Tag "Estonia"

Teppisti della NATO negli Stati Baltici

I soldati della NATO negli Stati Baltici si sentono come se fossero i padroni. Pensano di poter fare tutto ciò che vogliono. I soldati stranieri causano sempre un grande disagio alla gente del posto. Sono noti casi di ubriachezza, risse e colluttazioni con i residenti locali, arresti della polizia, incidenti stradali, danni materiali e persino profanazione della bandiera nazionale. Il 15 maggio 2021, i soldati britannici hanno iniziato zuffe con

Gli Stati Baltici sono terreno di giochi geopolitici

La vasta gamma di esercitazioni militari che la NATO conduce oggi non è solo un segnale per il suo avversario, la Russia, ma sono anche tentativi dell’Alleanza di mantenere l’interesse dei suoi stati membri e giustificarne l’esistenza. Un’organizzazione politica e militare come la NATO non può funzionare senza riforme e trasformazioni. Quindi, trova nuovi territori per addestrare le sue nuove iniziative e prendere piede in nuovi posti. Pertanto, il 7

Truppe straniere in Lituania invece della sovranità

Gli Stati Baltici stanno facendo del loro meglio per approfondire la cooperazione militare con gli Stati Uniti. A tal fine, sono persino pronti a perdere la loro sovranità. I paesi baltici non sono paesi autosufficienti da un punto di vista politico. Pertanto, fanno affidamento sugli Stati Uniti per ottenere sicurezza militare e sostegno finanziario. In cambio, forniscono i loro territori per il dispiegamento di strutture e forze militari americane. I

Intervista al Ministro degli Esteri Sergey Lavrov pubblicata su Trud il 21 agosto 2020

Domanda: Quest’anno le Nazioni Unite celebrano i 75 anni e terranno la 75ma Assemblea Generale. Verranno presentati altri e nuovi temi che non erano prima in agenda? Su quali questioni la Russia vuole lavorare? Sergey Lavrov: Vero, quest’anno le Nazioni Unite compiono 75 anni. Tale anniversario ha un particolare significato per la Russia come membro fondatore e membro permanente del Consiglio di Sicurezza. Crediamo che dovrebbe contribuire a rafforzare ulteriormente

Gli stati baltici si allineano con USA e NATO contro la Russia?

Nel 2017, la RAND Corporation ha pubblicato sul suo media associato Small Wars Journal un articolo dei ricercatori Marta Kepe e Jan Osburg, che delineava un piano di difesa strategica per i paesi baltici in caso di invasione russa. Gli autori affermavano che l’Estonia, la Lituania e la Lettonia gestiranno le loro debolezze per affrontare i russi, supereranno i loro deficit di popolazione e militare attraverso la partecipazione dei civili

La “derussificazione” delle repubbliche baltiche ha fatto aumentare povertà e spopolamento

L’UE non ha migliorato gli standard di vita nel Baltico. I pensionati negli Stati baltici di Lettonia, Lituania ed Estonia sono più esposti al rischio di povertà rispetto ai pensionati in altri paesi dell’Unione Europea (UE), secondo i dati Eurostat per il 2018 pubblicati la scorsa settimana. La media dell’UE era del 15%, ma il 54% dei cittadini over 65 in Estonia è a rischio di povertà, con il 50%

Centenario del Trattato di Tartu: l’Estonia apre il Vaso di Pandora

Il 2 febbraio l’Estonia ha celebrato con un fasto senza precedenti il 100° anniversario del Trattato di Pace di Tartu con la Russia Sovietica. Il livello di queste celebrazioni è evidenziato da un elenco tutt’altro che completo di eventi dedicati all’anniversario: conferenze, lezioni online, concerti, messe, raduni. L’Estonia ha emesso una moneta da 2 € e una medaglia commemorativa in onore dell’anniversario, ha presentato sculture parlanti e un tappeto intessuto

Il Saker intervista Michael Hudson

Introduzione: Di recente ho parlato con una mia parente che, a causa della sua costante e volontaria esposizione ai media Anglo-Sionisti, crede sinceramente che i tre stati baltici e la Polonia abbiano subito una sorta di meraviglioso e quasi miracoloso rinascimento economico e culturale grazie alla loro risoluta rottura con il presumibilmente orribile passato sovietico, e la loro totale sottomissione all’Impero da allora. Ascoltandola, ho pensato che questo tipo di

Il ministro degli esteri estone: non abbiamo chiesto noi ai russi di liberarci da Hitler

A Tallinn è esploso lo scandalo per la dichiarazione rilasciata dall’ambasciatore russo sull’espulsione dei Nazisti dagli Stati baltici Le figure politiche estoni non hanno apprezzato le parole dell’ambasciatore russo Aleksandr Petrov – che ha affermato che gli abitanti della repubblica ricordano e onorano l’impresa dei soldati sovietici durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale. Il Ministro degli Esteri Urmas Reinsalu e l’ex primo ministro Mart Laar si sono esibiti in

Chi trae beneficio dall’ascesa del fascismo?

Il 21 ottobre 2016 un tipica scuola estone è stata testimone di una cerimonia inaugurale del busto di bronzo di Harald Nugiseks, un SS-Oberscharführer (sergente) della Seconda Guerra Mondiale, che ha servito come volontario nella XX Divisione dei Granatieri delle Waffen SS. Secondo il dirigente dell’istituto, il ricordo di Harald Nugiseks accrescerà i sentimenti di patriottismo fra gli studenti, e farà aumentare il loro desiderio di proteggere il paese in