani dovrebbero avere la saggezza di attendere il ritorno sullo scenario globale di una leadership

Il Deep State ha vinto le elezioni presidenziali del 2020: Stati Uniti R.I.P.

Bene, stavolta sembra proprio finita. Mitch McConnell si è congratulato [in inglese] con Biden e Harris, ciò significando l’accettazione ufficiale della sconfitta da parte del Partito Repubblicano (il quale, bisogna essere onesti, non è mai stato veramente pronto a combattere per Trump). Anche Vladimir Putin si è congratulato [in inglese] così, con questa dichiarazione ufficiale russa: Congratulazioni a Joseph R. Biden per la sua vittoria nelle elezioni presidenziali. Vladimir Putin

L’ottimo pretesto… per la distopia

Intitolando il loro recente trattato pubblicato dal World Economic Forum “Covid 19 – Il Grande Reset”, gli autori collegano la pandemia alle loro proposte futuristiche, in modo da farle accogliere da un coro di “ahà!”. Nell’attuale atmosfera di confusione e sfiducia, la gioia con cui gli economisti Klaus Schwab e Thierry Malleret salutano la pandemia come foriera del radicale cambiamento socio-economico da loro proposto, fa pensare che se il Covid

La neo-sinistra fascista e il fattore Trump

Quasi tre settimane dopo le elezioni americane, gli Americani, e il mondo in generale, ancora non sanno chi ha davvero vinto e se i voti erano tutti validi o no. E l’uomo che si suppone stia cercando di rendere l’America di nuovo rispettabile, sì, Joe Biden, ha cominciato il suo “mandato” dimostrando paradossalmente tutta la sua mancanza di rispetto: ha violato la legge, si è auto-dichiarato “presidente eletto” e ha

L’ultimo momento di gloria di Trump?

Sembra esserci un quasi consenso sul fatto che Trump non prevarrà, e che Biden e la Harris entreranno alla Casa Bianca, qualunque cosa accada. Con mia sorpresa, anche i media russi sembrano considerare che la presidenza Trump sia finita. Tuttavia, non ne sono affatto sicuro. Perché? Perché, in questo momento, penso che sarebbe giusto concludere che chiunque sia disposto a guardare a ciò che queste elezioni hanno rivelato, dovrà concordare

Perché l’Europa corteggia la rivoluzione?

L’attenzione è tutta puntata sulle elezioni americane e si cerca di comprenderne le conseguenze. Ma, all’ombra della “Elezione” ci sono altre questioni che si agitano: la Germania ha appena offerto a Washington un patto truccato con cui l’Europa, Germania al timone, appoggerebbe la strategia globale americana d’isolamento e indebolimento della Russia e della Cina. In cambio la Germania chiederebbe agli USA di consentire la leadership tedesca di un’entità europea, potenza

Dopo le elezioni americane: una vittoria di Pirro per l’Occidente e una situazione strategica nuova

Personalmente, sono stato molto colpito da queste elezioni statunitensi, più di quanto mi sarei aspettato. Dopo alcuni giorni di vera tristezza ho iniziato a rimuginarci sopra, e sono giunto alla conclusione che, alla fine, i risultati non sono stati così brutti. Ancora una volta, la realtà si è dimostrata molto più creativa di tutte le teorie umane. Naturalmente le elezioni americane erano un evento importante. L’idea che i loro risultati

Attenzione!

Ci sono delle volte nella mia carriera di osservatore e di specializzato in crolli, in cui la mia radiocronaca può essere semplicemente ridotta a solo una parola: “Attenzione!”. La grave fase, che è in corso, della sequenza del crollo finanziario ed economico – che è cominciata nel 2008 e che viene mascherata artificialmente (senza giochi di parole) dalla finta “pandemia” di Covid, a cui si aggiunge una fraudolenta e incerta

Lo Stato Profondo contro il paese profondo

Devo iniziare con l’ovvio: nonostante tutte le risorse dello Stato Profondo, della propaganda e dell’“impero profondo” (transnazionale) utilizzate per dichiarare che “Biden” (cioè la Harris) ha vinto, al momento nessuno sa chi ha ottenuto più voti e dove. Suggerirei persino che non scopriremo mai chi ha vinto, perché chi ha vinto dipende da un gran numero di leggi e regolamenti locali, e perché probabilmente non sarà mai possibile separare i