Tag "Elezioni"

I 14 segnali sull’esistenza di un complotto per per usare la Russia come pretesto per derubare Trump della presidenza il 19 dicembre o il 6 gennaio

Donald Trump potrebbe ritrovarsi legalmente derubato della sua elezione il 19 dicembre, quando il Collegio Elettorale esprimerà il proprio voto, oppure il 6 gennaio, quando il Congresso si riunirà in seduta plenaria per contare questi voti. In questo momento, gli apparati di potere sono nel panico completo e sembrano essersi accordati sul fatto che “l’interferenza russa nelle elezioni” sarà il pretesto che si propongono di utilizzare per cercare di sottrarre

Sarà la Russia a vincere le elezioni in Francia?

Gli interessi geopolitici della Francia e della Russia sono praticamente gli stessi e questo i politici della destra francese lo sanno bene. Ruslan Ostashko, PolitRussia.com ***** Sottotitoli in Italiano a cura di Mario per SakerItalia.it

Le repubbliche baltiche delle banane

Con l’elezione di Trump, le quotazioni della russofobia stanno calando drasticamente, gli stati che non sono in grado di produrre altro faranno la fine delle repubbliche delle banane sudamericane. Ruslan Ostashko, Politrussia.com. ***** Sottotitoli in Italiano a cura di Mario per SakerItalia.it

Stati Uniti – Il golpe dei Clinton

Hillary e Bill Clinton stanno tentando di prendere il potere negli Stati Uniti e non si fermeranno davanti a nulla. Mai un colpo di stato di queste dimensioni era stato tentato in modo così infido. La denuncia di Steve Pieczenik. ***** Sottotitoli in Italiano a cura di Mario per SakerItalia.it

Lo ha detto! Donald Trump accusa Hillary Clinton di cercare la Terza Guerra Mondiale.

Donald Trump è un uomo dalle mille parole, ma la settimana scorsa, ha pronunciato la frase più importante della sua carriera politica. Ha dichiarato che: “Se stiamo ad ascoltare Hillary Clinton ci ritroviamo con la Terza Guerra Mondiale”, ha detto il Sig. Trump. “Tu non stai più combattendo contro la Siria, stai combattendo contro la Siria, la Russia e l’Iran, giusto?” Finalmente ci siamo arrivati, ha detto quello che milioni

Putin a Valdaj 2016: per i Popoli della Terra, contro le Oligarchie transnazionali

Tarja, Heinz, Thabo, Colleghi, Signore e Signori E’ un grande piacere incontrarvi di nuovo. Voglio iniziare ringraziando tutti i partecipanti, Russi e stranieri, al Club di Discussione Internazionale di Valdai, per la vostra partecipazione costruttiva a questo lavoro, e voglio ringraziare i nostri distinti ospiti per la loro disponibilità nel prendere parte a questa discussione aperta. Il nostro stimato moderatore mi ha appena augurato un buon pensionamento, e anch’io lo

Gli USA si trovano di fronte alla peggiore crisi della loro storia, ed ecco come l’esempio di Putin potrebbe ispirare Trump

Assistere all’ultimo dibattito presidenziale è stata un’esperienza piuttosto deprimente. Penso che Trump ne sia uscito abbastanza bene, ma non è ciò che qui ci interessa veramente. Il punto è: indipendentemente da chi vincerà, una grave crisi è inevitabile. Opzione uno: Hillary vince. Questa è una Obama al cubo, solo peggiore. Ricordate che lo stesso Obama era come Dubya [George W. Bush], solo peggiore. Naturalmente Dubya era proprio come Clinton, solo

Eliseo Bertolasi: Donetsk e Lugansk, continua il Cammino delle due neo Repubbliche

Eliseo Bertolasi è uno dei connazionali che meglio conosce la crisi ucraina. Ha seguito da vicino l’intero sviluppo della crisi ucraina, dai suoi esordi sul Maidan, alla guerra di manovra sino all’attuale tregua, che in realtà è una guerra di posizione. In questi anni non ha risparmiato energie per cercare di trasmettere al pubblico italiano il punto di vista delle popolazioni del Donbass, e quindi per la causa della comprensione