Tag "Feodor Dostoevskij"

La Russia e l’Europa secondo Dostojevskj

“Non ci saranno in Russia, e mai ci sono stati, tali odiatori, invidiosi, calunniatori e persino palesi nemici, come tutte queste tribù slave, non appena la Russia le avrà liberate e l’Europa accetterà di riconoscerle come liberate! Alla loro liberazione, inizieranno la loro nuova vita proprio con quello che si faranno dare dall’Europa, dall’Inghilterra e dalla Germania, ad esempio, garanzia e protezione della loro libertà, e nonostante nel concerto delle

Konstantin il Grande: lo Zar segreto della Russia

Il problema del potere e della personalità ha affascinato le persone fin dall’inizio della storia. In America ne stiamo attraversando la nostra versione particolare proprio ora. Tutti sembrano essere in guerra con il Presidente e il Congresso. Poi abbiamo un’ossessione strana, a volte morbosa, con Vladimir Putin in Russia. Sono affascinato dalle persone nella storia che riescono a raggiungere l’apice del potere, dove lui (o lei) influenza direttamente la politica

Il comunismo è davvero morto?

Il crollo dell’Unione Sovietica nel 1991 segnò la fine dell’esperimento comunista più lungo della storia recente. Molti videro questo evento come la prova che il comunismo (o il marxismo-leninismo, userò questi termini in modo intercambiabile) non era un’ideologia attuabile. Dopo tutto, quando in Russia il comunismo è formalmente terminato nel 1991, anche i cinesi si sono allontanati in segreto da esso, sostituendolo con un tipo di capitalismo unicamente cinese. Infine,