Tag "economia"

Putin dice che “i ricchi devono pagare” per il coronavirus

Vladimir Putin ha deciso come la Russia pagherà per il coronavirus… Sta per tassare i ricchi. È un rimedio che la maggior parte degli americani sosterrebbe, se gli fosse data la scelta, ma non gli è stato chiesto. Al contrario, il Congresso ha approvato un pacchetto di stimolo da 2 trilioni di dollari per il quale il contribuente americano sarà ritenuto interamente responsabile. Ancora peggio, la nuova legislazione prevede un’allocazione

Sitrep con Stefano Orsi Nr.070

Nella prima parte parleremo degli ultimi eventi in Siria per poi spostarci all’argomento dell’anno, esaminando l’evoluzione del virus, con le misure intraprese dalla nostra nazione e da quelle che ci circondano. Parleremo degli aiuti in arrivo dalla Russia e da quelli negati dall’Unione Europea. Faremo il punto sul sistema sanitario e le difficoltà che incontra in questi mesi. Durata 1h e 32 circa Buona visione.

La “derussificazione” delle repubbliche baltiche ha fatto aumentare povertà e spopolamento

L’UE non ha migliorato gli standard di vita nel Baltico. I pensionati negli Stati baltici di Lettonia, Lituania ed Estonia sono più esposti al rischio di povertà rispetto ai pensionati in altri paesi dell’Unione Europea (UE), secondo i dati Eurostat per il 2018 pubblicati la scorsa settimana. La media dell’UE era del 15%, ma il 54% dei cittadini over 65 in Estonia è a rischio di povertà, con il 50%

Le prospettive della Russia di oggi

“E’ l’economia a essere stupida”. E’ la corruzione a essere stupida. La ragione per cui il presidente Putin ha appena fatto un’importante riorganizzazione del governo e abbia liquidato il primo ministro Medvedev, la sua economia nel gestire deputati e ministri, così come molti ministeri dalle basse performance, è senza dubbio il fallimento del governo stesso nel rafforzare la crescita economica degli ultimi anni. La piaga della povertà nel Paese è

Il Saker intervista Michael Hudson

Introduzione: Dopo aver pubblicato sul blog l’articolo di Michael Hudson “L’America intensifica la sua guerra per il petrolio “democratica” nel Medio Oriente” [in inglese], ho deciso di chiedere a Michael di rispondere ad alcune domande di approfondimento. Michael ha accettato molto gentilmente. Il Saker _____ Il Saker: Trump è stato accusato di non pensare al futuro, e di non avere una strategia a lungo termine per quanto riguarda le conseguenze

I residui dell’indipendenza: a che punto sono arrivati gli stati baltici dopo 30 anni di autonomia economica

All’inizio degli anni ’90 le repubbliche baltiche avevano delle moderne industrie manifatturiere e di energia, strade di qualità e porti marittimi ben attrezzati. Il 27 novembre è stato il 30°anniversario dell’adozione della Legge sull’Indipendenza Economica delle repubbliche di Estonia, Lettonia e Lituania. Di fatto, è stato l’inizio dell’indipendenza dei tre paesi o, piuttosto, l’inizio della fine. Ora i paesi baltici stanno ostinatamente cercando di dimenticare la loro eredità sovietica. Ma

L’Uzbekistan ha deciso di aderire all’Unione Economica Euroasiatica

Com’è stato dimostrato dai risultati del recente incontro del Consiglio Economico Euroasiatico Supremo (CEES), che si è appena concluso a Yerevan, l’Unione Economica Euroasiatica (UEE) sta espandendo la geografia della cooperazione. Oltre all’Iran e a Singapore, che hanno già aderito alla zona di libero scambio della UEE, l’Uzbekistan sta pianificando di diventare un membro a pieno titolo di questa organizzazione. Questo è stato rivelato dal Portavoce del Consiglio Federale dell’Assemblea

La caduta dell’Aquila è vicina

Siamo arrivati al momento cruciale, in cui la superpotenza in declino comincia a dubitare di se stessa? La stampa americana ha appena raccontato quello che l’ex presidente Jimmy Carter ha detto a Donald Trump durante il loro recente incontro. L’inquilino della Casa Bianca ha invitato il suo predecessore per parlare con lui della Cina, e Jimmy Carter ha pubblicamente riferito il contenuto di questo incontro durante un’assemblea battista in Georgia.

Come sono cambiate le esportazioni russe in 5 anni di guerra economica?

Le statistiche dimostrano che la Russia non si è solo ripresa dal colpo inferto, ma ha anche conquistato nuove opportunità. Le esportazioni russe hanno superato gli effetti delle sanzioni occidentali, hanno cambiato la loro struttura e sono diventate più resistenti alle influenze esterne rispetto a prima del 2014. Ciò è evidenziato dai dati presentati dagli economisti pratici al Go Global Summit | Globalizzazione dei marchi in un’economia digitalizzata. Alla fine

Cambiare o Perire: la dura Scelta del Bolivarismo venezuelano

L’arte di vincere la si impara nelle sconfitte (Simon Bolivar) Il tentato golpe raffazzonato di Juan Guaido degli ultimi giorni ha riportato sotto i riflettori mondiali il Venezuela. E con esso il solito insieme di cliché sulla sua situazione economica. I media non ci hanno risparmiato nulla: dal socialismo “che rende tutti poveri”, all’aneddoto dei cugini che “stavano benissimo” e ora “muoiono di fame”. Ma abbiamo anche sentito la campana